DIRETTA / Sampdoria Genoa Primavera (risultato finale 1-2) streaming video e tv: Micovschi decide il derby

- Claudio Franceschini

Diretta Sampdoria Genoa Primavera, info streaming video e tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita che è valida per gli ottavi di finale della Coppa Italia

Sampdoria Primavera
Diretta Chievo Sampdoria primavera (LaPresse)

DIRETTA SAMPDORIA GENOA PRIMAVERA (RISULTATO FINALE 1-2): MICOVSCHI DECIDE IL DERBY

Altare chiude bene Ibou Baldè conquistando una rimessa dal fondo. Ottima la partita di Altare, ex Milan, fino ad ora. Conclusioni altissima di Silvestri al 76′ da fuori area. Genova pericoloso con Sibilia! Il suo tiro da fuori area è però centrale. Micovschi! Grandissima azione di Zanimacchia che inventa per il compagno di reparto, cross in mezzo e Micovschi che sigla il sorpasso Genoa a dieci dalla fine. La Sampdoria si riversa ora in attacco alla ricerca del pari. Zanimacchia prova il destro da fuori area, palla alle stelle. Micovschi e Zanimacchia grani protagonisti della partita fino ad ora. Sono tre i minuti di recupero decretati dall’arbitro. Termina il derby di Coppa Italia tra Sampdoria e Genoa. Il Genoa vola ai quarti di finale dove affronterà il Torino, partita piacevole giocata a ritmi alti. (agg. Umberto Tessier)

ATTACCA LA SAMDORIA

Inizia la ripresa tra Sampdoria e Genoa. Sampdoria che inizia bene questa ripresa continuando ad attaccare. Bella iniziativa di Curito che mette in mezzo ma trova il portiere. Ibou Baldè da fuori! Palla facile per il portiere del Genoa. Brutto intervento di Zanimacchia, poteva starci il giallo. Intanto Tazzer prende il posto di Palmese. Bel tentativo di Zanimacchia, Hutvagner mette in angolo. Ammonito Perrone per un fallo a centrocampo. Esce Prelec ed entra Yayi nella Sampdoria. Bella iniziativa dell’ex Benfica Curito, angolo Sampdoria che non produce pericoli Meglio la Sampdoria in questa ripresa, la compagine blucerchiata cerca la stoccata decisiva. Siamo intanto giunti al 70′, resiste la parità tra le due compagini con l’opzione supplementari che si avvicina.(agg. Umberto Tessier)

IBOU BALDE’ PAREGGIA SU RIGORE!

Prova l’iniziativa solitaria Micovski chiuso due volte, il rumeno è il capocannoniere stagionale del Genoa. Punizione Sampdoria dopo il fallo subito da Ibou Baldè. Bel tiro ma l’estremo difensore del Genoa c’è. Risponde il Genoa con Sibilia da fuori area, pallone centrale. Curito al 24′ guadagna un’altra punizione per la Sampdoria, Baldè trova solo la barriera. I blucerchiati sono ora costantemente in attacco. Prova il cross Karic al 30′, pallone troppo lungo. Micovski prova a servire Salcedo, l’attaccante non ci arriva di un soffio. Zanimacchia con il mancino da fuori area non trova la porta. Curito prova l’azione personale in area ma trova solo un calcio d’angolo. Palmese rischia tantissimo in un retropassaggio, il difensore stava per servire Curito. Rigore Sampdoria al 46′! Ammonito Palmese dopo il fallo su Ibou Baldè. Lo stesso Baldè va sul dischetto e non sbaglia! La prima frazione termina in parità. (agg. Umberto Tessier)

LA SBLOCCA ZANIMACCHIA!

Tutto pronto per il derby della Lanterna tra Sampdoria e Genoa valevole per gli ottavi di Coppa Italia Primavera, chi vince trova il Torino ai quarti. Ricordiamo che l’incasso sarà devoluto all’ospedale Pediatrico Gaslini. La Sampdoria in campionato è ultima in classifica mentre il Genoa è la vera rivelazione, entrambe le compagini hanno perso nell’ultimo turno. Ci prova Micovski al 3′, tiro centrale. Pochissime le emozioni in questi primi cinque minuti. Nella Sampdoria gioca il fratello di Keita Baldè, Ibourahima Baldè. Luca Zanimacchia, la sblocca il capitano! Passa in vantaggio il Genoa al 13′! Grandissimo inserimento del numero dieci su cross di Karic! La Sampdoria ora prova l’immediata reazione dopo il vantaggio del Genoa. Bella l’azione del gol con la bella discesa di Karic. (agg. Umberto Tessier)

IL CAMMINO

Eccoci al via di Sampdoria Genoa Primavera: stiamo per arrivare finalmente alla partita molto attesa nel panorama degli ottavi della Coppa Italia. Una competizione che vede in corsa ancora tutte le big: questo anche in virtù del fatto che la maggior parte di loro entra in corsa solo in questo turno. E il caso di Inter e Atalanta, di Fiorentina e Juventus, della Roma e della Lazio: sei delle migliori squadre a livello Under 19 partono oggi nella corsa al titolo di Coppa Italia, mentre il Torino ha superato il turno precedente con un 4-0 allo Spezia e il Milan ha già dovuto far fuori Salernitana (3-1) e Empoli (2-1) entrambe le partite con in panchina Gennaro Gattuso, mentre da oggi avremo Alessandro Lupi a guidare la squadra. Come andranno le cose per Sampdoria e Genoa? Il Grifone fino a qui si è sbarazzato della Spal ai tempi supplementari e della Ternana, anche la Sampdoria invece entra in corsa oggi avendo raggiunto gli ottavi di finale lo scorso anno (aveva eliminato il Milan ai rigori per poi perdere 0-4 contro il Torino). Siamo dunque pronti a vedere cosa succederà nelle sfide del giorno e in particolare in questo derby di Genova: la parola al campo, dove le due squadre Primavera sono finalmente pronte a fare il loro ingresso. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI COPPA ITALIA PRIMAVERA

Sampdoria Genoa Primavera è una delle due partite che sono trasmesse in diretta tv per questi ottavi di Coppa Italia: lappuntamento è su SportItalia e dunque in chiaro per tutti al numero 60 del telecomando (cè anche laccesso al canale 225 di Sky) mentre per la diretta streaming video, in assenza di un televisore, potrete rivolgervi al sito www.sportitalia.com che fornisce le immagini della partita.

LE STATISTICHE

Sampdoria Genoa Primavera si avvicina: andiamo allora ad analizzare alcune delle principali statistiche che accompagnano le due squadre impegnate nel derby di Coppa Italia. Della Sampdoria dobbiamo dire che il nuovo allenatore Simone Pavan ha finora centrato una vittoria e una sconfitta: esordio positivo con un 2-0 sul campo del Verona, poi il pesante 1-4 interno subito contro la Roma. In precedenza in panchina cera Massimo Augusto: lui non era mai riuscito a vincere, collezionando appena due pareggi a fronte di sei sconfitte. Una Sampdoria che in casa – virtualmente questa sera ospita il Grifone – non ha ancora vinto, con un solo pareggio (1-1 contro il Sassuolo) e ben cinque sconfitte; ha segnato appena tre gol in sei partite incassandone la bellezza di 14, numeri che migliorano leggermente fuori casa (5 i gol segnati, per di più con due partite giocate in meno). Il Genoa si può considerare una delle rivelazioni del campionato Primavera 1: in trasferta il suo rendimento è tutto sommato buono perchè sono già arrivate due vittorie (contro Lazio e Udinese), però spiccano le sconfitte subite da Napoli, Milan e Bologna, in più un pareggio a reti bianche contro lAtalanta. Un Genoa che in trasferta segna davvero poco: 5 gol in sei partite, per fare un confronto ne sono arrivati 10 nelle quattro gare che i rossoblu hanno giocato tra le mura amiche. (agg. di Claudio Franceschini)

I VOLTI NOTI

In Sampdoria Genoa Primavera, derby di Coppa Italia, spicca un paio di volti noti nel Grifone. Alessandro Romairone, attaccante di proprietà del Sassuolo, è un figlio darte: papà Gianluca è lattuale Direttore Sportivo del Chievo e in passato ha lavorato anche con il Carpi (dove ha preso il posto di Fabrizio Giuntoli, oggi al Napoli) e a lungo è stato prolifico attaccante nelle serie minori, partendo proprio dal Genoa (squadra della sua città) e chiudendo con il Prato. Alessandro è nato a Vercelli nel dicembre 1999, quando Giancarlo Romairone giocava con la maglia dellAlessandria in Serie C2; laltro volto noto nel Genoa Primavera è lallenatore, Carlo Sabatini: tanti anni come tecnico delle Giovanili (soprattutto Pontevecchio, Venezia e Padova) ma nel 2008 i biancoscudati lo hanno chiamato come tecnico della prima squadra che ha portato alla promozione in Serie B (passando attraverso un esonero, poi richiamato). Con il Frosinone e la Carrarese è andata meno bene; a Como però ha compiuto un miracolo, portando i lariani ai playoff allultima giornata e riuscendo a conquistare unaltra salita di categoria poco pronosticabile. Non è il primo tecnico che torna in Primavera dopo aver assaggiato i professionisti: curiosamente ha fatto lo stesso Simone Pavan, attuale allenatore della Sampdoria oggi avversaria del Genoa: per lui due promozioni dalle giovanili alla prima squadra del Modena, ma le cose non sono mai andate benissimo e così è arrivato il ritorno nel mondo dellUnder 19, dove però sta trovando parecchie difficoltà. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Sampdoria Genoa Primavera infiamma il mercoledì dedicato alle partite di Coppa Italia. Una sfida che ovviamente si è giocata tante volte, ma che nello scorso campionato non era andata in scena; per trovare lultimo precedente tra le squadre genovesi dobbiamo allora tornare al 2015-2016, quando entrambi i derby Under 19 erano terminati sul risultato di parità (0-0 con la Sampdoria ufficialmente in casa, 1-1 laltra sfida). Sempre nel 2015, ma ad aprile e dunque riferita al torneo ancora prima, i blucerchiati avevano vinto entrambe le partite: 2-0 landata, ma soprattutto un incredibile 7-3 nella gara di ritorno, nella quale David Ivan (visto anche in prima squadra) aveva segnato una doppietta e gli altri gol avevano portato la firma di Edoardo Oneto, Giacomo Calò, Adams Barry, Karlo Lulic e Andrea Bacigalupo. Il Genoa per due volte nei primi 12 minuti si era anche portato in vantaggio (con Lorenzo Lanzalaco e Giuseppe Panico), poi aveva segnato il terzo gol con Paolo Ghiglione. In generale nelle ultime dieci partite la Sampdoria è in netto vantaggio: cinque vittorie (quattro senza subire gol e sempre quattro segnando almeno tre reti) a fronte di tre pareggi e due sconfitte. Lultima vittoria del Genoa Primavera risale allaprile 2014: 1-0 con rigore trasformato da Orlando Held. Curiosamente due mesi prima le due squadre avevano disputato un derby nel girone del Torneo di Viareggio: lo avevano vinto per 3-0 i doriani, grazie ai gol di Edoardo Oneto, Nicola Ciccone e Andrea Corsini. Due vecchie conoscenze in panchina, che il derby di Genova lo hanno giocato da grandi protagonisti: Enrico Chiesa e Ivan Juric. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Sampdoria Genoa Primavera sarà diretta dal signor Simone Sozza, sezione di Seregno: alle ore 20:30 di mercoledì 29 novembre si gioca la partita valida per gli ottavi di finale della Coppa Italia 2017-2018. La formula ricalca quella del torneo di Lega A: questo significa che la partita di questa sera sarà secca, non prevede unandata e un ritorno ma invece tempi supplementari ed eventualmente calci di rigore qualora il risultato fosse di parità dopo i 90 minuti. Dalle semifinali si giocherà invece una doppia partita, e dobbiamo anche dire che la vincente di questo derby di Genova affronterà quella che uscirà dallaltro derby degli ottavi, quello tra la Juventus e il Torino, regalandoci in ogni caso una bella partita. 

IL CONTESTO

Sampdoria e Genoa fanno entrambe parte del campionato Primavera 1: anche per loro dunque cè la novità del girone unico che sta creando qualche problema di troppo ad alcune grandi realtà del nostro calcio giovanile. La Sampdoria al momento ha perso 7 delle dieci partite che ha giocato, e ha raccolto la miseria di 5 punti: vero che ha fatto il colpo sul campo del Verona, ma occupa lultima posizione in classifica a -4 dalla penultima e con sei punti da recuperare per salvarsi. Il Genoa invece è una delle rivelazioni: quarto posto con 17 punti e dunque piena zona playoff, sono già 5 le vittorie in 10 partite con tre sconfitte, tuttavia quattro giorni fa è stata interrotta una striscia positiva di quattro gare (10 punti) con un pesante 0-4 subito dal Bologna. Le due squadre genovesi torneranno a sfidarsi sabato, per lundicesima giornata di campionato; questo ottavo di Coppa Italia rappresenta dunque il primo di due episodi ravvicinati tra le squadre.

PROBABILI FORMAZIONI SAMPDORIA GENOA

Joao Gomes Ricciulli si trascina una squalifica dallo scorso anno: sarà dunque indisponibile, al suo posto Simone Pavan dovrebbe mandare in campo il portoghese Mario Filipe Curito che di fatto ricopre il suo stesso ruolo, e che lo scorso gennaio è salito di categoria allinterno delle giovanili blucerchiate. La Sampdoria Primavera sarà in campo con il canonico 4-3-3: dallaltra parte agisce Capelletti, Prelec potrebbe soffiare il posto a Ibourahima Baldé come prima punta. Bisognerà capire se il tecnico vorrà fare ampio turnover oppure confermare grand parte della squadra di campionato: in mediana comunque Ejjaki sarà il riferimento centrale in cabina di regia, sulle mezzali invece si va verso una possibile alternanza e sono in tre a giocarsi le due maglie disponibili, Scotti e Tessiore che erano titolari sabato e poi Davide Canovi, mentre la soluzione offensiva sarebbe rappresentata da Aramini. In difesa Tomic e Ferrazzo giocheranno come terzini con Oliana e il lettone Veips al centro, a protezione del portiere lituano Krapikas che dovrebbe essere ancora titolare. 

Anche nel Genoa di Carlo Sabatini ci sono ovviamente dei dubbi legati al possibile turnover: per esempio Romairone è in ballottaggio con Salcedo per la maglia di prima punta, mentre sugli esterni capitan Zanimacchia e Micovschi se la devono vedere con Gibilterra e Trabacca che danno la sensazione di poter mettere in discussione le scelte dellallenatore. A centrocampo comanda Sibilia, che sarà schierato come playmaker centrale; Zola e Ruben Costa sono ancora in ballottaggio con Bruzzo e Karic, anche in questo caso ovviamente le scelte saranno fatte allultimo e in casa rossoblu bisognerà soprattutto valutare quanta importanza venga data alla partita (al netto del fatto che un derby contro la Sampdoria è sempre speciale). Seno e Altare formeranno la coppia centrale che si muoverà davanti a Rollandi ancora destinato a giocare in porta; i terzini dovrebbero essere Tazzer e Oprut, ma attenzione a Palmese che potrebbe avere una maglia su una delle due corsie, preferibilmente la destra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori