Classifica marcatori Serie A / Capocannoniere: chance per Dybala (19a giornata)

- Davide Giancristofaro Alberti

Classifica marcatori Serie A, capocannoniere: Icardi mantiene lo scettro (19a giornata). Il capitano dellInter è sempre in vetta alla graduatoria dei bomber con 17 reti siglate

Dybala_rigore_Juventus_Genoa_lapresse_2017
Dybala, attaccante Juventus - LaPresse

Paulo Dybala è ancora fermo a quota dodici gol in campionato. Lattaccante della Juventus, dopo un inizio di stagione decisamente sorprendente in cui ha segnato ben dieci gol in sei gare, si è perso per strada, e nelle ultime undici uscite ha trovato la via del gol solo due volte, contro la Spal e con la Sampdoria. Al di fuori della marcatura in Coppa Italia contro il Genoa, la Joya non gonfia la rete dallo scorso 19 novembre, più di un mese fa, nella sfida contro i blucerchiati tra laltro persa dai bianconeri. Allegri ha capito il momento di crisi dellex Palermo, decidendo quindi di lasciarlo in panchina per le ultime gare contro Bologna, Inter e Roma. Il ragazzo pare finalmente essere pronto per riprendersi in mano lattacco dei campioni dItalia in carica, e in vista della sfida contro lHellas Verona, ultima gara dellanno 2017, dovrebbe rivedersi nellundici titolare. Gli scaligeri sono squadra decisamente alla portata dei bianconeri, e Dybala si è spesso e volentieri esaltato contro le piccole: che sia la volta buona per tornare a segnare?

IL DUELLO ICARDI IMMOBILE

Quella fra lInter e la Lazio sarà senza dubbio la partita più interessante di questo diciannovesimo turno del campionato di Serie A, ultimo appuntamento del 2017 con il massimo torneo calcistico dItalia. Una sfida nella sfida visto che di fronte si troveranno i due calciatori che meglio si sono comportati in fase realizzativa nelle precedenti uscite: da una parte il capitano dellInter, Mauro Icardi (attuale capocannoniere), e dallaltra il bomber della Lazio, Ciro Immobile. Sono diciassette i centri del nerazzurro, a secco lo scorso weekend, mentre per il campano sono sedici i gol, tra cui la rete nello scorso turno contro il Crotone. Quattro i rigori di cui ha usufruito Icardi, con un errore, mentre lattaccante di Torre Annunziata ha segnato sei penalty, sbagliandone uno. Due giocatori che vedono la porta in maniera impressionante, ma dalle caratteristiche differenti: più rapace darea linterista, capace di farsi trovare sempre in giusta posizione e con i tempi perfetti, più contropiedista il secondo, micidiale in campo aperto e giocando di rimessa.

LA CRISI DI DZEKO

Continua la crisi del bomber della Roma, Edin Dzeko. Lattaccante della nazionale bosniaca ha segnato otto reti in questa prima metà di Serie A 2017-2018, ma lultima marcatura risale allo scorso primo dicembre nella gara contro la Spal. Numeri negativi spiegati meglio da un altro dato, visto che la rete contro i ferraresi è lunica nelle ultime undici gare di campionato. E pensare che Dzeko, capocannoniere del passato torneo, aveva iniziato la nuova annata in maniera forsennata, con due doppiette contro Hellas Verona e Benevento, e con una rete contro Inter, Milan e Udinese. Un totale di sette gol in sei giornate, che avevano fatto ben sperare la Roma e tutti i suoi tifosi. Dzeko sarà in campo come sempre per questa giornata, la sfida contro il Sassuolo allo stadio Olimpico, e chissà che la gara contro gli emiliani non possa essere loccasione giusta per tornare ad esultare. Del resto i nero-verdi non stanno vivendo una grandissima stagione, e la Lupa appare decisamente più attrezzata dal punto di vista tecnico.

CHANCE PER DYBALA

Pualo Dybala è ancora fermo a quota dodici gol in campionato. Lattaccante della Juventus, dopo un inizio di stagione decisamente sorprendente in cui ha segnato ben dieci gol in sei gare, si è perso per strada, e nelle ultime undici uscite ha trovato la via del gol solo due volte, contro la Spal e con la Sampdoria. Al di fuori della marcatura in Coppa Italia contro il Genoa, la Joya non gonfia la rete dallo scorso 19 novembre, più di un mese fa, nella sfida contro i blucerchiati tra laltro persa dai bianconeri. Allegri ha capito il momento di crisi dellex Palermo, decidendo quindi di lasciarlo in panchina per le ultime gare contro Bologna, Inter e Roma. Il ragazzo pare finalmente essere pronto per riprendersi in mano lattacco dei campioni dItalia in carica, e in vista della sfida contro lHellas Verona, ultima gara dellanno 2017, dovrebbe rivedersi nellundici titolare. Gli scaligeri sono squadra decisamente alla portata dei bianconeri, e Dybala si è spesso e volentieri esaltato contro le piccole: che sia la volta buona per tornare a segnare?

ICARDI SEMPRE IN VETTA

Non cambia la classifica dei marcatori della Serie A dopo il diciottesimo turno della Serie A, giornata pre-natalizia. Al comando troviamo infatti sempre lui, il capitano e centravanti dellInter, Mauro Icardi, che fino ad oggi ha segnato ben diciassette reti, in diciotto partite. Largentino è  imasto a secco nella recente sconfitta di Sassuolo contro i nero-verdi, mentre il turno precedente, contro lUdinese, aveva realizzato un gol, anche se inutile ai fini del risultato (tre a uno per i bianconeri). Guadagna terreno invece Ciro Immobile, che dopo la rete segnata nella sfida contro il Crotone allo stadio Olimpico, raggiunge quota 16, mentre è sempre fermo a 12 lo juventino Paulo Dybala, che in questo periodo sta facendo un po di panchina, complice il momento di forma non proprio esaltante. Splendida performance di Fabio Quagliarella, che contro la sua ex squadra, il Napoli, tocca quota 10, gli stessi realizzati da Dries Mertens.

SORPRESA ILICIC, BENE CRISTANTE E VERDI

Rimangono invece fermi due bomber di razza come Gonzalo Higuain ed Edin Dzeko: largentino è ancora a quota 9, essendo rimasto allasciutto proprio contro i giallorossi, mentre il nazionale bosniaco non riesce a scostarsi dall8, con una rete sola nelle ultime quattordici uscite con la Lupa. Prosegue la sua stagione spettacolare, invece, il trequartista dellAtalanta Josip Ilicic, che contro il Milan, a San Siro ,ha trovato la sua settima rete personale, stesso score del sorprendente Inglese del Chievo, in gol nella gara interna contro il Bologna. Iago Falque del Torino e Ivan Perisic dellInter, sono altri due calciatori a quota sette, mentre a sei realizzazioni troviamo le due sorprese dellUdinese, leggasi Antonin Barak e Kevin Lasagna, le cui prove stanno strabiliando gli addetti ai lavori, in particolare, dopo lo sbarco al Friuli di coach Massimo Oddo. Da segnalare, infine, le sei marcature di due giocatori che con grande probabilità saranno i punti fissi della nazionale italiana dei prossimi anni, leggasi latalantino Cristante e il bolognese Verdi.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A (prime posizioni)

17 reti: Mauro Icardi (Inter)

16 reti: Ciro Immobile (Lazio)

12 reti: Paulo Dybala (Juventus), Fabio Quagliarella (Sampdoria)

10 reti: Dries Mertens (Napoli)

9 reti: Gonzalo Higuain (Juventus)

8 reti: Edin Dzeko (Roma)

7 reti: Ivan Perisic (Inter), Roberto Inglese (Chievo), Kevin Lasagna (Udinese), Josip Ilicic (Atalanta), Iago Falque (Torino)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori