DIRETTA / Roma-Monaco Youth League (risultato finale 1-2): due rigori e tre espulsioni, giallorossi eliminati (8 febbraio 2017)

- La Redazione

Roma Primavera-Monaco: risultato finale 1-2. Al Tre Fontane termina con l’eliminazione dei giovani giallorossi una partita pazza, condita da due calci di rigore e ben tre espulsioni

Marchizza_RomaPrimavera
Foto LaPresse

Al termine di 90 minuti intensi, con un inizio di secondo tempo pazzesco il Monaco espugna il Tre Fontane e porta a casa la qualificazione agli ottavi di Youth League 2016-2017. Per la prima volta in tre stagioni la Roma Primavera viene eliminata prima degli ottavi di finale; non si può parlare di fallimento per la banda di Alberto De Rossi, che ancora una volta ha onorato limpegno europeo e fatto vedere di avere a disposizione una squadra di livello assoluto. Oggi contro un ottimo Monaco, che merita in ogni caso di avanzare nel torneo, ci si è messa di mezzo un po di sfortuna: abbiamo raccontato il clamoroso avvio di ripresa con i due gol in tre minuti dei transalpini e i due rigori assegnati agli ospiti, che hanno sbagliato il primo per poi realizzare il secondo, e trovare la rete del sorpasso appena dopo. Nel frattempo era già stato espulso Eros De Santis; al 66 è stata ristabilita la parità numerica con il secondo cartellino giallo sventolato in faccia a Julien Serrano. La Roma ha preso coraggio: De Rossi ha mandato in campo Antonucci e Franchi in luogo di Grossi e Anocic, ma i giallorossi hanno faticato a costruire azioni da rete degne di questo nome. La più incredibile è arrivata nel finale, quando mancava un minuto al 90: calcio dangolo di Bordin e incornata di Riccardo Marchizza, Badiashile battuto ma pallone che è uscito per questione di centimetri. Al 94 terza espulsione, la seconda per la Roma: per un fallo commesso su Sylla Stefano Ciavattini è stato ammonito per la seconda volta, e le speranze giallorosse si sono esaurite lì. Dunque dopo la Juventus cade anche la Roma: negli ottavi della Youth League non avremo rappresentati italiane.

Nel giro di tre minuti la partita di Youth League cambia totalmente faccia e adesso vede i transalpini in vantaggio con un uno-due che rischia di essere decisivo. Il Monaco entra in campo totalmente trasformato rispetto al primo tempo: al 47  De Santis commette fallo su Bongiovanni, calcio di rigore e il capitano giallorosso, già ammonito, va negli spogliatoi. Dal dischetto si presenta Moussa Sylla ma Crisanto è super e para la conclusione; il Monaco però non accusa il colpo e anzi continua a pressare; Alberto De Rossi intuisce il momento negativo e manda in campo Alessandro Bordin per Keba Coly, ma cinque minuti più tardi Anocic stende Sylla e cè un altro rigore per il Monaco (nelloccasione Ciavattini si fa ammonire per proteste). Questa volta dagli undici metri va Adrien Bongiovanni che non sbaglia; galvanizzato dal pareggio, il club del Principato si riversa in avanti e trova due minuti più tardi la rete del ribaltone, con Moussa Sylla che riesce così a riscattare lerrore precedente. Adesso per la Roma la partita è in salita: due gol subiti in rapidissima successione e un uomo in meno, la Primavera giallorossa dovrà tirar fuori il meglio di sè per provare a recuperare una situazione che al Tre Fontane si è messa malissimo.

Allintervallo della partita di Youth League la Primavera giallorossa mantiene il vantaggio firmato da Lorenzo Grossi (al 12) e si avvicina sempre più allennesimo ottavo di finale del torneo (sarebbe la terza volta consecutiva). La Roma ha iniziato benissimo, impensierendo la difesa monegasca e trovando la rete, come raccontato, su uno sfortunato episodio occorso al portiere Badiashile. La partita poi si è sviluppata senza troppe occasioni; il Monaco ha saputo reagire andando a caccia del pareggio, lo ha sfiorato un minuto dopo essere finito sotto (palo di Bongiovanni) e nel finale di frazione Appin ha provato una conclusione che però non ha inquadrato lo specchio della porta. Si va allintervallo dunque, la Roma è a 45 minuti dalla qualificazione ma deve stare attenta allorgoglio di un Monaco che è rientrato in partita e ora proverà a dare tutto per assicurarsi se nn altro il pareggio.

Si mette benissimo la partita di Youth League per la Primavera di Alberto De Rossi che al 12 minuto sblocca il risultato. La rete porta la firma del centrocampista Lorenzo Grossi, ma arriva grazie a un regalo del portiere del Monaco: Badiashile esce ma sbaglia clamorosamente facendo scivolare il pallone dalle mani, arriva Grossi che non può sbagliare il tocco a porta vuota. Va detto che il vantaggio della Roma è meritatissimo: fin dai primi minuti infatti i giallorossi si sono resi pericolosi gestendo il ritmo e sfiorando il gol al 7 con una conclusione di Frattesi che, dopo una deviazione di un difensore, ha toccato il palo terminando a lato. Il Monaco, colpito a freddo dalla beffa del gol, ha comunque avuto una bella reazione: tiro da fuori di Adrien Bongiovanni e palla sul palo con Crisanto battuto. I transalpini però hanno problemi con gli ammoniti: nel primo quarto dora tre dei quattro difensori hanno subito il cartellino giallo, nella Roma sanzionato Eros De Santis per un fallo su Alioui.

Di Youth League comincia: i due allenatori hanno già presentato le formazioni ufficiali della partita, e possiamo dunque andare a leggerle nel dettaglio. Alberto De Rossi conferma le indiscrezioni: nel tridente offensivo Soleri è la prima punta con il supporto di Tumminello e Keba Coly, a centrocampo ci sono Frattesi e Anocic che danno supporto a Grossi mentre come sempre la difesa sarà guidata da Marchizza. E modulo 4-4-2 per il Monaco: Sylla e Bongiovanni compongono il reparto offensivo ma bisognerà fare particolare attenzione agli esterni Appin e Aliou che giocheranno in costante proiezione offensiva. Al Tre Fontane calcio dinizio alle ore 14:00, gara secca con in palio un posto negli ottavi di finale (ci sarà sorteggio al termine delle partite per definire il tabellone). 12 Crisanto; 2 E. De Santis, 13 Ciavattini, 5 Marchizza, 3 Lu. Pellegrini; 7 Frattesi, 4 Grossi, 21 Anocic; 11 Tumminello, 9 Soleri, 20 Keba Coly. A disposizione: 1 An. Romagnoli, 6 Bordin, 10 Antonucci, 15 Nani, 16 Marcucci, 18 Franchi, 22 Valeau. Allenatore: Alberto De Rossi 1 Badiashile; 2 NGakoutou-Yapende, 4 Mbae, 5 Serrano, 3 A. Silva; 7 Appin, 6 Muyumba, 8 Diallo, 11 Aliou; 10 Bongiovanni, 9 Sylla. A disposizione: 16 Mifsud, 12 Ouedraogo, 13 Zerkane, 14 Kote, 15 Enjolras, 17 Abanda Mfomo, 18 Delpierre. Allenatore: Frédéric Barilaro

Alla vigilia di Roma Primavera-Monaco, lallenatore giallorosso Alberto De Rossi ha analizzato la partita che attende la sua squadra nel playoff di Youth League; lo ha fatto a margine della vittoria di campionato contro il Pisa, un clamoroso 8-1 (triplette di Tumminello e Soleri) in una partita nella quale lUnder 19 della Roma ha potuto contare su due giocatori fuori categoria come Gerson e il nuovo acquisto Clement Grenier. Anche grazie a loro abbiamo dimostrato la nostra superiorità tecnica ha detto De Rossi, che poi ha voluto sottolineare lottimo spirito di gruppo messo in campo dai suoi ragazzi, che si sono cercati luno con laltro e, secondo le parole dellallenatore, sarà un fattore davvero importante in ottica futura. Uno spirito che sarà necessario contro il Monaco: Sappiamo bene di che pasta sono fatti e siamo concentrati su di loro ha detto il tecnico. Sarà una partita difficile, ma vogliamo vincerla per tornare a Nyon. Infine qualche parola anche sul nuovo arrivato, il difensore argentino Matias Nani: Finalmente siamo riusciti a dargli minutaggio, sono contento per il suo inserimento perchè è un ragazzo di prospettiva.

I bomber di Roma Primavera e Monaco hanno segnato entrambi cinque reti in questa edizione della Youth League, ma con una differenza importante: Marco Tumminello infatti i suoi gol li ha messi a segno in quattro partite, mentre Irvin Cardona li ha fatti in sei gare. Al di là di questo si tratta di due ottimi attaccanti: Tumminello ha già tre panchine con la prima squadra della Roma (anche se non ha mai giocato) e i suoi numeri stagionali parlano di 20 gol in 15 partite, con 11 centri in otto gare di campionato (nel quale ha saltato le prime quattro partite per unespulsione pesante che si trascinava dallo scorso anno). Irvin Cardona, classe 97, è diventato professionista in estate, e anche lui fa parte della prima squadra del Monaco. E stato decisivo nelle prime due giornate di Youth League, nelle quali ha segnato due doppiette che sono valse 6 punti alla sua squadra. Prima punta classe 97, gioca già nella Francia Under 20 con cui ha realizzato due gol in quattro partite (ha fatto il suo esordio lo scorso agosto). Nel Monaco che ultimamente ha lanciato tanti giovani potrebbe presto esserci spazio anche per lui, intanto vuole provare a trascinare lUnder 19 verso la vittoria della Youth League.

Si avvicinano alla loro partita di playoff in Youth League; come abbiamo già detto i giallorossi hanno sempre vinto nel loro cammino di Domestic Champions Cup. Nel primo turno i giallorossi hanno fatto fuori lApoel, chiudendo i conti nella trasferta del Makarion di Nicosia grazie alla doppietta di Tumminello (in due minuti) e al sigillo di Spinozzi nel secondo tempo. Al ritorno è finita con un roboante 6-1: tripletta di Tumminello e doppietta di Soleri, gol di Marcucci e rete cipriota quando il risultato era già di 4-0. Secondo turno più duro, ma comunque superato in scioltezza: al Turners Cross la Roma ha piegato il Cork per 3-1 trovando il vantaggio con Frattesi e poi, dopo il pareggio di Drinan, le reti di Soleri e Franchi negli ultimi cinque minuti di partita. Il ritorno al Tre Fontane si è così trasformato in una specie di formalità: i giallorossi di Alberto De Rossi lhanno comunque vinto trovando la rete di Keba Coly nella ripresa. Sono stati 12 i punti del Monaco nel suo girone di Youth League: i transalpini hanno vinto subito contro Tottenham (3-2 esterno) e Bayer Leverkusen (2-1) per poi subire un doppio, pesantissimo rovescio dal Cska Mosca (1-4 e 0-5 in casa). In un gruppo molto equilibrato il Monaco si è comunque qualificato grazie al 2-1 sul Tottenham nella partita di ritorno e, soprattutto, al 2-1 di Leverkusen con cui ha impedito ai tedeschi di effettuare laggancio e il possibile sorpasso in virtù della sfida diretta a favore.

Sarà diretta dallarbitro israeliano Roi Reinshreiber; in programma mercoledì 8 febbraio alle ore 14:00, è la partita valida per il playoff di Youth League 2016-2017. Si gioca in gara secca: la Roma ha guadagnato laccesso alla sfida superando i due turni di Domestic Champions Cup, alla quale era qualificata come campione dItalia, e ora cerca il terzo ottavo di finale consecutivo.

Il Monaco invece è passato attraverso il girone: lo ha chiuso al secondo posto (12 punti) alle spalle del Cska Mosca, e dunque dovrà giocare una partita in più per arrivare agli ottavi. La gara si disputa al Tre Fontane perchè il regolamento prevede che a giocare in casa sia la squadra che arriva dalla Domestic Champions Cup; un vantaggio in più per la Roma, che in questa manifestazione ha sempre vinto e lo ha fatto per di più con un cospicuo bottino di 13 gol segnati (in quattro partite) e appena due subiti.

La Primavera di Alberto De Rossi sta dominando anche in campo nazionale: è seconda nel girone C con 4 punti (e una partita) da recuperare allInter, ma tra metà settembre e inizio dicembre ha infilato una serie di nove vittorie consecutive prima di perdere improvvisamente due gare. Non solo: ha già messo le mani sulla Supercoppa Italia (4-0 proprio allInter), è in finale di Coppa Italia con quattro vittorie su quattro (un solo gol subito) e in stagione ha vinto 21 delle 25 partite che ha giocato.

Per questo motivo i giallorossi partono favoriti contro il Monaco; per questo, e anche per il fatto di essere abituati a giocare in Youth League, visto che nelle ultime due edizioni la Roma è sempre arrivata almeno ai quarti. Anche così tuttavia la gara del Tre Fontane andrà presa con le molle: il Monaco ha già dimostrato di saper essere una squadra ostica.

Dove la gara si potrebbe giocare è sul reparto offensivo dei transalpini: in sei partite del girone il Monaco ha incassato la bellezza di 14 gol, risultando la peggior difesa tra le squadre che hanno superato il girone e facendo meglio, in generale, soltanto di Celtic, Rostov e Ludogorets. Al termine di questa partita, e di quelle che compongono il quadro dei playoff, avverrà il sorteggio per gli ottavi di finale; la Roma spera di esserci e di proseguire una volta di più la sua avventura europea.

Roma Primavera-Monaco sarà trasmessa in diretta tv sulla pay tv del digitale terrestre, che copre le partite di Youth League delle squadre italiane: per tutti gli abbonati lappuntamento è sui canali Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD e, in assenza di un televisore, si potrà assistere alla partita anche su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, ovvero in diretta streaming video grazie allapplicazione Premium Play che non comporta costi aggiuntivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori