Classifica marcatori Serie A / Capocannoniere: Immobile vs Mertens, che sfida all’Olimpico! (31^giornata)

- Carlo Necchi

Classifica marcatori Serie A, capocannoniere: la 31^giornata si apre con la doppietta di Higuain. Dzeko e Belotti dovranno rispondere insieme a Icardi e Mertens

icardi_inter_lapresse_2017
Probabili formazioni Genoa Inter:- LaPresse

Nuovo episodio nella classifica marcatori di Serie A: Lazio-Napoli significa soprattutto sfida tra Ciro Immobile e Dries Mertens. Finora in questa giornata tutti i primi della classe hanno segnato, con la sola eccezione di Mauro Icardi; la doppietta di Gonzalo Higuain ha portato a cinque i giocatori ad aver realizzato almeno 20 gol (lanno scorso il solo Pipita aveva raggiunto tale cifra) e Immobile potrebbe agganciarli con una doppietta. Si profila un testa a testa splendido per il titolo di capocannoniere del campionato; intanto possiamo mettere a confronto i due sfidanti di questa sera e dire che Immobile – il riferimento è ovviamente al solo campionato – ha segnato 9 gol nellanno solare 2017, centrando una doppietta contro il Bologna e rimanendo a secco soltanto in tre partite (Juventus, Milan e Cagliari), mentre era squalificato per la partita contro il Chievo. Anche Mertens è a 9 gol nel nuovo anno: per lui doppietta alla Roma e tripletta al Bologna (entrambe fuori casa) e cinque partite senza riuscire a segnare (Sampdoria, Milan, Genoa, Atalanta e Juventus) oltre a quella contro il Chievo in cui però è rimasto in panchina senza entrare. Ora staremo a vedere come si concluderà questa appassionante sfida (agg. di Claudio Franceschini)

Le gare del pomeriggio hanno regalato numerosi gol che hanno modificato la classifica dei marcatori della Serie A. Sia Edin Dzeko che Andrea Belotti hanno segnato una rete portandosi a quota 24: il Gallo è entrato nel tabellino marcatori di Cagliari-Torino, terminata 3-2 per i granata, mentre il bosniaco è entrato nel 3-0 con cui la Roma ha superato il Bologna al Dall’Ara. Resta a secco Mauro Icardi, che non trova nessuna retr contro il Crotone: l’argentino è fermo a quota 20 centri stagionali. Borriello segna invece la sua quattordicesima rete; Bacca la tredicesima. Salah sale a 11 mentre al Sant’Elia c’è spazio per un gol storico: è quello di Han, primo nordcoreano a siglare una rete in Serie A. La classifica dei marcatori della Serie A sta regalando sicuramente grandi emozioni in testa, ma anche altri calciatori emergenti nella parte bassa stanno regalando diverse reti nelle ultime giornate. Tra questi c’è Bruno Fernandes ancora in rete oggi nella gara Sampdoria-Fiorentina in corso proprio in questo momento. Il portoghese sale così a cinque reti, prendendosi ormai il posto che a inizio stagione era di Ricky Alvarez. Non sono invece riusciti a segnare Schick, Fabio Quagliarella e Federico Bernardeschi. Mentre era fermo per infortunio Luis Muriel è rimasto fuori per scelta tecnica il croato Nikola Kalinic con Paulo Sousa che ha deciso di mandare in campo Kouma Babacar. Staremo a vedere se arriveranno altri gol in questa giornata e soprattutto cosa combineranno nel pomeriggio Edin Dzeko, Andrea Belotti e Mauro Icardi. (agg. di Matteo Fantozzi)

Si torna in campo alle 12.30 con il lunch match di Serie A Sampdoria-Fiorentina. In campo ci saranno tanti calciatori di rilievo, ma soprattutto una sfida nella classifica dei marcatori della Serie A. Da una parte troviamo infatti Fabio Quagliarella e Schick a otto reti, i due sono reduci dalle marcature che hanno permesso la bella vittoria di San Siro di lunedì scorso contro l’Inter. Mancherà invece il calciatore che ha segnato più gol con la maglia blucerchiata quest’anno e cioè Luis Muriel con dieci. Meglio di tutti loro ha fatto però Nikola Kalinic con quattordici reti è in fatti il meno distante dalla coppia di testa Belotti-Dzeko a ventitré. Torna dal primo minuto Federico Bernardeschi che curiosità ha fatto gli stessi gol dell’assente di giornata. Sarà comunque interessante vedere chi vincerà la sfida nella sfida tra Fabio Quagliarella e Nikola Kalinic. (agg. di Matteo Fantozzi)

La doppietta di Gonzalo Higuain riaccende la lotta ai vertici della classifica dei marcatori della Serie A. L’argentino ha superato Dres Mertens e Mauro Icardi che giocheranno oggi. Il calciatore della Juventus è ora a ventuno reti, mentre gli altri due a venti, L’argentino dell’Inter è quello che ha l’impegno più facile perché i nerazzurri scenderanno in campo contro il Crotone all’Ezio Scida. Sarà invece più delicato l’incontro che dovrà disputare il belga con il Napoli ospite della Lazio in una partita che vale la qualificazione alla Champions League per le squadre di Maurizio Sarri e Simone Inzaghi. Non scordiamoci ovviamente di Edin Dzeko e Andrea Belotti che sono in testa a ventitré marcature. Il bosniaco sarà titolare in Bologna-Roma dove spera di segnare magari anche più di una rete come la settimana scorsa tra le mura amiche contro l’Empoli. Il Gallo invece sarà ospite dello Stadio Sant’Elia dove il Torino affronterà il Cagliari. (agg. di Matteo Fantozzi)

Vi avevamo avvisati: l’atteggiamento di Gonzalo Higuain in Juventus-Chievo lasciava intendere che il Pipita avrebbe arricchito più di una volta il suo bottino personale nella classifica marcatori, e così è stato. Dopo aver raggiunto nel primo tempo a quota 20 gol Icardi e Mertens grazie al gol del momentaneo 1 a 0 contro i clivensi – realizzato su assist di Dybala – l’attaccante argentino ha completato il sorpasso sui diretti concorrenti di Inter e Napoli nella graduatoria riservata ai cannonieri nella seconda frazione. Il gol numero 21 di Higuain in campionato è arrivato all’84’ sugli sviluppi di un assist di Lichtsteiner dalla fascia destra. Lucidissimo come sempre accade quando si trova in area di rigore, il Pipita invece di scegliere la soluzione più rischiosa di potenza ha deciso di stoppare il pallone di destro e, messo fuori tempo Sorrentino, ha poi insaccato da pochi passi in tutta tranquillità. Con la doppietta di stasera Higuain si porta adesso a sole 2 lunghezze dai leader della classifica Belotti e Dzeko: ma con questo stato di forma, e ancora 7 giornate a disposizione, il tempo per una rimonta sembra esserci tutto…(aggiornamento di Dario D’Angelo)

Era a digiuno da troppo tempo Gonzalo Higuain per restare a secco in campionato anche in questo Juventus-Chievo valido per la 31esima giornata di Serie A. Il Pipita, che nella classifica marcatori fino a oggi con 19 reti era in quinta posizione alle spalle di Dzeko, Belotti (23 gol), Icardi e Mertens (20 gol), con la realizzazione messa a segno al minuto 23′ della sfida attualmente in corso allo Stadium di Torino, sale a quota 20 completando l’aggancio nei confronti degli attaccanti di Inter e Napoli. Per capire se nell’anticipo di oggi tra Juve e Chievo assisteremo anche al sorpasso è ancora presto, ma l’Higuain visto in campo nei primi minuti di gara lascia ben sperare. Il gol che ha sbloccato il risultato allo Stadium è stato frutto di una splendida azione orchestrata sulla fascia destra da parte di Paulo Dybala, bravo a mettere in mezzo un pallone a centro area comodo -per uno come Higuain- da spedire in rete. Seguiranno altri gol? (aggiornamento di Dario D’Angelo)

Primi movimenti nella classifica marcatori di Serie A, anche se in posizioni di rincalzo, come è normale che sia dal momento che finora si è giocato un solo incontro, Empoli Pescara, che ha messo di fronte due squadre in evidente difficoltà in questo campionato. Possiamo comunque annotare il gol numero otto per Gianluca Caprari, certamente il miglior marcatore stagionale del Pescara ultimo in classifica: piccola soddisfazione personale per il giocatore di proprietà dellInter, che naturalmente attende di scoprire quale sarà il proprio destino nella prossima stagione. Per lEmpoli invece ha segnato Omar El Kaddouri, che è arrivato in Toscana a gennaio dal Napoli ed è al secondo gol con la sua nuova maglia, dopo quello che aveva segnato prima della pausa proprio contro la sua ex squadra. In Atalanta Sassuolo si salirà già di livello, in particolare per merito del Papu Gomez che, come potete leggere più diffusamente nel paragrafo sottostante, è addirittura il capocannoniere della Serie A nellanno solare 2017. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Parlando della classifica marcatori di Serie A con una particolare attenzione agli anticipi del sabato, possiamo notare che scende in campo oggi anche lAtalanta del Papu Gomez, che è il capocannoniere dellanno solare 2017. Infatti, da Capodanno in poi nessuno ha segnato più del numero 10 dellAtalanta nel nostro massimo campionato, nemmeno i due veri capocannonieri Andrea Belotti ed Edin Dzeko. Un rendimento straordinario per largentino, ancora di più nelle ultime due giornate nelle quali ha infilato una doppietta contro il Pescara e una tripletta sul campo del Genoa. Il Papu è ormai un personaggio a tutto tondo: il suo allenatore Gian Piero Gasperini ha promesso che ballerà la Papu Dance se lAtalanta raggiungerà lEuropa League, mentre Eusebio Di Francesco, lallenatore del Sassuolo che fra poco sarà di scena a Bergamo, ha ammesso che in estate i neroverdi avevano provato a prendere Gomez. Chissà come sarebbe cambiato in quel caso il cammino di Atalanta e Sassuolo (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Nella classifica marcatori potrebbe profilarsi un duello fra Andrea Belotti ed Edin Dzeko per il titolo di capocannoniere. Torino-Roma, due squadre che nella storia spesso hanno avuto grandi bomber, ma di recente hanno primeggiato poche volte. Per quanto riguarda i granata, abbiamo il freschissimo ricordo di Ciro Immobile capocannoniere soli due anni fa, ma prima di lui dobbiamo tornare ai gloriosi anni Settanta con i gemelli del gol Paolo Pulici (tre volte) e Francesco Graziani, miglior marcatore nel 1977, ultima volta per il Torino fino a Immobile. Per la Roma abbiamo il primo posto di Francesco Totti nel 2006-2007 con 26 gol, ma prima del numero 10 bisogna tornare ai tre titoli di capocannoniere conquistati negli anni Ottanta da Roberto Pruzzo, lultimo nel 1985-1986. Dunque negli ultimi 30 anni abbiamo un solo bomber a testa per Torino e Roma: sarà lanno buono per migliorare le statistiche di granata e giallorossi? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Il campionato di Serie A 2016-2017 sta riservando una bella lotta per la classifica marcatori, che nella passata stagione era stata cannibalizzata da Gonzalo Higuain. Questanno El Pipita ha normalizzato la sua media gol, andando comunque a segno 19 volte. Meglio di lui hanno fatto Edin Dzeko della Roma e Andrea Belotti del Torino, che attualmente condividono lo scettro di capocannoniere. Entrambi hanno messo dentro 23 gol: il romanista si è aiutato con un calcio di rigore ma ne ha falliti altri due, anche per il granata rapporto di amore-odio con il dischetto poiché di 4 tiri ne ha convertito solo 1. Altri due giocatori hanno già toccato quota 20 gol in questo campionato: sono Dries Mertens del Napoli (per lui 2 rigori) e Mauro Icardi dellInter (3 penalty). Il belga in particolare è arrivato a quota 26 reti stagionali: con il prossimo gol eguaglierà il suo massimo personale di 27, stabilito nel 2011-2012 quando vestiva la maglia del PSV Eindhoven. In tal senso vale la pena ricordare anche lexploit di Edin Dzeko, divenuto il giocatore della Roma con il maggior numero di gol nella singola annata (ad oggi sono 33, il suo top rimangono i 36 del 2008-2009 con il Wolfsburg).

Proseguendo nella classifica marcatori della Serie A troviamo il già citato Higuain e i suoi 19 centri per la Juventus, poi Ciro Immobile della Lazio che sabato scorso ha toccato quota 18; più staccati latalantino Alejandro Gomez e il croato della Fiorentina Nikola Kalinic, con 14 reti a testa. Nella 31^giornata il primo a scendere in campo sarà Higuain, impegnato allo Juventus Stadium contro il Chievo nel terzo anticipo del sabato. Domenica alle 15 protagonisti Dzeko, Belotti e Icardi, rispettivamente a Bologna, Cagliari e Crotone quindi tutti in trasferta. Mertens entrerà in scena nel posticipo delle 20:45, che vedrà il Napoli far visita alla Lazio. Come cambierà la classifica marcatori dopo questo turno di Serie A? La parola ai bomber

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori