DIRETTA / Mondiali nuoto 2017 info streaming video e tv: 50 dorso donne, oro Medeiros (Budapest)

- Claudio Franceschini

Diretta Mondiali nuoto 2017, oggi 27 luglio: info streaming video e tv, l’orario delle gare, il programma completo e le finali per l’assegnazione delle medaglie di questo intenso giovedì

Bronte_Cambpell_100sl_lapresse_2017
Bronte Campbell difende l'oro Mondiale nei 100 stile (Foto LaPresse)

I Mondiali nuoto 2017 aprono la grande storia di Mireia Belmonte: la spagnola, già argento nei 1500 alle spalle del fenomeno Katie Ledecky, mette tutte dietro di sè nella finale dei 200 farfalla e si prende la medaglia doro. Splendida affermazione della Belmonte: 20556 il suo tempo, con il quale sopravanza per 13 centesimi la tedesca Franziska Hentke e per 76 lidolo di casa Katinka Hosszu, felicissima per lennesima medaglia iridata in una gara che non è esattamente nelle sue corde, e nella quale ha comunque rifilato 65 centesimi alla quarta (la sudocoreana Sehyeon An). La medaglia doro nei 50 rana la porta a casa il Brasile: Etiene Medeiros festeggia in 2714 e un centesimo sulla cinese Yuanhui Fu, che sul podio piange disperata per loccasione persa più che per la gioia di un argento mondiale. Il bronzo è della bielorussa Aliaksandra Herasimenia, staccata di 9 centesimi dalla Fu. Niente da fare per Luca Pizzini nella semifinale dei 200 rana: lazzurro rimane fuori dalla finale di domani per appena 11 centesimi, una grande beffa per lui che comunque ha nuotato decisamente bene e ha pagato lalta competitività delle due frazioni (è giunto quinto nella sua). (agg. di Claudio Franceschini) 

Ed è già tempo di medaglie ai Mondiali di nuoto di Budapest 2017: si sono infatti appena svolte le finali per 200metri misti maschili oltre che la prova regina quella dei 100 metri maschili a stile libero. Nella prima categoria va detto che la medaglia doro è andata allo statunitense Chase Kalisz che ha raccolto il tempo di 1.55.56, mentre largento è arrivato allo giapponese Kosuke Hagino, con il cinese Shun Wang al gradino più basso del podio. Per quanto riguarda la prova regina dei Mondiali i 100 a stile maschile ora il nuotatore più veloce del mondo è lo statunitense Caeleb Dressel che raggiunge il crono di 4717 e ripete la grande prova personale fatta nella staffetta 4×100. Dietro di lui, medaglia doro, il podio è stato completato da un altro atleta americano Nathan Adrian a4 778 con terzo e bronzo per il francese Mehdy Metella che chiude in 47?89. Segnaliamo che poi la nostra Federica Pellegrini non ce lha fatta: la divina non ha trovato un crono valido per accedere alla finale dei 100 m femminili stile libero. (agg Michela colombo) 

Stiamo per rientrare nel vivo della giornata di nuoto in vasca alla Danube Arena per i Mondiali di nuoto 2017 a Budapest: si darà infatti avvio solo tra pochi minuti al programma serale con finali e semifinali che vedrà in realtà non troppi italiani presenti in gara. I riflettori in ogni caso saranno puntati sulla nostra Federica Pellegrini, di nuovo in vasca alla riceva di un crono sufficientemente basso per accedere alla finalissima prevista per domani sera. Con lei spazio anche a Luca Pizzini che passato alle batterie dei 200 rana  è atteso di nuovo in acqua per qualificarsi alla finalissima, prevista anchessa nella giornata di domani. Buone notizie sono arrivate nel pomeriggio di oggi invece dalla Alfred Hajbos arena: qui il nostro Settebello ha vinto per 8-4 contro lAustralia conquistando così la possibilità di giocarsi la finale per il 5-6 posto contro la nazionale di pallanuoto maschile del Montenegro il prossimo sabato. (agg Michela Colombo) 

La mattinata dei Mondiali nuoto 2017 si chiude in maniera positiva per lItalia: Federica Pellegrini si qualifica per la semifinale dei 100 stile – gara che non ha mai avuto nelle corde – con il nono tempo totale, nuotando in 5392. Niente da fare per Silvia Di Pietro, diciannovesima in 5474 e fuori per 25 centesimi; miglior tempo assoluto ovviamente per Sarah Sjostrom (5301) che ha preceduto Pernille Blume, Simone Manuel e Penny Oleksiak (le ultime due oro ex aequo alle Olimpiadi di Rio), tutte nel giro di 17 centesimi. Sesto posto per lolandese Ranomi Kromowidjodjo e settimo per Emma McKeon: separate da due centesimi, per ora le due si schermano insieme alla campionessa in carica Bronte Campbell, ottava. Qualificato alla semifinale anche Luca Pizzini, che nei 200 rana ottiene il sesto miglior tempo in 20986; le batterie sono preda del russo Anton Chupkov che rifila ben 75 centesimi al secondo, il britannico Ross Murdoch. Niente da fare invece per Matteo Restivo nei 200 dorso: lazzurro ha chiuso beffardamente al diciassettesimo posto, lasciato fuori per appena 3 centesimi dal neozelandese Corey Main. Ryan Murphy è stato il più veloce in vasca: 15611, quasi mezzo secondo rifilato a Peter Bernek. Ultima gara della mattinata la staffetta 4×200 stile femminile: appena dieci nazionali in gara e tutte nella stessa batteria. LItalia senza Federica Pellegrini non è riuscita a centrare la finale; miglior tempo alla Cina in 75175 davanti a Giappone, Stati Uniti e Australia. (agg. di Claudio Franceschini) 

Stiamo per entrare nel vivo della terzultima giornata dai Mondiali di nuoto 2017: a Budapest e per la precisione alla Danube Arena sta per aver inizio le prime batterie del nuoto di vasca della mattinata. Fittissimo il programma come al solito:  a minuti infatti dovrebbero scendere in vasca le nuotatrici iscritte alle batterie dei 100 m stile libero. Qui due le azzurre iscritti alla gara ovvero la nostra Federica Pellegrini, già oro nei 200 a stile libero nella serata di eir e Silvia di Pietro, che ieri ha provato a portare  a medaglia la staffetta mista 4×100 senza però incontrare il successo. Dopo di loro laltro azzurro in gara sarà Matteo Restivo iscritto di 200 dorso: la sfida in questa disciplina sarà difficile per lazzurro! (agg Michela colombo)  

Si apre un’altra splendida giornata ai Mondiali nuoto 2017: quale modo migliore per farlo delle batterie dei 100 stile femminili? Bronte Campbell difende l’oro vinto due anni fa, Federica Pellegrini – se non arriverà la rinuncia – ci prova nuovamente, Sarah Sjostrom beffata a Kazan e alle Olimpiadi di Rio va a caccia di un’altra monumentale gara per amplificare ancor più la sua grandezza.

Questo però sarà solo l’avvio della giornata: nelle batterie dei 200 rana maschili Luca Pizzini cercherà l’accesso a una semifinale che eventualmente ci sarà nel pomeriggio, in quelli femminili non ci saranno italiane ma Yuliya Efimova e Lilly King, rispettivamente bronzo e oro (con record del mondo) nei 100 rinverdiranno la loro rivalità. 

Prima ancora, ci saranno le batterie dei 200 dorso maschili: in vasca Matteo Restivo nella terza frazione (in totale sono cinque). L’ultima gara della mattinata, la cui finale chiuderà il programma del pomeriggio, sarà invece la 4×200 stile femminile: ci sarà ovviamente anche l’Italia guidata da Federica Pellegrini, ovviamente la finale dovrà essere un obiettivo primario e qui si potrebbe anche sperare di andare a caccia di medaglie.

Per quanto riguarda il programma del pomeriggio, come già detto ci saranno le semifinali delle gare disputate nella mattina; le finali invece non vedranno in vasca gli italiani, a meno che appunto non arrivi qualche soddisfazione dalla staffetta. Ad ogni modo sono gare da seguire: si parte con i 200 misti maschili: per la medaglia doro non dovrebbero esserci dubbi circa il duello Stati Uniti-Giappone tra Chase Kailsz e Kosuke Hagino, peccato per Federico Turrini ma entrare in questa finale era davvero molto complicato.

C’è poi la finale dei 100 stile maschili, con il francese Mehdy Metella e l’americano Caeleb Remel Dressel (oro nella staffetta mista ieri sera) separati da un solo centesimo in semifinale, e con Nathan Adrian che non parte affatto battuto ma dovrà provare a tenere dietro i due australiani Cameron McEvoy e Jack Cartwright. Avremo in seguito la finale dei 50 dorso femminili: anche qui un centesimo a separare Etiene Medeiros (Brasile) e Yuanhui Fu, ma soprattutto tra il terzo e il settimo tempo di semifinale ci sono appena 6 centesimi e dunque questa gara si preannuncia entusiasmante, anche se le italiane non vi hanno preso parte.

Prima della staffetta, occhio ai 200 farfalla femminili perchè lo spettacolo potrebbe essere assicurato: Franziska Hentke si è presa il miglior crono nella semifinale, ma la sensazione è che Katinka Hosszu e Mireia Belmonte si siano risparmiate per una finale che sarà tiratissima, anche perchè le sorprese cinesi sono lì e se la giocano, così come lungherese Liliana Szilagyi che però ha chiuso in calo la sua frazione (settimo tempo complessivo).

Come al solito sarà possibile assistere in diretta tv alle fasi cruciali dei campionati del mondo di nuoto di Budapest 2017 grazie all’ampia copertura televisiva che la Rai dedica all’evento grazie al canale 57 (in alta definizione) dove vengono trasmesse la maggior parte delle gare e tutte le più importanti che vedono protagonisti i nostri atleti.

La diretta streaming video è garantita dall’app RaiPlay scaricabile sui dispositivi mobili o accessibile tramite web browser all’indirizzo www.raiplay.it. In alternativa sarà possibile sintonizzarsi su Eurosport 2, canale disponibile nelle piattaforme di Sky e Mediaset Premium, oltre che in streaming sull’app Eurosport Player.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori