FERRARI STRATEGIA BOX DISASTROSA, FLOP IN QUALIFICA A SUZUKA/ Arrivabene “Errore grave e inaccettabile”

- Davide Giancristofaro Alberti

Ferrari strategia box disastrosa, flop in qualifica a Suzuka. Gomme e lettura meteo sbagliate: Vettel chiude in nona posizione con Raikkonen che strappa il quarto tempo

ferrari_suzuka_2018
Flop Ferrari alle qualifiche di Suzuka

Arrivano le dichiarazioni del team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene, dopo le disastrose qualifiche delle Rosse sul circuito di Suzuka, Giappone. «Un errore grave, inaccettabile per una squadra come la Ferrari», dice il manager di Maranello commentando la sbagliata scelta delle gomme a seguito di un’errata interpretazione del meteo: «Sono arrabbiato, ci siamo parlati con i tecnici – ha detto ai microfoni di SkySport al termine delle qualifiche – siamo una squadra giovane, siamo tutti impegnati a cercare di fare del nostro meglio, ma a volte serve meno intelligenza e un po’ più di esperienza e di furbizia in queste cose. Mi prendo le mie responsabilità». Sui social è scoppiata la polemica e moltissimi tifosi delusi della Ferrari hanno chiesto la “testa” dello stesso team principal. La sensazione circolante è che a fine stagione si possa verificare qualche cambio ai vertici. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ERRORE CLAMOROSO FERRARI

Clamoroso errore della Ferrari durante le prove in vista del Gp del Giappone a Suzuka. La Rossa sbaglia completamente strategia, interpretando male le condizioni meteorologiche e dell’asfalto, e regala così la pole position a Lewis Hamilton, sempre più lanciato verso il quinto titolo di campione del mondo. Tutto bene fino alla fine della Q2 in casa rossa, dove Vettel e Raikkonen chiudono al terzo e quarto posto dietro alle solite Mercedes, peccato però che in Q3 succeda il caos presso il box di Maranello. La Ferrari fa montare le intermedie a Vettel e Raikkonen, quando la pista è praticamente asciutta, come confermato anche dal messaggio radio dello stesso tedesco ai meccanici.

STRATEGIA FLOP

A quel punto le due rosse rientrano ai box per montare le slick, le gomme da asciutto, ma una volta tornate in pista inizia a piovere: Raikkonen riesce a strappare il quarto tempo in extremis, mentre va peggio a Vettel che chiude in nona posizione. Una qualifica a dir poco disastrosa per la casa di Maranello, tenendo conto che Suzuka (salvo un paio di staccate) è un circuito in cui è complicato sorpassare essendo molto stretto. Sorride invece la Mercedes ed in particolare Lewis Hamilton che si è regalato l’80esima pole position in carriera. Per la cronaca, Bottas ha chiuso al secondo posto, Verstappen al terzo, mentre Grosjean e Hartley hanno completato la top 5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori