Cristiano Ronaldo: 3 donne lo accusano/ Portavoce Polizia di Las Vegas: “CR7 sarà interrogato”

- Carmine Massimo Balsamo

Cristiano Ronaldo accusato di stupro, la lettera di Kathryn Mayorga. Ultime notizie, la donna che accusa Cr7 scrive: “Vorrei che tutti sapessero chi sei”

Cristiano Ronaldo
Juventus, Cristiano Ronaldo (foto LaPresse)

Al di là delle tante dichiarazioni che si accavallano, gli investigatori vanno avanti nel cercare di chiarire il caso del presunto stupro perpetrato da Cristiano Ronaldo ai danni di Kathryn Mayorga.  Il portavoce della polizia di Las Vegas, Jacinto Rivera, ha confermato infatti che l’inchiesta andrà avanti: “Le prove non sono scomparse. Sono ancora le stesse che sono state raccolte nel 2009 e sono ancora in nostro possesso. Certo non posso entrare in ulteriori dettagli. Quando c’è un indagine per un crimine, come stiamo facendo in questo caso, ovviamente dobbiamo interrogare la persona che è accusata di aver commesso il crimine. Sicuramente non sappiamo ancora quando accadrà. Lui è ovviamente fuori dal paese, ma ad un certo punto dovremo ascoltarlo.” Dunque CR7 potrebbe tornare a Las Vegas ed essere interrogato dalla Polizia per cercare di chiarire la sua posizione di fronte a un caso che si ingrossa di ora in ora. (agg. di Fabio Belli)

RAFFAELLA FICO: “CR7 E’ UN GENTILUOMO”

Emerge un nuovo flirt di Cristiano Ronaldo, questa volta, tutto italiano. La fortunata ex fidanzata dell’asso della nazionale portoghese è Raffaella Fico, nota per essere la madre del figlio di Mario Balotelli. Ospite presso il programma Un Giorno da Pecora, in onda su Rai Radio 1, l’ex concorrente del Grande Fratello ha ammesso: «Sono stata fidanzata 11 mesi con Cristiano Ronaldo, ai tempi giocava con il Manchester United. Sono stati 11 mesi d’amore». I conduttori del programma, Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, hanno chiesto alla ragazza se fosse sorpresa dalle recenti accuse di stupro nei confronti della stella della Juventus: «Quando succede una cosa del genere la si apprende sempre con stupore – ha risposto la Fico, che poi ha descritto il campione d’Europa con tali parole – un ragazzo normale, tranquillo, semplice, con me è stato un vero gentiluomo». Nulla a che vedere quindi con la figura del mostro emersa dopo le accuse di stupro di Kathryn Mayorga. La Fico ha aggiunto e concluso la sua intervista dicendo: «Si allenava anche a casa, faceva gli addominali, li faceva dopo cena. Guardava un film, si rilassava e faceva gli addominali, ne avrà fatti 4 o 5 serie da 20». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INTERVIENE RUBY

Anche il nome di Ruby “Rubacuori” finisce associato a Cristiano Ronaldo. Stando a quanto riportato in queste ore dai media americani e britannici, Ruby avrebbe riferito ai pm di aver rifiutato 4.000 euro offerti da Cristiano Ronaldo per una notte con lei. «Non mi sono prostituita con uno oggettivamente così bello (come Cristiano Ronaldo, ndr) – avrebbe poi aggiunto – figurarsi se l’ho fatto con Silvio Berlusconi e altri». Dichiarazioni che sono state poi smentite dalla stessa Ruby: «Sono sconvolta – ha ammesso la ragazza il cui nome vero è Karima – ancora una volta vedo il mio nome strumentalizzato per altri fini». Sulla questione è intervenuto anche il legale della ragazza, Paola Boccardi, che come riporta Tuttosport ha spiegato: «È una fake news, Karima negli ultimi anni non ha fatto alcuna dichiarazione che riguarda Ronaldo. L’unica cosa che vien da pensare leggendo le notizie dei media è che facciano riferimento alle dichiarazioni da lei fatte da 17enne in merito alle quali ha già reso smentita nel corso della sua testimonianza dibattimentale 3 anni fa». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

“NON HO PAURA”

Nonostante la bufera mediatica e le nuove accuse di stupro da parte di tre donne, Cristiano Ronaldo non ha perso un briciolo della sua professionalità: come riporta Tuttosport, lo spogliatoio della Juventus è rimasto impressionato dalla concentrazione e dalla serenità evidenziata dal fuoriclasse portoghese nonostante la pesante accusa di violenza sessuale di Kathryn Mayorga, “Sono sicuro di essere pulito” aveva commentato Cristiano Ronaldo, che ha evidenziato: “non ho paura”, con l’ex Real Madrid certo della sua innocenza e pronto a dimostrarla. I suoi legali sono al lavoro per smontare le accuse della ragazza americana, con la Polizia di Las Vegas che ha formalmente riaperto l’inchiesta sebbene non abbia più alcuna prova, né la denuncia della donna, né il certificato medico e gli indumenti da lei lasciati. E il portoghese tira dritto, nonostante il clamore mediatico. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

IL CASO NON SI SGONFIA

Non si sgonfia il caso Cristiano Ronaldo, tutt’altro. Nelle ultime ore, come riportato dal tabloid britannico The Sun, altre tre donne avrebbero accusato il campione della nazionale portoghese di violenza sessuale. Il quotidiano britannico avrebbe sentito il legale di Katryn Mayorga, la ragazza che sarebbe stata stuprata da CR7 a Las Vegas nel 2009, che si starebbe a sua volta attivando per verificare le nuove informazioni giunte nelle ultime ore. La Juventus e tutte le persone che stanno vicino a Cristiano Ronaldo, lo stanno difendendo a spada tratta: «Un professionista eccezionale dentro e fuori dal campo – le parole del direttore sportivo bianconero, Fabio Paratici, durante il premio Scopigno a Rieti – abbiamo già preso posizione. Cristiano Ronaldo è una persona molto semplice che abbiamo conosciuto bene, un professionista eccezionale dentro e fuori dal campo». La madre e la sorella hanno invece lanciato una campagna social per difendere l’asso lusitano, pubblicando una foto di CR7 vestito da Superman con l’hashtag #justicacr7. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NUOVE RIVELAZIONI

Continuano a far parlare le accuse di Kathryn Mayorga, la ragazza americana che accusa di stupro Cristiano Ronaldo per fatti risalenti al 2009. Come riferito dal settimanale tedesco Der Spiegel, CR7 avrebbe detto la sua sulla questione descrivendo ai suoi avvocati quanto accaduto la notte del 13 giugno 2009 a Las Vegas. Stando alla rivista teutonica, il campione della Juventus avrebbe ammesso l’esistenza di un amplesso con la giovane statunitense, definendo il rapporto “brusco, frettoloso e sbrigativo”. Ma c’è di più, Cristiano Ronaldo avrebbe detto ai suoi legali che Kathryn Mayorga durante il rapporto sessuale non faceva altro che ripetergli:”Non farlo, io non sono come tutte le altre”. Il portoghese avrebbe poi ammesso di essersi scusato con la presunta vittima. Resta da capire, però, se almeno inizialmente si sia trattato o meno di un rapporto consenziente. (agg. di Dario D’Angelo)

SPUNTA UNA SECONDA ACCUSATRICE

Ci sarebbe una seconda donna che accusa Cristiano Ronaldo di stupro. Lo dice l’avvocato della prima, Kathryn Mayorga: “Sono stato contattato da un’altra donna. Voglio parlare con le ex fidanzate del calciatore, le ragazze che lo conoscono intimamente: sarebbero preziose per capire la sua condotta. Andrò in Inghilterra, se serve”. Non si conosce il nome della seconda donna, ma intanto basta già il primo caso per inguaiare CR/. Secondo l’avvocato infatti, il pagamento fatto nel 2009 per ottenere il silenzio della Mayorga sarebbe insufficiente: “Ronaldo ha ottenuto un accordo incredibilmente favorevole: rischiava il processo e la prigione, con il catastrofico effetto collaterale di non poter più entrare negli Stati Uniti e il devastante impatto sulla sua reputazione, vita privata, immagine pubblica, contratti e opportunità professionali” (Agg. Paolo Vites)

LA JUVENTUS SI MUOVE

Finito nella bufera per l’accusa di stupro da parte di Kathryn Mayorga, Cristiano Ronaldo è pronto a passare all’attacco. Come sottolineato da Tuttosport, l’attaccante della Juventus e il suo staff legale sono pronti a scagliare una contraerea mediatica: l’obiettivo è quello di smontare l’idea che CR7 abbia davvero stuprato l’americana nella notte del 13 giugno 2009 a Las Vegas. Il portoghese deve fare i conti con un danno economico già rilevanti, con la sua immagine macchiata dalla pesante accusa di violenza sessuale. E c’è di più, sottolinea il quotidiano di Torino: c’è il rischio che la situazione inneschi altri casi, come già successo nella giornata di ieri, e si verifichino ulteriori danni economici per l’ex Real Madrid. Non ci sono al momento sviluppi penali, con la Mayorga che intentò una causa civile per ricevere altri 200 mila dollari dopo i 375 mila già ricevuti nel 2009. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CRISTIANO RONALDO ACCUSATO DI STUPRO

Cristiano Ronaldo accusato di stupro: nuovi aggiornamenti sulla delicata vicenda che vede per protagonista il fuoriclasse della Juventus. Tutto risale al 2009, con la giovane americana che accusa CR7 di violenza sessuale, con le indagini che sono state riaperte. Recentemente sono state inasprite le norme riguardanti lo stupro, con la pena che oscilla dalla condanna all’ergastolo con la possibilità di liberazione sulla parola dopo 15 anni alla condanna all’ergastolo senza condizionale. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, un portavoce della polizia di Las Vegas ha commentato: “Ci vorrà del tempo prima di concludere le indagini, poi trasmetteremo 0 il fascicolo al procuratore e toccherà a lui stabilire se ci sono prove sufficienti per un’incriminazione ad andare a processo”.

LA LETTERA DI KATHRYN MAYORGA

E potrebbero essere necessari diversi mesi per la chiusura definitiva delle indagini, con Cristiano Ronaldo che verrà ascoltato dai magistrati: difficilmente vis a vis, più probabile in video conferenza o con risposte alle domande via mail. La Gazzetta dello Sport evidenzia che ci sarebbe stata una lettera di sei pagine che Kathryn Mayorga avrebbe scritto all’ex Real Madrid nel 2010. L’americana affermava di essere pentita di aver accettato i 375 mila dollari in cambio della promessa del silenzio, affermando: “Mi piacerebbe raccontare al mondo chi sei davvero”. Parole chiare e nette, con Cristiano Ronaldo ora coinvolto in un processo giuridico (e mediatico) che vedrà la sua conclusione solo tra parecchi mesi, tra indiscrezioni, rivelazioni e smentite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori