Video/ Pordenone Triestina (1-2): highlights e gol della partita (Serie C, 11^ giornata)

- Stefano Belli

Video Pordenone Triestina (1-2): highlights e gol della partita, valida nella 11^ giornata del Campionato di Serie C.

gianvito_misuraca_pordenone_legapro_lapresse_2017
Pagelle Pordenone Frosinone, LaPresse - repertorio
Terza vittoria consecutiva per la Triestina che batte il Pordenone per 2 a 1 in un derby ad alta tensione e aggancia la Fermana in vetta al girone B di Serie C: le due squadre, entrambe a quota 20 punti, si godono il primato finché possono, da dietro sta infatti arrivando la Ternana che viaggia a vele spiegate ed è a sole due lunghezze di ritardo pur con tre partite ancora da recuperare. Brusca frenata per i ramarri che nelle ultime tre gare hanno raccolto soltanto un punto (rischiando di perdere anche contro la Sambenedettese), vanificando così l’ottimo inizio di stagione. Come si vede nel video Pordenone Triestina, al Bottecchia le aspettative della vigilia non sono state deluse: ci aspettavamo una battaglia in mezzo al campo e così è stato, sin dal fischio d’inizio l’agonismo è alle stelle, Berrettoni sfiora il gol che Malomo invece trova con un colpo di testa impeccabile sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo il miracolo di Valentini su Misuraca, il Pordenone pareggia i conti con De Agostini che risponde a Malomo con un gol in fotocopia. I ramarri per poco non la ribaltano con Candellone che scheggia la traversa su palla inattiva, dove i giuliani rischiano più volte di farsi sorprendere. Nel recupero del primo tempo è la difesa del Pordenone a dormire da piedi, Procaccio coglie l’attimo e batte Bindi riportando in vantaggio la Triestina a pochi istanti dall’intervallo. Alla ripresa delle ostilità Germinale manca clamorosamente l’appuntamento con il 2-2, Burrai si rende pericoloso su punizione e Valentini neutralizza in due tempi il tentativo di De Agostini. Nonostante gli sforzi gli uomini di Tesser devono inchinarsi di fronte agli avversari, una sconfitta che brucia parecchio ai giocatori del Pordenone che in preda alla frustrazione, dopo il triplice fischio, accusano una crisi di nervi. Semenzato rifila addirittura un pugno in faccia a Petrella, rosso inevitabile e in campo scoppia una rissa sedata a fatica, il derby finisce nel peggiore dei modi con i giocatori della Triestina che esultano in un clima surreale.

VIDEO PORDENONE TRIESTINA: LE DICHIARAZIONI

L’allenatore del Pordenone, Attilio Tesser, dopo la fine della partita e la rissa in campo ha preso immediatamente la via degli spogliatoi senza rilasciare dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport, dove invece si è puntualmente presentato il tecnico della Triestina, Massimo Pavanel, che non ha nascosto la grande soddisfazione per il risultato ottenuto dai suoi uomini: “Sono felice soprattutto per i tanti tifosi arrivati fin qui a sostenerci, siamo primi in classifica ma la stagione è lunghissima e le avversarie da tenere dietro sono davvero tante. Il Pordenone è una squadra temibile da affrontare e come mi aspettavo ci ha messo in difficoltà, noi dovevamo palleggiare un po’ di più soprattutto nel primo tempo dove non riuscivamo a contenere Germinale. Abbiamo capitalizzato bene le situazioni, dobbiamo ancora crescere ma siamo sulla buona strada per ritagliarci un ruolo da protagonisti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA