Pronostico Steaua Bucarest-Lazio/ Europa League: il punto di Felice Pulici (esclusiva)

- int. Felice Pulici

Pronostico Steaua Bucarest-Lazio: intervista esclusiva a Felice Pulici sul match di andata dei sedicesimi. Inzaghi torna in Europa League in cerca di un rilancio dopo qualche KO.

simone_inzaghi_devrij_lazio_lapresse_2017
Video Lazio Cluj (Foto LaPresse)

Si accenderà questa sera 15 febbraio alle ore  21.05 il match tra Lazio e Steaua Bucarest, nuovo banco di prova per la formazione di Inzaghi per l’Europa League. L’appuntamento è di grande importanza, benché sulla carta l’avversario rumeno non paia così temibile: i biancocelesti sono si ritorno da diversi KO a cui serve rimediare immediatamente offrendo un grande prestazione in campo. Nonostante tali elementi,  Inzaghi potrebbe voler non arrischiare i propri elementi titolari optando per un ampio turnover, mossa che poi  davvero in poche occasioni ha tradito il tecnico della Lazio. Per presentare questo match abbiamo sentito l’ex giocatore della Lazio Felice Pulici: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà? Una partita non semplice per la Lazio che non sta attraversando un grande periodo di forma, dovuto magari a un calo fisico, forse a un tipo di preparazione non ideale per questa stagione.

Steaua Bucarest seconda in campionato: è una squadra da temere? Direi di sì, lo Steaua è una buona squadra, di discreto valore tecnico che potrebbe mettere in difficoltà quindi la Lazio.

Che partita si aspetta dalla formazione rumena? Un incontro d’attacco visto che lo Steaua vorrà chiudere la qualificazione in casa. Lo Steaua sa che la Lazio è un’ottima formazione e quindi tentare di eliminarla già in Romania sarebbe l’ideale.

Il fattore ambientale potrebbe essere un problema per la Lazio? Sì perchè il tifo dello Steaua è il dodicesimo uomo in campo e potrebbe essere un problema per la formazione biancoceleste.

Lazio reduce da tre sconfitte consecutive: cosa sta succedendo? Forse proprio un calo fisico. Si vede dalla difesa che della squadra di Simone Inzaghi che prima giocava diversamente. Era capace di catturare palloni, di distribuirli ai suoi attaccanti molto bene. La Lazio era in grado di disporre tanti suoi calciatori in uno spazio ristretto e praticare un calcio ideale.

Qualche responsabilità di Inzaghi per questo momento? Qualche errore dal punto di visto tattico forse ma Simone Inzaghi resta un ottimo tecnico che sta guidando nel modo migliore la compagine biancoceleste.

Pensa che quest’incontro in Europa possa essere quello giusto per la ripresa della squadra di Simone Inzaghi? Speriamo. Forse sarebbe importante far riposare alcuni giocatori ma spesso tanti calciatori non sono così contenti di non scendere in campo.

Sarà quindi turnover ? Penso che alla fine il turnover ci sia e anche Immobile possa essere tenuto a riposo per le prossime partite.

Che cosa si aspetta in Europa League per la formazione biancoceleste? Se è la Lazio della prima parte della stagione potrebbe fare cose importanti, del resto la Lazio punta all’Europa League.

Il suo pronostico su quest’incontro e su chi passerà il turno. Credo in ogni caso che la Lazio dovrebbe qualificarsi.

E le altre squadre italiane cosa faranno? L’Atalanta finora ha fatto una grande Europa League, potrebbe continuare. Potrebbe eliminare il Borussia Dortmund, non perdere in Germania. Anche Milan e Napoli dovrebbero qualificarsi. Al di là di quello che dice Sarri che sembra snobbare questa competizione, il Napoli dovrebbe eliminare il Lipsia.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori