DIRETTA / Avellino Bari (risultato finale 1-2) streaming video e tv: Cissè! Il Bari espugna il Partenio

- Mauro Mantegazza

Diretta Avellino Bari info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live, al Partenio si gioca il recupero di Serie B (oggi 2 aprile)

laverone_novellino_ngawa_avellino_lapresse_2017 Diretta Avellino-Cittadella, LaPresse

DIRETTA AVELLINO BARI (1-2): GOL-VITTORIA DI CISSE’ AL 91′

Qualche errore di troppo in mezzo al campo, i due allenatori chiedono più attenzione. Castaldo prova la giocata su Gyomber, ma il difensore del Bari non si fa sorprendere. Poco dopo Basha commette fallo: cartellino giallo per il numero 8 del Bari. Chance per gli ospiti al minuto 88: Floro Flores prova il diagonale dal limite, ma la sua conclusione termina direttamente sul fondo. Ultimo cambio per il Bari: in campo Cissé, esce Galano. Ammonito subito dopo pure l’ex Roma Primavera, Marchizza. Il gol che decide l’incontro arriva al 91esimo. Tello serve Cissè, che si coordina dal limite e calcia verso la porta sfornando un tiro a giro che si insacca sul palo più lontano. Bagarre nel finale con Asencio che spinge Micai beccandosi un cartellino giallo. Ammonizione anche per Pecorini.

RETE DI NENE’ AL 64′

Il gol del pareggio barese arriva al 64esimo. Iocolano si aggiusta il pallone e crossa sul secondo palo: Nenè elude la marcatura di Kresic e in tuffo supera Lezzerini. Dopo la rete dell’1-1 il gioco si concentra soprattutto a centrocampo, tanti falli e ritmo molto spezzettato. Al 71esimo Improta ha la chance giusta per il sorpasso.  Il numero 16 calcia dopo un ottimo contropiede trovando una deviazione che manda la sfera sul fondo. Primo cambio per il Bari: Iocolano abbandona il campo, al suo posto Tello. Ancora i pugliesi pericolosi. Basha si inserisce con i tempi giusti e sfiora la rete. Secondo cambio in casa Bari: esce Nenè, dentro Floro Flores. Poco dopo Improta prova a calciare dopo un suggerimento di Galano, ma il suo tiro a giro termina sul fondo. Ultimo cambio per l’Avellino: in campo Morosini, esce Cabezas.

HENDERSON SI RENDE PERICOLOSO MENTRE ENTRA CASTALDO

Al ritorno in campo dopo l’intervallo i due tecnici non propongono sostituzioni. Tra i più dinamici in questa fase c’è lo scozzese Henderson. Gran conclusione del numero 14, palla che viene deviata in calcio d’angolo. Al 49esimo però il Bari trema a causa di Asencio. Il numero 19 si getta in scivolata, palla che sfiora il palo. Micai ringrazia. Il Bari prova a gestire il possesso del pallone, ma l’Avellino si difende bene. Henderson ci riprova calciando dai 30 metri, pallone che esce di pochissimo fuori. Poco dopo Balkovec calcia in direzione secondo palo, ma Lezzerini blocca la sfera senza problemi. Primo cambio in casa Avellino: Ardemagni esce dal campo, al suo posto Castaldo.

RETE DI VAJUSHI AL 31′

Al 32esimo il risultato si sblocca: a passare in vantaggio è l’Avellino. Il Bari perde palla in mezzo al campo e gli avversari ne approfittano. La sfera arriva a Vajushi, che entra in area e calcia a giro: Micai ci prova, ma il tiro è imparabile: 1-0. La reazione dei pugliesi è furente ma disorganizzata. Balkovec prova ancora il cross sul secondo palo, ma il suo traversone si perde sul fondo. Giallo intanto per Moretti, troppe proteste da parte del numero 4. Calcio di punizione al 41esimo sulla trequarti in favore dell’Avellino. Moretti prova la conclusione, palla che termina alta. Prima dell’intervallo il Bari ha l’occasione giusta per pareggiare. Gran cross di Balkovec, Nenè salta più in alto di tutti e con un colpo di testa violento sfiora la parte alta della traversa.

IOCOLANO SFIORA IL GOL

Bari vicino al gol all’11esimo con Galano. L’esterno del Bari calcia, ma Lezzerini risponde ancora presente. Buona giocata di Improta, che serve Iocolano: il centrocampista prova la conclusione ma il pallone viene respinto. Buona circolazione di palla da parte degli ospiti, l’Avellino attende nella propria metà campo. Balkovec prova a prendere l’iniziativa, ma la sua conclusione termina direttamente sul fondo. Ancora i pugliesi: Galano prova a duettare con Improta, ma Vajushi intercetta senza nessun problema. Al 25esimo la squadra di Grosso parte in contropiede, palla a Iocolano che calcia dal limite, palla che sfiora il pari. Balkovec prova un nuovo traversone in area, ma Lezzerini non si fa sorprendere. L’Avellino ci prova dalla bandierina. Moretti chiama lo schema per Ardemagni, ma Micai esce con i tempi giusti e blocca la sfera.

INIZIO GARA

Novellino schiera la sua squadra con il 4-4-2. Tra i pali Lezzerini, in difesa Pecorini, Ngawa, Kreic e Marchizza. A centrocampo da destra verso sinistra Vajushi, D’Angelo, Moretti e Cabezas. In attacco Asencio e Ardemagni. Grosso risponde con il 4-3-3. In porta Micai, linea difensiva composta da Sabelli, Gyömbér, Marrone e Balkovec. In mediana Iocolano, Basha e Henderson mentre in zona offensiva ci sono Galano, Nenè e Improta. Il Bari prova a far circolare il pallone, buona organizzazione difensiva dell’Avellino. Iocolano sbaglia, Ardemagni prova a partire in velocità ma Micai evitai guai in scivolata. La prima occasione del match è a tinte biancorosse e arriva al minuto 5: ci prova Improta dal limite trovando l’ottima risposta di Lezzerini. Novellino chiede ai suoi di alzare il baricentro. L’Avellino  conquista il primo calcio d’angolo. Moretti va direttamente verso la porta, ma il cross si perde direttamente sul secondo palo.

FORMAZIONI UFFICIALI

Avellino-Bari sta per iniziare: vediamo allora che ci dice lo storico mentre stanno per fare il loro ingresso le formazioni della sfida di Serie B. Sono quattordici i precedenti tra Avellino e Bari: il bilancio parla di cinque vittorie degli irpini, sette pareggi e due sole vittorie pugliesi. Il primo confronto, nella stagione 52-53, fu giocato in Serie D: il risultato fu di 2-2. Negli anni 60 invece il confronto si sposta in Serie C: nel 65-66 è pareggio a reti bianche, lanno dopo vittoria pugliese per 1-0 con rete decisiva di Mujesan. Sono finite in parità invece, le ultime due sfide con risultato identico, cioè uno ad uno. Nella stagione 2015-16 decisero Maniero e Insigne, mentre lo scorso anno, alla terzultima giornata, Salzano e Verde. Diamo la parola al campo! AVELLINO (4-2-3-1): Lezzerini; Pecorini, Ngawa, Kresic, Marchizza; Moretti, DAngelo; Cabezas, Asencio, Vajushi; Ardemagni. A disp.: Casadei, Migliorini, Castaldo, Falasco, Morero, Molina, Morosini, De Risio, Laverone, Rizzato, Wilmots. All.: Novellino. BARI (4-3-3): Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, Balkovec; Iocolano, Basha, Henderson; Galano, Nenè, Improta. A disp.: De Lucia, Conti, DElia, Petriccione, Kozak, Cassani, Cissè, Tello, Floro Flores, Andrada, Busellato, Empereur. All.: Grosso. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Avellino Bari sarà visibile in diretta tv esclusivamente sui canali della televisione satellitare, come daltronde tutto il campionato di Serie B che anche questanno è una esclusiva di Sky. La copertura sarà però ottima per il secondo dei quattro recuperi nel lunedì di Pasquetta: lappuntamento è dunque su Sky Sport 1, Sky Supercalcio e su Sky Calcio 1, inoltre per gli abbonati sarà possibile seguire la partita dello stadio Partenio anche in diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone lapplicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi.

OCCHIO A GALANO

Per la sfida al Partenio tra Avellino e Bari, occhi puntati su Cristian Galano, capocannoniere dei galletti e protagonista più atteso in campo per questo turno. Il personaggio è di sicuro spessore benché non segni da un po e Grosso lo ha tenuto opportunamente a riposo nella sfida contro lAscoli facendogli giocare solo pochi minuti finali. I biancorossi dopo tutto hanno bisogno dei suoi gol e i fan sperano che questo periodo di magra possa finalmente terminare dopo le feste pasquali. Considerano i numeri vediamo che Galano ha finora firmato nel campionato della Serie B 25 presenze con 13 reti e due assist vincenti. Le ultime reti però sono ben datate e risalgono alla sfida con il Perugia del 16 dicembre scorso, dove Galano firmò una bella doppietta. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Avellino Bari sarà diretta dallarbitro Rapuano; la partita è un recupero di Serie B che si gioca oggi, lunedì 2 aprile, alle ore 15.00 sfruttando la giornata festiva di Pasquetta allo stadio Partenio-Adriano Lombardi, dove i padroni di casa dellAvellino allenato da Walter Novellino ospiteranno il Bari di Fabio Grosso per una sfida che sarà importante per entrambe le formazioni. La classifica ci dice che lAvellino ha 36 punti: gli irpini sono appena sopra la zona playout e di conseguenza la salvezza è ancora tutta da conquistare, con il rischio per il momento anche di finire tra le ultime tre della graduatoria. Insomma, il cammino è ancora lungo e complicato, sarà importante cercare punti ovunque, anche contro un Bari che tecnicamente è superiore ma in trasferta spesso fa fatica.

Dunque eccoci a parlare dei pugliesi: il Bari ha 50 punti, è in pena zona playoff e potrebbe anche provare ad inseguire i primi due posti, anche se non sarà per niente facile. In ogni caso, senza fare troppi calcoli, i galletti da qui al termine del campionato dovranno fare quanti più punti possibile e vedere che cosa porteranno in termini di classifica. Sicuramente pesa sul Bari linattesa battuta darresto di mercoledì scorso ad Ascoli, che ha reso molto più complicato il sogno del secondo posto: la priorità è di conseguenza consolidare la posizione in zona playoff, traguardo per il quale di certo le pretendenti non mancano.

PROBABILI FORMAZIONI AVELLINO BARI

Adesso andiamo ad analizzare le probabili formazioni di Avellino Bari. Gli irpini devono inventarsi qualcosa, ma sulla carta è confermato il 4-4-1-1 con Lezzerini fra i pali; nella retroguardia a quattro Pecorini, Ngawa, Kresic e Rizzato; assetto a quattro pure a centrocampo con Molina, De Risio, Di Tacchio e DAngelo, mentre in attacco ecco Castaldo e Asencio, che dovrebbe agire in appoggio alla prima punta. Quanto al Bari, ci attendiamo sempre il 4-3-3 ma resta da capire se Galano potrà ritornare titolare a differenza di mercoledì ad Ascoli, quando ci fu Micai in porta; nella retroguardia Anderson, Empereur, Marrone e Sabelli; terzetto di centrocampo con Tello, Petriccione ed Henderson, mentre Improta, Nené e Cissé avevano formato il tridente dattacco dei galletti.

QUOTE E PRONOSTICO

Pronostico incertissimo per questa partita fra Avellino e Bari, almeno secondo le quote che ci vengono proposte in merito dallagenzia di scommesse sportive Snai che danno fiducia in modo quasi identico alle due squadre: il segno 1 che indica naturalmente una vittoria casalinga dellAvellino pagherebbe 2,75 volte la posta in palio, mentre la quota si abbassa di pochissimo per la vittoria esterna del Bari, considerata lopzione più probabile allo stadio Partenio. Per il segno 2 infatti si raggiunge la quota di 2,65. Si sale infine per il pareggio, anche se di poco: il segno X è proposto a 3,10.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie