Pronostici Serie A/ Quote e scommesse 4^ giornata: lo score di Andreazzoli al Castellani

Pronostici Serie A: le quote e le scommesse, le previsioni sulla quarta giornata del campionato. Si parte sabato 15 settembre con tre partite, domenica e lunedì il resto del programma

15.09.2018 - Claudio Franceschini
DAmbrosio_Candreva_Inter_gol_Bologna_lapresse_2018
Pronostici Serie A, 4^ giornata (Foto LaPresse)

Empoli Lazio è una delle partite che osserviamo per i pronostici sulla quarta giornata di Serie A: in particolare poniamo l’accento sul rendimento che la squadra di Aurelio Andreazzoli ha tenuto al Castellani da quando l’allenatore ha preso il posto di Vincenzo Vivarini. Andreazzoli si è insediato lo scorso dicembre, dopo un pareggio a Cremona: con lui in panchina l’Empoli ha ottenuto otto vittorie e quattro pareggi e non ha mai perso. Il dato tiene conto anche del 2-0 rifilato al Cagliari nella prima giornata di questo campionato di Serie A; con il nuovo allenatore gli azzurri hanno realizzato 28 gol in 12 partite, con una media dunque di oltre due gol per gara e mantenendo inviolata la porta in quattro occasioni. Certo il tenore delle avversarie incontrate fino a oggi non può competere con il valore della Lazio, una squadra che l’anno scorso ha vinto ben 12 partite fuori casa e ha avuto il quarto miglior rendimento esterno di tutta la Serie A, chiudendo con il miglio attacco (44 gol realizzati); i biancocelesti però hanno anche subito 28 gol lontano dall’Olimpico, ci sono ben nove squadre che in trasferta hanno fatto meglio e dunque è su questo che scommette l’Empoli di Andreazzoli, sapendo anche che nell’unica partita fuori casa giocata quest’anno la Lazio ha subito due reti dalla Juventus. Come finirà questo interessante scontro? Le statistiche danno ragione all’una o all’altra, il campo ci darà una risposta definitiva. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SU ROMA CHIEVO

I pronostici della quarta giornata di Serie A ci presentano anche una interessante Roma Chievo, già iniziata: i clivensi sono la squadra che ha subito più gol nelle prime tre partite del campionato, ben nove di cui sei incassati contro la Fiorentina. Due domeniche fa la squadra di Lorenzo D’Anna ha mantenuto la porta inviolata contro l’Empoli, ma la media dice di tre reti incassate per gara; inevitabile allora che si debba andare a guardare questa cifra nell’analizzare i pronostici dell’Olimpico. Il risultato “medio”, visto che il Chievo ha segnato tre gol, per cui secondo l’agenzia di scommesse Snai questo punteggio a favore dei giallorossi pagherebbe 10,00 volte la cifra messa sul piatto. La partita potrebbe anche risolversi in un risultato più pesante: per esempio un 3-0 per la Roma, questa ipotesi vale meno (8,00); l’anno scorso invece la squadra di Eusebio Di Francesco aveva inflitto un pesante 4-1 al Chievo, nella partita che aveva poi sancito l’esonero di Rolando Maran a favore di Lorenzo D’Anna. se oggi allo stadio Olimpico le cose dovessero andare in questo modo, il vostro guadagno scommettendo con la Snai sarebbe di 15,00 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto, dunque una bella somma per un risultato che certamente è nelle corde di una Roma che ha segnato 5 gol nelle prime tre partite di questo campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

CR7, ATTESA PER IL PRIMO GOL

Quanto viene quotato il primo gol di Cristiano Ronaldo in Juventus Sassuolo? I pronostici lanciati dall’agenzia di scommesse Bwin lo indicano ad una quota di 1,25 e il portoghese è il più probabile marcatore della partita, come anche (quota 3,00) il favorito per sbloccare la partita: il punto è che al momento il numero 7 bianconero non è ancora riuscito a timbrare il cartellino, il che rappresenta un dato in controtendenza non solo rispetto ai suoi numeri spaventosi di tutta una carriera, ma anche se paragonato agli esordi degli altri grandi attaccanti passati recentemente dai campioni d’Italia. Tre esempi: sia Carlos Tevez (a Marassi contro la Sampdoria) che Gonzalo Higuain (in casa contro la Fiorentina, otto minuti dopo il suo ingresso in campo) avevano segnato il primo gol alla prima giornata, e in più l’Apache aveva già messo la palla in porta qualche giorno prima, in Supercoppa Italiana contro la Lazio. Così aveva fatto Paulo Dybala, a segno nella seconda giornata all’Olimpico, contro la Roma; Cristiano Ronaldo avrà bisogno di almeno quattro giornate per bagnare finalmente con un gol la sua avventura nella Juventus, e se non dovesse riuscirci nemmeno oggi inevitabilmente i commenti assumerebbero un tenore quantomeno perplesso… (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SU FROSINONE SAMPDORIA

Il Frosinone, lo abbiamo detto analizzando i pronostici sulla quarta giornata di Serie A, ospita la Sampdoria e va ancora a caccia del primo gol nel campionato: per i ciociari sono arrivate le sconfitte contro Atalanta (0-4) e Lazio (0-1) e il pareggio senza reti dello Stirpe, contro il Bologna che allo stesso modo non ha ancora segnato. C’è dunque in ballo la possibilità di porre termine al digiuno; ricordiamo che lo scorso anno il Benevento mancò la rete per 567 minuti e segnò solo due volte nelle prime nove giornate, ma il gol di Amato Ciciretti, il primo nella storia dei sanniti in Serie A, era arrivato all’esordio in una partita poi persa in rimonta. Curiosità: quel giorno, il 20 agosto 2017, il Benevento ospitava la Sampdoria come questa sera fa il Frosinone, chissà allora che questo ricorso storico non possa dare una mano alla squadra laziale nel trovare finalmente il primo gol in questo campionato. Era andata meglio tre anni fa: Danilo Soddimo aveva realizzato alla prima giornata – anche per lui primo gol della squadra ciociara nel massimo campionato, questa volta potrebbe volerci più tempo ma staremo a vedere quello che succederà in campo questa sera, quando il Frosinone incrocerà la Sampdoria. (agg. di Claudio Franceschini)

ANCELOTTI E LA VIOLA

Addentrandoci nei pronostici di Serie A, parliamo ancora di Napoli Fiorentina e dell’ottimo bilancio che Carlo Ancelotti ha da allenatore contro i viola: anche Stefano Pioli ha fatto bene con i partenopei, ma l’emiliano ha sfidato la Fiorentina in 20 occasioni e ha perso solo tre volte. E’ successo due volte sulla panchina del Parma (1997 e 1998) e una da tecnico del Milan, un 1-3 nel novembre 2005; per il resto Ancelotti ha vinto 9 volte, anche se ha dovuto aspettare la quinta partita per festeggiare, vincendo 2-1 al Delle Alpi con la Juventus a tre minuti dal 90’. I gol bianconeri erano stati di Filippo Inzaghi e Antonio Conte: entrambi hanno avuto lui tra i principali maestri nella loro carriera da allenatore, e ne sono poi stati eredi sulle panchine del Milan e della Juventus. La sconfitta del Tardini, sancita da Edmundo e Manuel Rui Costa (in mezzo il momentaneo pareggio di Hernan Crespo), rimane l’unica che Ancelotti abbia incassato dalla Fiorentina in una partita casalinga; sono passati venti anni e mezzo e, anche se il tecnico emiliano è tornato ad allenare in Serie A dopo oltre nove anni, il dato è comunque impressionante e rimane. Un motivo in più per scommettere sul Napoli in questa partita della quarta giornata? La decisione è come sempre vostra… (agg. di Claudio Franceschini)

IL RICORDO

Ne abbiamo già parlato tante volte, ma nel presentare i pronostici sulla quarta giornata di Serie A, e in particolare su Napoli Fiorentina, dobbiamo ricordare ancora una volta quel 3-0 a favore dei viola che, spinti dalla tripletta di Giovanni Simeone, impedirono ai partenopei di confermarsi ad un punto dalla Juventus, una settimana dopo aver vinto all’Allianz Stadium, in una giornata che avrebbe dovuto sancire il sorpasso e dunque l’ultimo scatto scudetto della banda di Maurizio Sarri. Quella partita, che il tecnico del Napoli aveva ammesso di aver perso in albergo (cioè, la sera precedente davanti alla televisione, quando la Juventus aveva rimontato e vinto a San Siro negli ultimissimi minuti), si era però giocata all’Artemio Franchi; i tifosi azzurri certamente ricorderanno che all’andata la Fiorentina era riuscita a imporre lo 0-0 ai partenopei, che per la seconda giornata consecutiva (dopo lo 0-1 contro la Juventus) avevano rallentato al San Paolo. I viola insomma hanno racimolato 4 dei 6 punti disponibili contro il Napoli nello scorso campionato: chissà se in questa stagione riusciranno a fare la stessa cosa, o magari anche meglio… (agg. di Claudio Franceschini)

TRADIZIONE A SAN SIRO

Quando parliamo dei pronostici di Serie A e di Inter Parma, dobbiamo ricordare che la squadra nerazzurra non perde a San Siro contro i ducali da ben 16 partite: bisogna tornare al maggio 1999 per trovare un 3-1 ducale timbrato da Mario Stanic, Faustino Asprilla e Diego Fuser, che per di più avevano ribaltato il gol iniziale messo a segno da Ronaldo. Era l’Inter di Roy Hodgson, ma il britannico era già il quarto allenatore stagionale: Gigi Simoni, vincitore della Coppa Uefa l’anno prima, era stato esonerato in favore di Mircea Lucescu e poi di Luciano Castellini. Da uno scudetto sfiorato l’Inter era passata a un pessimo ottavo posto; il Parma invece, affidato ad Alberto Malesani e con un Hernan Crespo da 16 gol, si sarebbe classificato quarto vincendo anche la Coppa Uefa, ultima squadra nella storia italiana a farlo (e parliamo anche di Europa League). Da allora l’inter non ha più perso al Meazza contro i ducali: ci ha pareggiato in ben sette occasioni (spettacolare il 3-3 del dicembre 2013) e per otto volte è caduta al Tardini, ma il dato di San Siro rimane positivo. Cosa succederà questa sera, quando il Parma che ha ottenuto un solo punto nelle prime tre giornate di Serie A le farà nuovamente visita? Ce lo dirà il campo tra poco… (agg. di Claudio Franceschini)

PRONOSTICI SERIE A

Eccoci pronti a vivere un’altro fine settimana di Serie A 2018-2019: con l’arrivo della quarta giornata torna il consueto appuntamento con i pronostici, che manca da due settimane a causa della sosta per gli impegni delle nazionali. Il turno è diviso su tre giorni, prevede il Monday Night (che in questa stagione sarà un appuntamento costante) e inizia con i tre anticipi di sabato 15 settembre: andiamo proprio ad analizzare queste gare, con tre fasce orarie diverse, per provare a indovinare quale possa essere l’esito sul campo, quale squadra si prenderà eventualmente la vittoria e quale, almeno sulla carta e secondo alcuni fattori, possa essere la favorita dei nostri pronostici.

PRONOSTICO INTER PARMA (sabato ore 15:00)

Prima della sosta l’Inter è finalmente riuscita a vincere la sua prima partita, schiantando il Bologna al Dall’Ara; la sua rincorsa alle prime posizioni inizia da qui, oggi i nerazzurri tornano a San Siro dove avevano fatto bene per un tempo contro il Torino, salvo poi farsi raggiungere dai granata e strappando solo un pareggio. Dal canto suo il Parma ha aperto con un 2-2 casalingo contro l’Udinese, poi ha perso contro Spal e Juventus; qualche timido segnale di gioco veloce e spumeggiante ma anche tanti problemi da risolvere. Per l’agenzia di scommesse Snai il segno 1 che identifica la vittoria dell’Inter vale 1,27 volte la puntata e basta questo dato da solo per dirci che il pronostico le è favorevole; anche noi diciamo che i nerazzurri di Luciano Spalletti non dovrebbero mancare l’appuntamento con la vittoria.

PRONOSTICO NAPOLI FIORENTINA (sabato ore 18:00)

Dopo aver perso la prima partita (a Marassi), il Napoli vuole ripartire di slancio sfruttando il fattore campo, e confermarsi come principale alternativa alla Juventus. Il progetto di Carlo Ancelotti deve ancora decollare ma intanto i partenopei hanno fatto vedere di poter giocare un altro campionato di altissimo livello; contro la Fiorentina poi ci sono sentimenti di rivalsa dopo lo 0-3 del Franchi che ha definitivamente spezzato i sogni di scudetto lo scorso aprile, ma non sarà facile avere ragione di una squadra che si trova a punteggio pieno (avendo però giocato una partita in meno) e che ha mostrato di poter praticare un calcio veloce e spettacolare, con un attacco che potenzialmente ha tanti gol nei piedi e una difesa che sta acquisendo sempre più solidità. Ad ogni modo il Napoli è favorito dal pronostico (la Snai quota 1,60 il segno 1) ma attenzione alla possibilità che i viola strappino un pareggio al San Paolo.

PRONOSTICO FROSINONE SAMPDORIA (sabato ore 20:30)

Diciamo subito che la Snai indica nella Sampdoria la squadra favorita (segno 2 a 2,15), ma i blucerchiati devono dimostrare di poter avere lo stesso rendimento in casa e in trasferta: l’anno scorso era stato uno dei principali motivi per i quali non era arrivato il pass per l’Europa League. Anche in questo campionato la Sampdoria ha vinto a Marassi, battendo per di più il Napoli con un netto 3-0, ma una settimana fa era caduto sul campo dell’Udinese, senza riuscire a dare una svolta alla sua partita. Per contro c’è un Frosinone che fino ad ora ha ottenuto un solo punto (contro il Bologna) perdendo invece contro Atalanta e Lazio; i ciociari pagano i tanti infortunati che hanno decimato soprattutto il reparto offensivo, tanto è vero che dopo tre giornate la squadra neopromossa non è ancora riuscita a segnare (come il Bologna). Dunque è inevitabile che la Sampdoria abbia il favore del pronostico: così diciamo anche noi, e quella di oggi è una buona occasione per i doriani di lasciar intendere un salto di qualità che abbia il forte sapore europeo.

I commenti dei lettori