PIATEK DA RECORD: 8 GOL IN 6 PARTITE / Genoa, è l’anti-Cristiano Ronaldo per la classifica marcatori?

- Carmine Massimo Balsamo

Genoa, Krysztof Piatek da record. Ultime notizie, il polacco non si ferma più e i top club europei sono sulle sue tracce: ecco i numeri da primato dell’ex KS Cracovia

Piatek_gol_Genoa_lapresse_2018
Video Genoa Spal (Foto LaPresse)

Se in Spagna il rivale per eccellenza di Cristiano Ronaldo era per certo Leo Messi siamo sicuri che CR7 non abbia trovato un nuovo “nemico” calcistico in Italia in Krysztof Piatek? Provocazione a parte, il gioiello polacco del Genoa autore di una doppietta anche oggi contro il Frosinone non avrà il talento, il pedigree, i trofei, la tecnica e chissà cos’altro di Cristiano Ronaldo, ma per ora una cosa l’ha fatta meglio del portoghese: l’esordio in Serie A. Almeno in termini di gol, infatti, il vero top player per il momento è proprio il polacco del grifone, autore di 8 reti in 6 partite a fronte delle sole 3 segnate da Cristiano Ronaldo. Certo, c’è tutto il tempo per recuperare, ma dopo un avvio di campionato del genere è lecito aspettarsi un testa a testa per la classifica marcatori da qui alla fine dell’anno: è Piatek l’anti-Ronaldo per il titolo di capocannoniere? (agg. di Dario D’Angelo)

PIATEK DA RECORD

Piatek da record: Krysztof segna, Genoa vola: è nata una stella. Arrivato in estate per pochi spiccioli dal KS Cracovia, il centravanti si è presentato al pubblico rossoblu con un super poker in Coppa Italia e da quel momento non si è più fermato. Oggi si è giocato Frosinone-Genoa, gara valida per la settima giornata di Serie A 2017/2018, e mister Davide Ballardini si è affidato ancora una volta al suo numero 9: una doppietta ha sancito l’1-2 finale. Son otto le reti segnate nelle prime sei giornate di campionato, diventando il secondo giocatore nella storia a raggiungere tale risultato all’esordio assoluto in Serie A. Per trovare il predecessore dobbiamo risalire alla stagione 1949/1950, protagonista Karl Aage Hansen. E ora c’è un altro record nel mirino del polacco, quello di Gabriel Omar Batistuta: il Re Leone nella stagione 1994/1995 arrivò a segnare per 11 giornate consecutive. Nulla è impossibile per Piatek…

PIATEK FA GOLA A TUTTI

Nel post-partita sono giunti i complimenti di mister Davide Ballardini: “Per noi è un giocatore sempre importante, anche se non dovesse fare gol: corre, lotta ed è il primo a rientrare in fase difensiva. E’ un calciatore che fa la partita, nel vero senso della parola”. E anche il tecnico del Frosinone Moreno Longo ha elogiato la prova del giovane attaccante del Grifone: “La differenza l’ha fatta un calciatore come lui, che ha tramutato in rete i due palloni toccati: il Genoa è stato cinico, cattivo e spietato, il Frosinone no”. E le super prestazione di Piatek non sono passate inosservato ai top club europei. Negli ultimi giorni si è parlato molto dell’interesse delle principali società italiane, Inter, Juventus e Napoli in testa, ma anche club esteri ci stanno pensando: dopo il Borussia Dortmund, sul 9 rossoblu è piombato il Bayern Monaco. Sarà lui l’erede di Roberto Lewandowski? Parola al mercato e all’uomo dei record…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori