Var annulla gol di Valoti e dà rigore alla Fiorentina/ Ira Spal sull’arbitro Pairetto

- Niccolò Magnani

Incredibile caso Var in Spal-Fiorentina (1-4): Valoti segna il vantaggio ma ad inizio azione c’è fallo di Felipe su Chiesa. Pairetto al Var annulla e concede rigore alla Viola

Spal-Fiorentina
Video Fiorentina Genoa (Foto LaPresse)

È successo di tutto allo Stadio Mazza dove la Fiorentina ha strapazzato la Spal con un rotondo 1-4 frutto però di un caso più unico che raro in Serie A avvenuto attorno al 74esimo del secondo tempo: Spal-Fiorentina si trovavano sul risultato di 1-1, frutto dei gol di Petagna a cui aveva risposto Fernandes prima della fine del primo tempo. La formazione ferrarese segna con Valoti dopo una bellissima azione corale ma l’arbitro Pairetto – mentre la Spal festeggia il gol del vantaggio che potrebbe riportarla fuori dalla mini-crisi – viene richiamato in cuffia dal Var Mazzoleni: in sostanza pare sia successo qualcosa ad inizio azione nell’area opposta che potrebbe cambiare le sorti del risultato in maniera clamorosa. Così avviene infatti: Pairetto viene richiamato a vedere al monitor l’intera azione e, complice un intervento davvero al limite di Felipe su Chiesa, cambia radicalmente la sua decisione concedendo rigore alla Fiorentina.

LA DECISIONE DELL’ARBITRO PAIRETTO

A quel punto è ira completa del pubblico e degli stessi 11 di Mister Semplici che si assiepano davanti all’arbitro Pairetto per chiedere informazioni in merito all’azione avvenuta addirittura un minuto prima. Ma rivedendo le immagini, l’arbitro non ha dubbi e scorge un contatto tra il piede di Felipe e l’attaccante viola (che comunque accentua molto la caduta, ndr): contatto esiste e quindi il rigore viene fischiato, con il conseguente annullamento del gol di Valoti che avrebbe portato in vantaggio la Spal a dieci minuti dalla fine del punch-match. Veretout sul dischetto non sbaglia e la Fiorentina passa invece a sua volta in vantaggio dopo una convulsa decisione durata circa 4 minuti: a quel punto la Spal crolla sotto il peso del nervoso e nel giro di altri 5 minuti prende due gol dal Cholito Simeone e da Gerson quasi al novantesimo. Al netto delle immagini e della difficile decisione, Pairetto e Mazzeloni non sembrano sbagliare un colpo nella gestione: l’azione dopo il fallo di Felipe su Chiesa non si conclude e giustamente il Var non può far interrompere all’arbitro il match finche il pallone non esce, prosegue e dopo un minuto arriva il gol di Valoti. A quel punto l’assistente davanti alla Var richiama Pairetto e gli segnala il possibile errore di valutazione: tutto viene risolto ma ad esultare, ovviamente, è solo la Fiorentina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA