Roberto Mancini: “Balotelli? Dipende da lui”/ Italia, il ct: “Zaniolo titolare un bene per l’Italia”

Italia, il commissario tecnico Roberto Mancini fa il punto della situazione in casa azzurra: “Quagliarella merita di essere qui”

04.02.2019 - Carmine Massimo Balsamo
Italia, il ct Roberto Mancini (Facebook)

Oggi e domani si terrà a Coverciano lo stage della Nazionale italiana, il commissario tecnico Roberto Mancini ha preso parola in conferenza stampa per fare il punto della situazione. Ecco le sue dichiarazioni: «E’ uno stage per il quale ringraziamo i club con cui abbiamo trovato gli accordi: serve per ritrovarsi dopo quattro mesi e per vedere qualche calciatore che non ho ancora visto». Mancini prosegue parlando di Zaniolo, sempre più protagonista con la maglia della Roma: «L’ho chiamato perché lo avevo seguito agli Europei Under 19 e mi era piaciuto: avevamo capito che poteva essere un calciatore del futuro ed è stato bravo Di Biagio a lanciarlo. Può giocare anche con l’Italia, ha avuto una crescita molto veloce e forse imprevedibile: ora serve mantenersi, lavorando sodo, ha qualità tecniche e fisiche».

ROBERTO MANCINI SU BALOTELLI E QUAGLIARELLA

Il commissario tecnico parla poi di Mario Balotelli: «Noi seguiamo tutti, fa parte del gruppo e dipenderà da lui: ieri ha giocato la seconda partita in quattro-cinque mesi, se fa sempre gol da qui a fine marzo…». Una battuta anche su Fabio Quagliarella: «Abbiamo calciatori bravi anche se abbiamo fatto pochi gol, credo che sia questione anche di fortuna. Fabio sta giocando bene, è capocannoniere e se lo merita. E’ sempre stato forte, sa benissimo che potrà esserci o no». Poi in vista dell’Europeo del 2020: «Sono soddisfatto che i ragazzi stiano migliorando: siamo forti e cercheremo di vincerle tutte anche per risalire il ranking. I vecchi? Qualcuno d’esperienza ci vuole».



© RIPRODUZIONE RISERVATA