Video/ Rimini-Sambenedettese (3-1): tre punti d’oro per i biancorossi (Serie C)

- Stefano Belli

Video Rimini-Sambenedettese (3-1): gol e highlights della 36^ giornata di Serie C girone B. I biancorossi conquistano tre punti pesantissimi per la corsa alla salvezza.

Alimi_Rimini_Giana_lapresse-2018
Video Rimini Virtus Verona (Foto LaPresse)

Video Rimini-Sambenedettese 3-1: gol e highlights della partita valevole per la 36^ giornata di Serie C girone B. Tra le mura amiche del Neri i padroni di casa ottengono una vittoria importantissima che consente loro di lasciare l’ultimo posto in classifica e scavalcare il Fano (nuovo fanalino di coda) mentre gli ospiti incappano nella decima sconfitta nella regular season e dovranno sudarsi nelle ultime due giornate l’ingresso nei play-off. A inizio gara gli uomini di Magi sfiorano il gol con il pallonetto di Russotto che termina appena sopra la traversa, sul capovolgimento di fronte successivo Terrani non sbaglia e punisce gli avversari: gol sbagliato, gol subito per i rossoblù che nei minuti successivi devono fare i conti con uno strepitoso Scotti. Il portiere del Rimini nega più volte il gol del pari a Rapisarda ma a una dozzina di minuti dall’intervallo ci pensa Ilari a ristabilire l’equilibrio sul terreno di gioco. La svolta del match arriva al 70′ quando Bandini con un cross chirurgico pesca Volpe che di testa riporta in vantaggio il Rimini: sul 2 a 1 Scotti compie un altro salvataggio (questa volta su Di Massimo, appena entrato), poi a dieci minuti dal novantesimo la compagine romagnola archivia la pratica con il calcio di rigore procurato da Montanari e trasformato da Candido che condanna la Samb alla resa.

LE DICHIARAZIONI

A fine partita è intervenuto nella sala stampa del Neri il tecnico del Rimini, Mario Petrone: “La Sambenedettese è una signora squadra, ci aspettavamo il loro ritorno e nell’intervallo ho detto ai ragazzi che dovevamo osare di più se volevamo vincere questa partita. L’atteggiamento che ho visto in campo è quello giusto, diversamente non avremmo mai conquistato i tre punti. Siamo fiduciosi e da oggi ancora più convinti di raggiungere la salvezza, spero di recuperare gli acciaccati al più presto, per il finale di stagione abbiamo bisogno di tutti. La formazione la fanno i giocatori durante la settimana, chi sta bene e lavora meglio degli altri in allenamento ha una maglia da titolare assicurata”. Queste, invece, le parole di Giuseppe Magi, allenatore della Sambenedettese: “La partita si è decisa sulle palle inattive, abbiamo preso tre gol sugli sviluppi di calci piazzati, non credo che le sostituzioni abbiano inciso sui risultati, altrimenti vuol dire che devo cambiare mestiere. Sono davvero incavolato per come abbiamo perso, la nostra fase difensiva è stata deficitaria per usare un eufemismo, gli avversari avevano tutto il tempo e gli spazi per coordinarsi e concludere a rete. Abbiamo mancato l’appuntamento con il salto di qualità, i giocatori devono mettersi in testa che bisogna lottare con il coltello tra i denti per novanta minuti, e in tutte le partite. Siamo stati troppo leziosi e questo in Serie C non te lo puoi permettere nemmeno se stai vincendo con un ampio scarto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA