GENOA-NOVARA/ Probabili formazioni e ultimissime novità (dodicesima giornata)

- La Redazione

A Marassi arriva la formazione di Attilio Tesser. Un test importante per il Grifone, che insegue quella continuità di risultati finora solamente sfiorata...

palacio_r400 Rodrigo Palacio (foto Ansa)

Il Genoa torna in campo a distanza di una ventina di giorni. Era il 30 ottobre quando al Franchi la Fiorentina di Mihajlovic batteva i rossoblù per 1-0. Nel turno successivo è stata inoltre rinviata la gara con l’Inter, a causa della tremenda alluvione che ha colpito tutta la Liguria. Insomma, i ragazzi di Malesani, prima per cause di forza maggiore e poi per la sosta dedicata alle nazionali, hanno riposato a sufficienza. Forse troppo, e c’è il rischio di ripresentarsi in campo un tantino arrugginiti, a prescindere dall’intenso lavoro effettuato in queste due settimane. L’avversario di domenica, il Novara di Tesser, ha invece giocato (e perso) nell’ultimo turno di campionato contro la Roma e adesso non vede l’ora di riscattarsi. E di tornare a vincere, visto che l’ultimo (e unico) successo risale addirittura a due mesi fa. Esattamente al 20 settembre, quando i piemontesi affondavano la tremebonda Inter di Gasperini, poi silurato da Moratti. E’ passata tanta acqua sotto i ponti da allora. In questo periodo sono arrivate diverse buone prestazioni, qualche pareggio, ma nessun acuto. Match, quindi, che si annuncia assai incerto. Entrambi i tecnici si affideranno al modulo 4-3-1-2. Ecco il probabile schieramento dei liguri, con Frey in porta, Mesto, Bovo, Moretti e Antonelli a formare la linea difensiva, Rossi, Veloso e Kucka a metà campo e Merkel alle spalle di Palacio e Caracciolo. Occhi puntati soprattutto su Antonelli, finito in orbita Napoli in vista del mercato di gennaio, e su Kucka, promesso sposo dell’Inter (ma non si sa ancora per quando). Senza dimenticare, poi, l’Airone Caracciolo, finora quasi mai convincente; l’ex-bresciano è chiamato ad una prova d’orgoglio, visto che Preziosi si sta già muovendo per reperire un nuovo centravanti. Assenti Kaladze per squalifica e Zè Eduardo, il cui rientro è atteso con ansia da Malesani. Tesser risponderà con Fontana tra i pali, Morganella, Dellafiore, Centurioni e Gemiti in difesa, Marianini, Radovanovic e Rigoni a centrocampo e Pinardi alle spalle del tandem offensivo Jeda-Meggiorini. Squalificato Porcari, indisponibili Paci, Lisuzzo, Morimoto e Ujkani. Entrambe le squadre, come detto, mirano alla posta piena. Nessun calcolo, quindi. Aspettiamoci un match di grande intensità agonistica.

 

Formazione Genoa:

 

Genoa (4-3-1-2): Frey; Mesto, Dainelli, Moretti, Antonelli; Rossi, Veloso, Kucka; Jorquera; Palacio, Caracciolo. All. Malesani

 

A disp.: Lupatelli, Granqvist, Seymour, Constant, Merkel, Pratto, Jankovic.

 

Squalificati: Kaladze

 

Indisponibili: Zè Eduardo

 

Formazione Novara:

 

Novara (4-3-1-2): Fontana; Morganella, Dellafiore, Centurioni, Gemiti; Marianini, Radovanovic, Rigoni; Pinardi; Jeda, Meggiorini. All. Tesser

 

A disp.: Coser, Ludi, Garcia, Giorgi, Mazzarani, Pesce, Rubino.

 

Squalificati: Porcari

 

Indisponibili: Paci, Morimoto, Ujkani, Lisuzzo





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Calcio e altri Sport

Ultime notizie