CALCIOMERCATO/ Lippi: Mi piacerebbe allenare il Chelsea

- La Redazione

L’ex-tecnico della Nazionale azzurra Marcello Lippi si è offerto per la panchina del Chelsea. I Blues sono indecisi se confermare o meno Carlo Ancelotti dopo l’eliminazione di Champions

marcello_lippi_r400
Marcello Lippi (foto ANSA)

Dopo l’eliminazione in Champions per mano del Manchester United, il Chelsea deve decidere che fare di Carlo Ancelotti. Il tecnico dei Blues appare quanto mai in bilico dopo l’ennesima delusione europea dei londinesi; per lui si era parlato della panchina della nuova Roma di DiBenedetto ma, finchè non sarà definito l’assetto societario del club capitolino, non si potrà avviare una vera e propria trattativa. Nelle ultime ore, tra i vari candidati come nuovo tecnico del Chelsea, è spuntato fuori anche il nome di Marcello Lippi. Ai microfoni di Radio Manà Manà l’ex-ct della Nazionale azzurra non ha chiuso le porte ad una esperienza all’estero: “Il mio futuro? Mi piacerebbe molto allenare in Premier League. Il Chelsea? Sarebbe bello, ma anche guidare una Nazionale non sarebbe male”.

Lo stesso Lippi ha poi ammesso: “Mi manca il campo, questo è normale. I miei sono stati anni intensi e gratificanti, ci sono state anche delle delusioni ma questo è assolutamente normale perché non si può sempre vincere. Sotto questo profilo non posso che ritenermi soddisfatto, ma la voglia di svolgere il mio lavoro c’è ancora”.

Di certo, non rivedremo più il mister viareggino sulla panchina di una squadra italiana: “In Italia non farò più l’allenatore – ha detto Lippi a Sky – Dall’estero invece negli ultimi anni sono arrivate un bel po’ di offerte, ma non mi piace fare i nomi della squadre a cui ho detto di no”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori