CALCIO/ Brescia, Corioni: E’ il momento di lasciare

- La Redazione

Il presidente del Brescia Gino Corioni ha dichiarato di voler lasciare la guida del club. E’ arrivato il momento di farsi da parte, ha detto in un amarissimo sfogo con i giornalisti.

gino_corioni_r400
Gino Corioni (foto ANSA)

L’era di Gino Corioni alla guida del Brescia sembra volgere al termine. E’ stato lo stesso presidente delle rondinelle a manifestare le proprie intenzioni di lasciare il club, attualmente penultimo in classifica in serie A. In un amarissimo sfogo  con alcuni giornalisti bresciani, Corioni ha annunciato: “La mia era a Brescia è finita. La città è troppo grande per meritare un presidente piccolo come me. Ho detto tante volte di volermi fare da parte. Ora è diverso, ora devo farlo. Adesso il futuro non dipende più dal sottoscritto, ma dai bresciani e dai politici”.

Già in passato il n.1 lombardo aveva detto di voler lasciare ad altri la società, lanciando appelli ai vari imprenditori locali affinchè lo appoggiassero; niente da fare, tutti appelli caduti nel vuoto. Adesso però Corioni sembra averne abbastanza; la decisione di dare l’addio al Brescia è ormai presa: “Non ho detto che darò ‘le chiavi della societa’ al sindaco, dico solo che non posso più andare avanti nè in serie A, nè in serie B”.  Più chiaro di così… La squadra, del resto, si trova in cattivissime acque; dopo la dura sconfitta esterna

Col Genoa per 3-0, il cammino salvezza delle rondinelle si fa sempre più in salita. Al momento sembra più in B che in A il loro futuro…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori