CAGLIARI-GENOA/ Probabili formazioni e ultimissime notizie (diciassettesima giornata Serie A)

- La Redazione

Le due squadre scenderanno in campo oggi alle 15 al Sant’Elia. Sarà una sfida tra rossoblù: di fronte i sardi di Ballardini e il Grifone di Pasquale Marino, al suo esordio in panchina.

pasquale_marino_r400-1
Il tecnico genoano Marino (Infophoto)

Sfida tra rossoblù. E’ quella che andrà in scena al Sant’Elia, oggi alle ore 15, tra Cagliari e Genoa. I sardi vogliono iniziare al meglio il nuovo anno, nella speranza di regalare finalmente una gioia ai propri sostenitori. Pessimo il cammino interno dei cagliaritani, con una sola vittoria all’attivo e la miseria di tre gol realizzati. Occorre un’inversione di marcia, come quella che spera di dare al Grifone il nuovo tecnico Pasquale Marino, appena insediatosi sulla panchina ligure. Il mister, nella conferenza del pre-partita, ha detto di aver visto nei suoi “segnali positivi, sotto il profilo della disponibilità e dell’applicazione”. La sua filosofia di partenza sarà quella di non operare troppi stravolgimenti. La parola-chiave è una sola: elasticità, in modo da sfruttare al meglio le caratteristiche dei singoli. Non a caso, sembra ritagliato attorno al nuovo arrivato Alberto Gilardino il 4-3-3 con cui il Genoa andrà all’assalto del Sant’Elia. L’ex-viola verrà schierato al centro dell’attacco, con Marco Rossi e Jankovic a supportarlo sugli esterni. In mezzo al campo toccherà a Kucka, Seymour e Merkel il compito di fare gioco, la linea difensiva vedrà agire – da destra a sinistra – Mesto, Dainelli, Granqvist e Antonelli, con l’intoccabile Sebastien Frey a guardia dei pali. Solo panchina per Pratto e Zè Eduardo. Marino deve fare i conti con diverse assenze, tra cui spiccano quelle di Palacio e Veloso. Indisponibili anche Bovo e Kaladze in difesa e Birsa a centrocampo. Il Cagliari risponderà con il consueto 4-3-1-2, con Cossu alle spalle di Ibarbo e Thiago Ribeiro. A proteggere le spalle al fantasista ‘tascabile’, ci saranno tre mediani, ovvero Dessena (appena ritornato in Sardegna, via Samp), Ekdal e Nainggolan, quest’ultimo oggetto del desiderio di diverse big. In difesa spazio a Pisano e Agostini sulle fasce, con Canini e il rientrante Astori in mezzo, in porta, come sempre, ci sarà Michael Agazzi. Assenti Daniele Conti e Nenè, si rivedrà in panchina, dopo un lungo stop, El Kabir. Ballardini teme soprattutto l’entusiasmo dei nuovi arrivati avversari, Marino e Gilardino, precisando, però, che il Cagliari proverà a fare la sua partita, senza alcun timore. Il pubblico di casa chiede tre punti, possibilmente senza soffrire troppo.

 

 

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Canini, Astori, Agostini; Dessena, Ekdal, Nainggolan; Cossu; Ibarbo, Thiago Ribeiro. All.: Ballardini

 

A disp.: Avramov, Ariaudo, Gozzi, Biondini, Ceppelini, El Kabir, Larrivey.

 

Squalificati: nessuno

 

Indisponibili: Sampaio, Nenè, Conti, Perico, Eriksson

 

Genoa (4-3-3): Frey; Mesto, Dainelli, Granqvist, Antonelli; Kucka, Seymour, Merkel; Rossi, Gilardino, Jankovic. All.: Marino

 

A disp.: Lupatelli, Moretti, Marchiori, Constant, Jorquera, Pratto, Zè Eduardo.

 

Squalificati: nessuno

 

Indisponibili: Veloso, Kaladze, Birsa, Bovo, Palacio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori