SERIE A/ Papadopulo: anti-Juventus? Inter ma anche Napoli. Lazio, non mi sorprende il tonfo, occhio alla Fiorentina… (esclusiva)

- int. Giuseppe Papadopulo

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Giuseppe Papadopulo, allenatore italiano, ha parlato dell’undicesima giornata di campionato. Si parla del tonfo Lazio e anche del pareggio del Napoli.

vincenzo_montella_fiorentina_r400
Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina (Infophoto)

L’undicesima giornata di Serie A ha sicuramente regalato grandi emozioni. La Juventus ha perso tre a uno contro l’Inter riaprendo il campionato con i nerazzurri che ora sono a meno un punto. Non ne approfitta il Napoli che pareggia uno a uno contro il Torino a causa di un retropassaggio sbagliato del difensore Aronica che ha favorito il gol di Sansone. Vola la Fiorentina di Montella che vince quattro a uno contro il Cagliari (che non aveva mai perso con Pulga-Lopez) e si ritrova a meno due punti dalla zona Champions League. La Lazio invece cade clamorosamente a Catania perdendo quattro a zero, una scoppola terribile per il club biancoceleste. Questa sera ci sarà la risposta della Roma contro il Palermo, i giallorossi vogliono assolutamente vincere per risalire. Il Milan intanto si risolleva con cinque gol al Chievo, Massimiliano Allegri può sorridere finalmente dopo tanta tensione. Per analizzare l’undicesima giornata di campionato abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net Giuseppe Papadopulo.

Dopo la sconfitta contro l’Inter, la Juventus è ancora la favorita per il titolo? Assolutamente si, è una squadra fortissima e per la legge dei grandi numeri doveva prima o poi perdere. Onore all’Inter che ha fatto una grandissima partita.

A proposito dei nerazzurri, è la vera anti-Juventus? E’ sicuramente una squadra importante che ha fatto benissimo ieri a Torino. Io credo che oltre ai nerazzurri ci sia anche il Napoli.

Eppure i partenopei hanno gettato al vento un’occasione importante pareggiando in casa contro il Torino… Sì è vero, il Napoli non ha approfittato dello stop della Juventus. Ma la squadra partenopea ha sempre dimostrato di sapersi rialzare dopo un momento negativo. Sono sicuro che sarà così anche questa volta. Certo pesa qualche assenza…

Di chi in particolare? Mi riferisco a Lavezzi, la sua cessione pesa tantissimo perché per il Napoli era un giocatore molto importante. 

Il Milan vince e si rialza. Dove possono arrivare i rossoneri? Io credo che il Milan debba prima trovare continuità, certo la vittoria contro il Chievo può dare tanta fiducia ai rossoneri.

Del tonfo della Lazio cosa pensa? Non sono sorpreso perché in questi anni la Lazio ci ha abituato a questi risultati altalenanti. Ma anche i biancocelesti hanno i giocatori giusti per riprendere il cammino.

Che idea si è fatta della Roma?

E’ una squadra che vive a fasi alterne, così come i risultati delle ultime partite. Si vince contro il Genoa e poi si perde in casa contro l’Udinese e si perde al Parma.

Sorpreso dalla Fiorentina? Assolutamente no, sta facendo un gioco importante e potrebbe essere una mina vagante.

Anche in chiave Scudetto? Non credo per lo Scudetto, però per la corsa all’Europa si.

Le due genovesi sono in zona retrocessione… Purtroppo il livello delle squadre si è livellato. Oggi sono andato a vedere una partita in chiave salvezza e ho potuto vedere che il valore delle squadre è aumentato. 

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori