PROBABILI FORMAZIONI/ Manchester City-Manchester United: ultime novità (Premier League 2011/2012)

- La Redazione

Questa sera si può decidere la Premier League: in campo alle ore 21.00 Manchester City contro Manchester United, al City of Manchester. Le probabili formazioni del derby di Manchester

manchester_united_cityR400
Evra contro Silva: uno dei tanti duelli del superderby di Manchester (INFOPHOTO)

Questa sera alle ore 21 tutti sintonizzati: al City of Manchester Stadium scendono in campo il Manchester City ed il Manchester United, per il derby che può decidere il titolo di Premier League. Il Manchester United è primo a 83 punti, mentre il City insegue secondo a quota 80: per Mancini può essere l’ultima chiamata. All’andata fu un trionfo per i Citizens, che depredarono l’Old Trafford vincendo per 6-1. Arbitro del match sarà Marriner. Vediamo quali sono le probabili formazioni di Manchester City-Manchester United di stasera.

Il Manchester City giocherà nel consueto 4-2-3-1, il modulo classico della squadra di Mancini. Davanti a Joe Hart agiranno Mika Richards a destra, Clichy (preferito a Kolarov) a sinistra, Kompany e Lescott al centro. Davanti alla difesa i due piloni, Yaya Toure e Gareth Barry, mentre sulla trequarti giostreranno Silva a destra, Nasri a sinistra e il Kun Aguero dietro l’unica punta, che sarà Carlitos Tevez. Proprio lui, l’Apache esiliato e poi reintegrato nella riserva dorata dei Citizens, sarà il centravanti titolare cui Mancini si affiderà per lanciare l’ultimo assalto alla diligenza di Sir Alex. E’ chiaro che il Manchester City tenterà il tutto per tutto in questa partita, a maggior ragione nel derby davanti al proprio pubblico. Lo stesso Mancio sembra voler dare alla formazione un’impronta molto spregiudicata: il modulo come abbiamo visto sarà il solito, caricato di una batteria offensiva molto nutrita. Stando alle probabili formazioni, Mancini rinuncierà a De Jong, arretrando Yaya Toure nel duo davanti alla difesa e lanciando Samir Nasri nel terzetto alle spalle di Tevez. Mario Balotelli, appena rientrato dalla squalifica, partirà dalla panchina, così come Edin Dzeko: alla faccia delle riserve! Non ci saranno infine indisponibili di rilievo tra le fila dei Citizens.

Il Manchester United si schiererà in un 4-4-2 sornione, mutabile in 4-2-3-1 a seconda delle esigenze offensive e della spinta o ripiegamento degli esterni. In porta De Gea, la cui area sarà sorvegliata dalla coppia Evans-Ferdinand. I terzini saranno Phil Jones a destra ed Evra a sinistra. A centrocampo, Valencia ed Ashley Young sulle fasce (Nani è in dubbio per un problema fisico), con Carrick e l’intramontabile Scholes (favorito sul coreano Park) al centro. In attacco, Wayne Rooney sarà affiancato da…

…Danny Welbeck, che ormai è il centravanti titolare nei piani di Ferguson. In panchina dunque sia Berbatov, ma questa non è più una novità, che Chicharito Hernandez, pronto a subentrare in caso di necessità. Non dimentichiamo che di fianco a Sir Alex siederà anche un certo Ryan Giggs, che queste sfide le conosce bene ed ancora in grado di fare la differenza: la bacchetta del mago gallese è sempre calda. Questa sera lo United deve rinunciare agli infortunati Vidic, Fletcher, Anderson e Michael Owen. Nelle prossime pagine le probabili formazioni di Manchester City-Manchester United.

Hart; Richards, Kompany, Lescott, Clichy; Yaya Toure, Barry; Silva, Aguero, Nasri; Tevez.

A disposizione: Pantilimon, Kolo Toure, Kolarov, De Jong, Milner, Balotelli, Dzeko.

Allenatore: Mancini.

Squalificati:

Indisponibili:

De Gea; Jones, Evans, Ferdinand, Evra; Valencia, Carrick, Schloes, A.Young; Rooney, Welbeck.

A disposizione: Amos, Rafael, Smalling, Park, Giggs, Hernandez, Berbatov.

Allenatore: Ferguson.

Squalificati:

Indisponibili: Vidic, Fletcher, Anderson, Owen.

 

Arbitro: Marriner

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori