PROBABILI FORMAZIONI/ Cagliari-Pescara, notizie alla vigilia (sesta giornata, Serie A)

- La Redazione

Cagliari e Pescara hanno iniziato in maniera diversa questo campionato. Il Pescara nelle prime giornate ha subito tre sconfitte consecutive salvo poi pareggiare in casa del Bologna.

mauricio_pinilla_cagliari_r400
Mauricio Pinilla (Infophoto)

Cagliari e Pescara hanno iniziato in maniera diversa questo campionato. Il Pescara nelle prime giornate ha subito tre sconfitte consecutive salvo poi pareggiare in casa del Bologna e vincere in casa contro il Palermo per uno a zero. Il Cagliari invece ha iniziato con una sconfitta e ha pareggiato nella seconda e terza giornata prima di perdere le ultime due, l’ultima in casa con il tre a zero tavolino contro la Roma per la famosa partita rinviata a causa del comunicato dei sardi. La posizione di Ficcadenti sembra in bilico, il tecnico dovrebbe rimanere solo in caso di vittoria. Cellino non ammetterebbe altri passi falsi. Stroppa invece può respirare dopo un inizio terribile.
In casa Cagliari l’aria è pesante soprattutto perché il presidente Cellino si è dimesso per non sfavorire il Cagliari. I sardi dovranno cercare di trovare i tre punti che permetterebbero di scavalcare proprio il Pescara di Stroppa. Cagliari che dovrà essere più incisivo in attacco anche se la squadra di Ficcadenti ha comunque attaccanti di livello come Pinilla e lo stesso Ibarbo, quest’ultimo dotato di grande velocità. Anche perché per quanto riguarda la pericolosità dell’attacco del Cagliari la percentuale è molto bassa, circa il 42.2%, Un dato basso rispetto alle altre società di Serie A. La percentuale dei passaggi riusciti invece è abbastanza alta, si parla del 67,6%, con Conti miglior giocatore sotto questo profilo con 8 passaggi di media riusciti a partita. Ci si aspetta molto di più da Cossu.
Il Pescara si è svegliato nelle ultime giornate anche se a Stroppa, tecnico degli abruzzesi, è sempre stato riconosciuto il merito di aver giocato bene. La vittoria contro il Palermo ha regalato entusiasmo in casa Pescara, bisognerà capire se ci saranno effetti importanti contro il Cagliari. Bassissima la percentuale del Pescara in quanto a pericolosità, si parla del 41% circa. Grazie a Quintero, otto passaggi riusciti in media a partita, il Pescara ha circa il 64,9% di passaggi riusciti. Migliore il Pescara del Cagliari per quanto riguarda i tiri nello specchio della porta. Ora Vukusic e soci dovranno essere precisi nel segnare quanti più gol possibili. La salvezza passa da questa arte….

Formazione Cagliari:

 

Cagliari 4-3-3: Agazzi; Perico, Rossettini, Astori, Pisano; Ekdal, Dessena, Nainggolan; T. Ribeiro, Pinilla, Ibarbo. All. Ficcadenti.

 

A disp.: Avramov, Avelar, Ariaudo, Casarini, Eriksson, Murru, Cossu, Sau, Nenè, Larrivey.

 

Squalificati: Conti.

 

Indisponibili: Camilleri.

 

Formazione Pescara:

 

Pescara 4-3-2-1: Perin; Zanon, Terlizzi, Bocchetti, Balzano; Nielsen, Colucci, Cascione; Quintero, Caprari; Vukusic. All.: Stroppa.

 

A disp.:  Pelizzoli, Perrotta, Capuano, Terlizzi, Blasi, Bjarnson, Celik, Brugman, Weiss, Abbruscato. 

 

Squalificati: nessuno.

 

Indisponibili: Romagnoli, Savelloni, Modesto, Crescenzi, Cosic, Jonathas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori