Calciomercato Genoa, le ultime all’8 luglio 2013

- La Redazione

Le ultime notizie di calciomercato del Genoa aggiornate e oggi 8 luglio 2013: bloccato lo scambio Gilardino-Borriello, Immobile vicino al Torino come Jankovic al Verona. In entrata Vrsaljko

genoa_saluto
(INFOPHOTO)

Ultime notizie di calciomercato del Genoa aggiornate a oggi 8 luglio 2013. Marco Borriello si allontana dal Genoa, almeno per ora. L’incontro tra il presidente rossoblù Enrico Preziosi, e il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini ha dato esito negativo. Questo non significa che Borriello non potrà più tornare al Genoa, ma che lo scambio con Alberto Gilardino, che sembrava avere buone possibilità di andare in porto, si è bloccato. Questo perché il primo ha un ingaggio doppio rispetto al secondo. Il Genoa proverà ancora a riportare l’attaccante napoletano in rosa, ma per il momento vi mantiene Gilardino che ha un contratto fino al 2016. Successivamente il presidente Preziosi ha incontrato il Urbano Cairo, proprietario del Torino. Diversi i temi di discussione tra cui anche Ciro Immobile, di cui il Genoa detiene i diritti sportivi nella compartecipazione con la Juventus. In questo caso il faccia a faccia ha portato ad una soluzione positiva: il Torino avrà la metà genoana del cartellino di Immmobile, mentre il Genoa incasserà 3,5 milioni di euro (dal Toro) e lascerà andare del tutto l’attaccante. Grifone che intanto vuole stringere per l’attaccante senegalese Moussa Konatè, classe 1993 del Krasnodar (serie A russa, 10 presenze 1 gol nell’ultima stagione). Per lui contratto in scadenza nel 2015 e una valutazione di calciomercato di circa 2 milioni di euro.

Giallo sullo scambio Lodi-Tachtsidis. Il regista del Catania approderà in Liguria, su questo sembra non esserci più dubbio, ma il centrocampista greco si sta mostrando dubbioso circa il trasferimento in Sicilia. Questo non mette in dubbio l’arrivo di Lodi, ma Genoa e Catania dovranno pensare ad un giocatore di scambio alternativo. L’operazione prevede in ogni caso i movimenti in compartecipazione dei calciatori coinvolti. Un altro centrocampista potrebbe cambiare: è Bosko Jankovic, 29 anni e contratto in scadenza nel 2014. Il serbo, 19 presenze e 4 gol nell’ultima stagione, interessa all’Hellas Verona e secondo le ultime indiscrezioni le due società hanno già trovato una bozza di accordo, per il trasferimento di Jankovic a titolo definitivo. Il suo sostituto potrebbe essere il giovane Marcelo Brozovic, altro prodotto del calcio balcanico. Classe 1992, è un trequartista croato che il Genoa segue almeno da gennaio e che era stato accostato anche al Liverpool nei mesi scorsi. Per adesso l’unica certezza è che il giocatore è comunitario, come tutti i suoi connazionali dallo scorso primo luglio: questo è un punto a favore dell’affare che il Genoa è tornato a considerare. Con la Dinamo Zagabria si può ragionare anche sul prestito con diritto di riscatto: se ne riparlerà. Intanto resta in stallo la situazione di Juray Kucka, che dovrebbe essere sacrificato per il bilancio ma non ha ancora ricevuto l’offerta giusta. Il polacco piace a più squadre tra cui Wolfsburg e Roma, ed è probabile che nel colloquio di cui sopra Preziosi e Sabatini ne abbiano parlato ancora. Per ora in sospeso il discorso con il Napoli per l’ala destra Mario Santana, 31 anni e contratto a scadenza 2014.

Una delle priorità di calciomercato del Genoa è l’acquisto di un terzino destro: dal Chievo è rientrato Mario Sampirisi che però non offre ancora le giuste garanzie per giocare titolare. La soluzione sembra essere Sime Vrsaljko, croato classe 1992 della Dinamo Zagabria: non è da escludere un doppio colpo inserendo nella trattativa anche Brozovic, ma in primis il Genoa si concentrerà sul terzino, già nel giro della nazionale maggiore (4 presenze). Per Vrsaljko il Genoa sta per pagare 4 milioni di euro: se tutto andrà come previsto l’acquisto sarà ufficializzato in questa settimana. Un’altra idea per il ruolo di numero 2 è Danilo D’Ambrosio (classe 1988, contratto fino al 2014), che ha chiesto al Toro di essere ceduto: si può fare. Ai granata sarà invece girato il difensore centrale Cesare Bovo. Lavori in corso per l’entourage di Sebastien Frey: il francese ha saputo che la società vuole puntare su Perin, e sta cercando un’altra sistemazione. Si sono fatti avanti i turchi del Bursaspor, che disputeranno i preliminari di Europa League: gli agenti del portiere si recheranno in Turchia nei prossimi giorni per valutare la situazione. Si è parlato anche dell’Udinese, che deve sostituire l’infortunato Brkic, fuori 3-4 mesi per un infortunio alla spalla. Idea però quasi morta sul nascere a causa dell’alto ingaggio di Frey, circa 1,3 milioni di euro l’anno, che i friulani farebbero fatica a pagare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori