GIRO DEL TRENTINO/ Damiano Cunego vince la seconda tappa, Frank nuovo leader

- La Redazione

Oggi al Giro del Trentino si è disputata la seconda tappa, la Mori-Sant’Orsola Terme con arrivo in salita. Ha vinto Damiano Cunego, al primo successo stagionale, davanti a Betancur.

cunego_r400
Damiano Cunego (Infophoto), immagine d'archivio

Damiano Cunego ha piazzato oggi il primo acuto della stagione 2012 vincendo la seconda tappa del Giro del Trentino, la Mori-Sant’Orsola Terme di 152 chilometri davanti a Betancur e Kreuziger, mentre lo svizzero Frank (Bmc) è il nuovo leader nella classifica generale. Il campione veronese della Lampre-Isd si riscatta dopo la sfortunata avventura della Amstel Gold Race, dove era stato coinvolto in una caduta a poche centinaia di metri dall’arrivo, già sulle rampe del Cauberg, mentre Damiano era pronto a giocarsi le proprie chance di vittoria. Ora Cunego si candida come uno dei favoriti per la vittoria di questo Giro del Trentino, senza dimenticare che al termine di questa breve corsa a tappe rientrerà in Belgio per disputare domenica la Liegi-Bastogne-Liegi. Dopo la cronometro a squadre di apertura disputata ieri tra Riva del Garda e Arco e vinta dalla Bmc, oggi si iniziava ad affrontare le salite, che saranno la caratteristica saliente di questa edizione che da oggi a venerdì propone tre arrivi in salita consecutivi. Quella di oggi era la più “facile” delle tre tappe in linea, ma prevedeva comunque due Gran Premi della Montagna lungo il percorso – Palù del Fersina (quota 1358, 5,3% di pendenza media) e Passo Redebus (a 1449 metri d’altitudine e con pendenza del 7,4%) – prima dell’arrivo anch’esso con la strada che sale, anche se non in maniera impossibile. Sant’Orsola Terme si trova infatti a 945 metri sul livello del mare e la salita finale è stata al 5,7%. A giocarsi la vittoria sul traguardo sono rimasti in tre: Cunego, Betancur e Kreuziger sono infatti riusciti ad avvantaggiarsi di qualche secondo rispetto agli altri componenti del gruppo di testa. Il veronese ha battuto senza grosse difficoltà i due avversari, dimostrando di essere dotato di uno spunto veloce certamente migliore rispetto al colombiano e al ceco. Quarto è giunto Capecchi, che ha regolato la volata dei primi inseguitori, staccati di tre secondi dal veronese della Lampre. Per Cunego – come detto – è la prima vittoria stagionale, e giunge in una delle corse che gli sono più care: il veronese ha infatti vinto per ben tre volte la classifica finale del Giro del Trentino, la prima nel 2004, anno in cui si rivelò a tutto il mondo vincendo dopo il Trentino anche il Giro d’Italia.

Nuova maglia fucsia di leader della classifica è lo svizzero Mathias Frank (Bmc), che oggi è stato il migliore del team che ieri ha vinto la cronosquadre; ora Frank ha 3″ di vantaggio su Kreuziger e 7″ su Betancur. Domani terza tappa, Pergine-Brenzone (Punta Veleno): 167,8 km con un attesissimo e durissimo arrivo in salita.

 

(Mauro Mantegazza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori