SUPERBIKE/ Gp Usa, Checa e Melandri vincono, Biaggi leader del Mondiale. Risultati e classifica

Ieri a Miller (Salt Lake City, Utah) si è corso il Gran Premio degli Stati Uniti di Superbike. Checa ha vinto gara-1 davanti a Melandri, che si è imposto in gara-2. Biaggi primo nel Mondiale

29.05.2012 - La Redazione
biaggi_r400
Max Biaggi resta leader del Mondiale (Infophoto)

Ieri, nella sera italiana, si è disputato sul circuito di Miller, tra le montagne dello Utah nei dintorni di Salt Lake City, il Gran Premio degli Stati Uniti valido per il Mondiale Superbike 2012. I mattatori sono stati Carlos Checa, Marco Melandri e Max Biaggi: lo spagnolo della Ducati ha vinto gara-1, il ravennate della Bmw si è imposto in gara-2 (e con il secondo posto della prima gara ha portato a casa 45 punti) e il romano della Aprilia si è confermato leader del Mondiale grazie a due terzi posti.

Come detto prima, è stato Carlos Checa a vincere la prima gara del sesto round del Mondiale Superbike al Miller Motorsports Park, nello stato americano dello Utah. Lo spagnolo ha preceduto Marco Melandri e Max Biaggi al termine di una fantastica gara che ha visto protagonista anche Jonathan Rea, a lungo in lotta con Biaggi ma alla fine costretto a rimanere giù dal podio. Checa invece si conferma quasi imbattibile su questo circuito, dove ha vinto cinque gare: nel 2008 doppietta con la Honda, le ultime tre volte con la Ducati (e nel 2010 si ritirò due volte per problemi tecnici, ma entrambe le volte era in testa), che così ha potuto festeggiare il traguardo delle 600 gare disputate con il 311esimo trionfo. Tom Sykes ha guidato il plotone nei primi cinque giri, subendo poi l’attacco di Melandri (risalito benissimo dalla terza fila), e Checa, per chiudere infine con un anonimo ottavo posto. Melandri è stato davanti per tre passaggi, poi ha subito il contrattacco di Checa, che è andato al comando all’ottavo giro e non ha più mollato la leadership.
Marco Melandri invece ha vinto in volata su Jonathan Rea gara-2, davvero molto combattuta. Max Biaggi ha completato il podio, nuovamente con tre Marche diverse. La corsa è stata interrotta nel corso del quarto giro per la scivolata senza danni fisici di Hiroshi Aoyama, che ha lasciato olio in pista. Dopo un’ora di stop, la gara è ripartita sulla distanza di diciotto giri invece di ventuno. Carlos Checa è partito a razzo con l’intenzione di bissare il successo, ma al settimo giro è scivolato (senza conseguenze) lasciando la posizione a Marco Melandri, poi raggiunto da Rea. Lo strepitoso duello si è deciso all’ultimo giro con Melandri passato davanti in fondo al rettilineo. Eccellente anche il quarto posto di Chaz Davies, al suo miglior piazzamento in carriera e in lotta con Biaggi fino alla fine per il podio, che il romano è comunque riuscito ad agguantare per la seconda volta.
Nel Mondiale Biaggi resta leader con 160,5 punti seguito da Melandri, che ha raggiunto Sykes a quota 142,5. Rea è quarto con 141 punti seguito da Checa a 130,5.

 

1. Carlos CHECA (Spa, Ducati)

2. Marco MELANDRI (Ita, Bmw)

3. Max BIAGGI (Ita, Aprilia)

 

 

1. Marco MELANDRI (Ita, Bmw)

2. Jonathan REA (Gbr, Honda)

3. Max BIAGGI (Ita, Aprilia)

 

 

1.Max BIAGGI (Ita, Aprilia) 160,5

2. Marco MELANDRI (Ita, Bmw) 142,5

3. Tom SYKES (Gbr, Kawasaki) 142,5

4. Jonathan REA (Gbr, Honda) 141

5. Carlos CHECA (Spa, Ducati) 130,5

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori