TENNIS/ Budapest ed Estoril, vincono Vinci, Knapp ed Errani

- La Redazione

Buone notizie per il tennis femminile italiano: a Budapest Sara Errani raggiunge la semifinale vincendo il derby con la Brianti. Ad Estoril stesso traguardo per Roberta Vinci e Karin Knapp.

errani_r400
Sara Errani (Infophoto)

Giornata positiva per il tennis femminile italiano nei tornei di Budapest e di Estoril. In Ungheria avanza Sara Errani, che nei quarti ha battuto in un derby azzurro Alberta Brianti, mentre in Portogallo raggiungono le semifinali sia Roberta Vinci sia Karin Knapp. 

Partiamo dunque dal torneo sulla terra portoghese di Estoril (montepremi di 160mila euro). La tennista tarantina, n.1 del seeding, ha sconfitto la decaduta ma sempre temibile russa Nadia Petrova (n.7) per 6-2, 1-6, 6-4 e ora dovrà vedersela con l’estone Kaia Kanepi, che ha sconfitto 6-3 3-6 6-3 la ceca Petra Cetkovska, contro la quale vanta due precedenti entrambi vincenti. Per la Vinci si tratta della seconda semifinale stagionale dopo quella centrata ad Acapulco, in Messico. Roberta ha aperto alla grande il quarto contro la Petrova conquistando senza problemi il primo set (6-2), ma la russa ha cambiato marcia nel secondo, vincendo 6-1 e volando sul 3-0 anche nel terzo. La Vinci però si è ritrovata al momento decisivo, e a colpi di rovescio è riuscita a ribaltare il match e a chiudere i conti con un 6-4. La Knapp, 24 anni, attesa da un derby di potenza con la kazaka Galina Voskoboeva, ha avuto la meglio in tre set, vincendo 7-6 (4) 2-6 6-4. Una bella soddisfazione per la Knapp, che ultimamente non aveva ottenuto grandi risultati. Dopo aver vinto un primo set appassionante, Karin ha ceduto nel secondo ma – proprio come la Vinci – è stata brava a reagire nel momento decisivo. In semifinale affronterà la spagnola Suarez Navarro: unico precedente tra le due nel 2004 sulla terra di Siviglia, a favore della giocatrice iberica. A Budapest (Ungheria, 160.000 euro, terra) è Sara Errani ad approdare alla semifinale confermandosi protagonista della stagione: la n°1 del tabellone ha superato senza faticare troppo Alberta Brianti in due set, con il punteggio di 6-4 6-0 dopo 1h24′ di gioco. La 25enne romagnola, numero 27 del ranking mondiale, ha approfittato dei sette doppi falli dell’altra azzurra ed ora punta al terzo titolo stagionale dopo Acapulco e Barcellona. In semifinale Sara se la vedrà con la georgiana Anna Tatishvili, vincitrice di una “maratona” contro la canadese Wozniak. Notizie meno positive per l’Italia arrivano invece dai tornei maschili.

Filippo Volandri è stato eliminato negli ottavi di Belgrado (Serbia, 418.700 euro, terra). L’azzurro è stato sconfitto dallo spagnolo Pablo Andujar, testa di serie numero 1, che si è imposto per 4-6 7-5 6-2. Occasione persa nel secondo set per Filippo. A Monaco (Germania, 450.000 euro, terra) si chiude invece al secondo turno l’avventura di Potito Starace, sconfitto 6-1 6-7 (4) 6-3 dall’australiano Bernard Tomic in 2h04′.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori