NUOTO DI FONDO/ Europei a Piombino, Italia medaglia d’oro nella gara a squadre

- La Redazione

L’Italia ha vinto la medaglia d’oro nella gara a squadre degli Europei di nuoto di fondo a Piombino: vittoria per Rachele Bruni, Simone Ercoli e Luca Ferretti davanti a Grecia e Germania.

mare_tramonto_barcaR400
foto: Infophoto

L’Italia continua a dominare gli Europei di nuoto di fondo che stiamo ospitando a Piombino, nello specchio di mar Tirreno prospiciente la piazza principale della ridente località toscana. Oggi infatti è arrivata la medaglia d’oro per l’Italia nella gara a squadre con Rachele Bruni, Simone Ercoli e Luca Ferretti, dopo che mercoledì nelle due 10 chilometri – le gare che aprivano il programma di questo Campionato continentale – erano arrivate la medaglia d’oro di Martina Grimaldi nella gara femminile e la medaglia di bronzo di Nicola Bolzonello in quella maschile (clicca qui per leggere la notizia sulle gare di mercoledì). L’Italia si conferma quindi la Nazione leader nel nuoto di fondo, portandosi a quota due ori e un bronzo dopo le prime tre gare disputate a Piombino e riconfermandosi campione nella prova a squadre, che avevamo vinto l’anno scorso a Eilat (Israele) e prima a Dubrovnik, in Croazia. Gli azzurri quindi ancora una volta hanno vinto la prova a squadre, aggiudicandosi il “Team event” davanti alla Grecia, che si aggiudica così la medaglia d’argento, e alla Germania, che invece porta a casa la medaglia di bronzo. La gara presenta una formula ‘mista’, con le squadre Nazionali composte da due uomini e una donna, e anche sulla distanza più breve del nuoto di fondo – 5 chilometri – il trio azzurro ha dimostrato la propria superiorità. Bruni, Ercoli e Ferretti componevano la squadra italiana anche l’anno scorso, e sono senza dubbio le punte di diamante azzurre sui 5 km: Rachele Bruni sulla distanza ha vinto l’oro nella gara individuale sia nel 2008 sia nel 2011, Simone Ercoli vanta due bronzi mondiali e un argento e un bronzo europeo e Luca Ferretti fu campione europeo della distanza a Budapest 2010. L’Italia così va in fuga nel medagliere di questa edizione degli Europei, e comincia a mettere nel mirino i fantastici risultati dell’anno scorso, quando gli azzurri vinsero cinque delle sette gare disputate. La gara a squadre originariamente era in programma ieri, ma era stata spostata a oggi a causa delle cattive condizioni del mare. L’Italia ha chiuso con il tempo di 59’04”02, davanti alla Grecia (Araouzou, Kalafatis e Arniakos) in 59’57”1 e alla Germania (Maurer, Lurz e Waschburger) in 1h00’42”5.

Il programma degli Europei di Piombino proseguirà domani con le due 5 km individuali – gli uomini alle ore 10.00 e le donne alle ore 13.30 – e si concluderà domenica con le 25 km, vere e proprie ‘maratone’ del mare con il via alle 9.00 per gli uomini e alle 9.15 per le donne. L’Italia vuole continuare ad essere protagonista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori