CALCIOMERCATO/ Roma, Alberti (Ag. Fifa): Pezzella? Non è l’uomo giusto, ecco perchè (esclusiva)

- int. Josè Alberti

L’agente di calciomercato José Alberti ha parlato di German Pezzella, difensore argentino del River Plate che sembra piacere molto sia alla Roma che al Napoli, sempre vigili in Sudamerica

river_plateR400
Dal River Plate potrebbe arrivare un altro giovane argentino per la Roma (INFOPHOTO)

A gennaio la dirigenza della Roma potrebbe decidere di ritornare attivamente sul calciomercato perché la squadra di Zeman ha sicuramente bisogno di aggiustamenti, specie in difesa. In dieci partite di campionato la Roma ha la peggiore difesa e questo non è sicuramente un dato positivo, soprattutto per una squadra che ha voglia di lottare per obiettivi importanti. Il direttore sportivo Sabatini non è interessato solo al giovane brasiliano Bressan della Juventude: nel mirino della Roma ci sono tanti giocatori in giro per l’Europa e nel Mondo. Soprattutto in Argentina, dove Sabatini ha ottimi rapporti con i manager e i procuratori locali, non a caso ha saputo anticipare tutti per quanto riguarda Erik Lamela, fuoriclasse argentino prelevato dal River Plate per 19 milioni di euro. Sempre in casa del club di Passarella la Roma potrebbe trovare il giocatore giusto. Si tratta di German Pezzella, difensore centrale classe ’91 che secondo le recenti indiscrezioni di calciomercato piace anche a Napoli e Newcastle. Un calciatore che da qualche anno è nel mirino degli osservatori italiani. Josè Alberti, noto agente di calciomercato, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha dichiarato: “Pezzella non è l’uomo giusto per la Roma o per il Napoli. Il motivo è semplice: non ha esperienza e non è quel fenomeno che qualcuno vuole far credere. Ha 21 anni e un solo campionato serio alle spalle, in Serie B lo scorso anno con il River Plate. Quest’anno al momento poche partite in Serie A. Di solito, a 21 anni un fenomeno in Argentina ha già fatto più di cento partite con la propria squadra“. Alberti quindi consiglia i dirigenti giallorossi per quanto riguarda l’acquisto di Pezzella, che non ha ancora l’esperienza necessaria per ben figurare da subito in un campionato come il nostro. La Roma ha bisogno di giocatori pronti, i giovani da svezzare sono già abbastanza: “Non sto dicendo che Pezzella non abbia personalità -prosegue Alberti-, ma non è ancora pronto per giocare in piazze con tanta pressione come Napoli e Roma. Un conto è se iniziasse a prendere confidenza con il campionato italiano giocando in squadre come Catania, Chievo, società che ti lasciano lavorare in pace. In quelle squadre nel giro di due anni potrebbe diventare un buon giocatore ma non un fenomeno. Credo che alla Roma soprattutto serva molto altro“. Anche perché i giallorossi in difesa non sembrano avere giocatori importanti che possano prendere la squadra per mano in questo momento di grande difficoltà. O meglio, c’è Castan che ha preso le misure in fretta ma non è ancora pronto per fare il capobanda, mentre Burdisso

…è scivolato dietro a Marquinhos nelle gerarchie di Zeman. La Roma dovrà capire bene su che giocatore puntare nella prossima sessione di calciomercato invernale. Il sogno Champions League rischia di rimanere tale se la rosa di Zeman non verrà rinforzata a dovere. La Roma non può permettersi altri passi falsi. Pezzella ha una valutazione di calciomercato ancora molto bassa, circa 50.000 euro secondo alcune stime: i dubbi che macchiano l’investimento sono più di natura tecnica, come ha sottolienato Josè Alberti.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori