SIENA-ROMA/ Menichini: ha ragione Cosmi, Totti può essere decisivo (esclusiva)

- int. Leonardo Menichini

Siena-Roma è una partita molto interessante per entrambe le formazioni, e sarà un incontro speciale per il grande ex Mattia Destro: ne parliamo con LEONARDO MENICHINI

mattia_destro_roma_r400
Mattia Destro, attaccante della Roma, dovrà essere operato (Infophoto)

Sarà il ritorno di Destro nella “sua” Siena, la squadra con cui è esploso lo scorso campionato. Sarà anche un incontro importante per entrambe le formazioni. Il Siena ha 11 punti, ma senza i 6 punti di penalizzazione sarebbe a 17, la Roma è sesta a 23 punti. La formazione toscana dovrà quindi fare un risultato importante per cercare di uscire dalla zona calda della classifica, quella capitolina dovrà vincere per avvicinare le prime posizioni del campionato. Nella Roma assenti Lamela e De Rossi, due giocatori di grande valore tecnico. Soprattutto il calciatore argentino ha disputato un inizio di campionato straordinario, segnando a ripetizione. Per la Roma anche un piccolo esame di maturità per vedere se gli ultimi risultati positivi sono un segnale di cambiamento, per evitare quegli alti e bassi di questa prima parte di stagione. E poi vedremo cosa farà Totti in quest’incontro: Cosmi, allenatore dei bianconeri, lo ha definito un autentico fuoriclasse. Per parlare di questo match abbiamo sentito Leonardo Menichini, ex giocatore della Roma e vice-allenatore giallorosso con Mazzone. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net.

Siena-Roma che partita sarà? Difficile per la Roma perché il Siena sta giocando bene e ha bisogno assoluto di fare punti. La Roma a sua volta dovrà sfruttare il calendario favorevole da qui a Natale.
Giallorossi senza De Rossi e Lamela. Quanto conteranno queste assenze? Lamela sta disputando una grande stagione. La sua assenza si potrebbe sentire, ma anche quella di De Rossi, che ha iniziato questo campionato non nel migliore dei modi, ma è sicuramente un centrocampista di classe, uno dei migliori al mondo.

E’ anche il ritorno di Destro a Siena… Destro la scorsa stagione fece un grande campionato col Siena. Ora è a Roma e si deve ambientare in un club di grande importanza, che punta a traguardi molto più prestigiosi, in una città dove il calcio ha un valore notevole. Credo che vorrà fare una partita eccezionale davanti ai suoi ex tifosi.
Cosmi si augura un Totti non in grandi condizioni… E dice bene, perché Totti è giocatore universale, sa fare proprio di tutto. Trovarsi di fronte un Totti in grandi condizioni è sempre un problema per qualsiasi squadra.

Il Siena però sta disputando una stagione molto buona. Potrebbe fermare questa Roma?

Diciamo che il Siena è squadra coriacea, con un attacco molto interessante, una formazione che sa dire la sua. La Roma non dovrà sottovalutare questo incontro.

Cosmi è allenatore molto valido, come giudica il suo operato? Serse è tra i più bravi in circolazione. Ha saputo eliminare la penalizzazione del Siena, ha portato questa squadra in una posizione di classifica migliore. E’ veramente un tecnico molto valido.
Cosa manca alla Roma per essere da primi posti? Probabilmente deve assimilare le idee del calcio di Zeman, deve migliorare nella fase di non possesso e nella fase difensiva. E’ una squadra molto giovane e anche questo conta molto. Forse un problema può essere l’ambiente, la Roma ha una tifoseria splendida, ma che non ha molta pazienza, si esalta dopo due vittorie e si deprime dopo due sconfitte. Vuole tutto e subito, ma nel calcio ci vuole pazienza per costruire un progetto che duri nel tempo.

E’ rimasto legato a questo club? Ci sono stato sia da giocatore, sia da allenatore con Mazzone: la passione per la Roma è rimasta, non posso dimenticare tutti gli anni passati in giallorosso. Veramente bellissimi.
Il suo pronostico su questa partita? Dico X2, con la Roma leggermente favorita.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori