CALCIOMERCATO/ Roma, D.Tavano (ag.FIFA): Stekelenburg sarà ceduto. Un terzino? La soluzione è… (esclusiva)

- int. Diego Tavano

L’agente FIFA Diego Tavano, vicino alle vicende delle squadre romane ed esperto di calcio spagnolo, valuta le mosse della Roma nel prossimo mercato, dai possibili ritocchi alle uscite

piris_pjanic
Miralem Pjanic, qui con Ivan Piris (Infophoto)

La Roma sta ingranando: dopo un avvio di stagione a singhiozzo la squadra ha risalito la china sino all’attuale sesto posto, a quota 32 punti (-2 dall’Europa League). Ora arriva gennaio e si può pensare a nuovi acquisti: i dirigenti hanno lasciato intendere che la rosa può essere migliorata, perlomeno a livello di alternative, e stanno lavorando per questo. Il ruolo più carente a livello numerico è quello dei terzini: in attesa del pieno recupero di Dodò Zeman può disporre di due elementi di razza, Balzaretti a sinistra e Piris a destra. Sembra che la Roma sia al lavoro per dare all’allenatore almeno un’alternativa in più: Sabatini è a caccia in Brasile (Bressan, Alysson…) mentre Baldini tiene d’occhio qualche pista europea (Santon). Per capire cosa può servire alla Roma e quali potrebbero essere i rinforzi giusti ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Diego Tavano, agente FIFA vicino alle vicende capitoline oltre che al calcio spagnolo. Ecco le sue impressioni:
Zeman ha bisogno di un terzino in più: è d’accordo o c’è qualche altro settore in cui la Roma dovrebbe rinforzarsi? Per come stanno andando le cose non toccherei niente. E’ stata data a tutti fiducia incondizionata ai giocatori anche nei momenti difficili, e questo ha funzionato perché in molto hanno dimostrato una crescita. E’ giusto continuare su questa strada e non toccare niente. La Roma ha già una rosa completa, e Zeman ha quasi trovato la quadratura.
Ritiene che non sia necessaria nemmeno un’alternativa a Ivan Piris, che si sta ambientando ma resta l’unico terzino destro di ruolo? C’è anche Florenzi che può giocare in quella posizione, l’ha fatto benissimo in serie B col Crotone. Ripeto: non stravolgerei il gruppo in questo momento, ora che è stato reintegrato anche De Rossi. A destra c’è anche Taddei che sta rientrando.
Come valuta la situazione di Stekelenburg? La panchina lo porterà alla cessione? Sì, se sarà confermato Goicoechea è normale che un portiere vice campione del mondo, che ha tanto mercato come Stekelenburg, vada via. Probabilmente la strategia è quella da parte della Roma: favorire una situazione che induca Stekelenburg a chiedere la cessione.
Dopo sei mesi, qual è stato l’acquisto estivo più azzeccato da parte della Roma?

 

Senza dubbio quello di Marquinhos. Può essere considerata un’operazione della stessa portata di quella che portò Thiago Silva al Milan. Senza dubbio Marquinhos è un giocatore incredibile che può solo migliorare: penso sia il difensore centrale del futuro. 

Le risulta che la Roma stia ancora lavorando per acquistare Giuseppe Rossi? In estate ci avevano provato… Non penso perché il reparto d’attacco è quello meglio assortito: mi sento di escluderlo. In attacco c’è già abbondanza se pensiamo che Destro, che è stato l’acquisto più importante a livello economico, può finire in panchina. Escludo un ritorno su Giuseppe Rossi.

 

(Carlo Necchi)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori