Calciomercato Roma, le notizie al 22 luglio 2013

Le ultiume notizie di calciomercato della Roma aggiornate a oggi 22 luglio 2013: Osvaldo può davvero rimanere in squadra, la società chiude De Sanctis e muove per Gervinho, Bueno, Chiriches

22.07.2013 - La Redazione
Osvaldo_esultanza
Foto Infophoto

Di calciomercato della Roma aggiornate a oggi 22 luglio 2013. “Con Osvaldo in squadra la Roma sarà più forte“: con queste parole Rudi Garcia ha parlato di Pablo Osvaldo, nella conferenza dopo l’amichevole con il Bursaspor. L’attaccante italo-argentino, sinora considerato sul calciomercato e contestato da una parte (piccola, ad onor del vero) dei tifosi, ha siglato il gol del definitivo 1-1 contro i turchi, su calcio di rigore gentilmente (ed intelligentemente) offerto da Francesco Totti. Pur se in toni sempre rispettosi della società e delle decisioni, il nuovo allenatore della Roma l’ha detto chiaro e tondo: se Osvaldo resta sono più contento, perché la squadra avrà una possibilità in più. Anche lo spogliatoio sta confermando di essere dalla parte del giocatore: due componenti su tre sono a favore della permanenza di Osvaldo, che a questo punto vede aumentare le possibilità di restare dov’è. L’attaccante dal canto suo non ha mai chiesto esplicitamente di essere ceduto, ma ha risposto al malcontento dei tifosi oltreché ad una scelta tecnica di Aurelio Andreazzoli, episodio che peraltro la società ha archiviato. Non a caso lo Zenit San Pietroburgo, una delle squadre più interessate ad Osvaldo, ha stanziato un’offerta di circa 25 milioni di euro per Leandro Damiao dell’Internacional di Porto Alegre, che intanto si allontana dal Napoli. Secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato il Southampton sta per rilanciare alzando la sua offerta per il numero 9 della Roma (si parla di 20 milioni tondi), che però ha già rifiutato i Saints una volta, e probabilmente lo farà di nuovo. In Italia si parla del Napoli, ma i partenopei hanno scelto Higuain e salvo grossi imprevisti non torneranno indietro. Insomma, Osvaldo può restare: era un’opinione, adesso è una notizia. Sempre per l’attacco il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ha riparlato dello scambio Borriello-Gilardino, arenatosi nelle ultime settimane. La situazione è ancora ferma agli ultimi sviluppi ma l’impressione è che il Grifo, pur contento di Gilardino, farà un altro tentativo per Borriello durante la sessione di calciomercato.  Finalmente la telenovela portiere è vicina alla conclusione. Il Napoli ufficializzerà a breve il prestito di Pepe Reina dal Liverpool, e libererà Morgan De Sanctis che arriverà a Roma a titolo definitivo: per lui è pronto un biennale. L’agente di Gonzalo Bueno (Pablo Betancourt), attaccante classe 1993 che la Roma sta trattando con gli uruguaiani del Nacional, ci ha parlato in esclusiva. Stando alle sue parole la situazione è la seguente: “L’affare è stato bloccato direttamente dal presidente del Nacional, che non vuole cedere il giocatore in prestito, vuole 8 milioni per la cessione a titolo definitivo. Il giocatore piace molto alla Roma, ma il presidente del Nacional è stato molto chiaro riguardo la posizione del ragazzo“. La Roma ha offerto 1,5 milioni per il prestito oneroso di Bueno, e 6 per il successivo riscatto, ma il Nacional vuole tutto e subito. Più probabile che prima di riparlarne la Roma chiuda con l’Arsenal la trattativa per Gervinho, ala ivoriana classe 1987. Per lui i Gunners chiedono ancora 8 milioni di euro, ma il giocatore è una riserva e i giallorossi, che hanno già aperto la trattativa di calciomercato, contano di chiudere a quota 6,5. Gervinho è ancora giovane (26 anni) e ha già accumulato una consistente esperienza internazionale: inoltre è già stato allenato da Rudi Garcia, con cui ha vinto scudetto e Coppa di Francia al Lille, e per questo si può considerare un acquisto adatto alla Roma. Più di Bueno che è una mezza scommessa, e in ogni caso non sarebbe extracomunitario (ha passaporto portoghese) quindi potrà arrivare lo stesso. Intanto lo stesso Nacional di Montevideo ha accusato la Roma presso la FIFA: la colpa dei giallorossi sarebbe quella di non aver pagato i cosiddetti diritti di formazione relativi a Nico Lopez, al momento del trasferimento di quest’ultimo all’Udinese (in compartecipazione nell’affare Benatia). Quando Nico Lopez è stato acquistato in Uruguay, nel suo contratto rientrava una quota da versare al Nacional al momento del cambio squadra successivo: la squadra uruguaiana sostiene che la Roma non ha rispettato questi accordi. Il giocatore intanto è ancora in vacanza, dopo aver disputato (e perso in finale con la Francia) i Mondiali Under 20.   Per la difesa si riparla di Vlad Chiriches: l’ex calciatore rumeno Ghoerge Hagi è atteso a Roma per…

Parlare con i dirigenti, ma uno degli agenti del giocatore, Ioan Becali, ci ha dichiarato in esclusiva che la società giallorossa non si è fatta avanti ultimamente. Quella del ventitreenne della Steaua (contratto fino al 2015), resta comunque una pista aperta perché al momento le riserve dei centrali difensivi sono, oltre all’esperto Nicolas Burdisso, Alessio Romagnoli e Tin Jedvaj (provato a centrocampo contro il Bursaspor: ha giocato semplice e veloce, senza rischiare), bravi ma forse troppo giovani. Romagnoli potrebbe in questo senso andare in prestito (secco, perché la Roma non vuole rischiare di perderlo) al Torino, che lo ha richiesto di recente. Un’alternativa per la difesa è sempre Adil Rami del Valencia (francese, 27 anni, stesso procuratore di Rudi Garcia, contratto a scadenza 2015).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori