Calciomercato Roma/ Osvaldo resta? Allora parte De Rossi…

Resta di difficile lettura il futuro di Osvaldo. L’attaccante ha i compagni dalla sua parte, e anche Rudi Garcia spera che resti. La Roma potrebbe dunque ripensare alla cessione di De Rossi

22.07.2013 - La Redazione
osvaldo_derossi_nazionale
Pablo Daniel Osvaldo, attaccante della Roma (Foto Infophoto)

Quale sarà il futuro di Osvaldo? Difficile dare una risposta al momento a quella che è la domanda principale di calciomercato in casa Roma. Fino a pochi giorni fa la cessione sembrava scontata, ma la situazione sta lentamente capovolgensodi a favore dell’attaccante italo-argentino. Il nuovo allenatore Rudi Garcia si è espresso favorevolmente su di lui, dichiarando dopo Roma-Bursaspor: “Osvaldo è un grandissimo attaccante, non ce ne sono molti come lui. Dopo di che lui ha carattere e talento, io preferisco questi giocatori a quelli che non hanno nessuna delle due cose. E’ dura quando si viene insultati, ma lui ha sbagliato rispondendo ai tifosi, e non deve più farlo. La Roma sarà più forte con Osvaldo“. Se a questo aggiungiamo il gesto di Francesco Totti, che ha lasciato ad Osvaldo il rigore nell’ultime amichevole, si capisce come la squadra voglia che l’attaccante resti. Il numero 9 dal canto suo ha prontamente ringraziato il suo capitano su Twitter: al di là dei sentimentalismi è chiaro che la sua permanenza è ora più probabile. Per la Roma forse sarebbe la soluzione migliore anche se ora la parola passa alla società.
 L’obiettivo infatti sarebbe quello di chiudere la sessione di calciomercato con la parità tra soldi spesi ed incassati. Sinora la Roma sta rispettando questo criterio, ed è stata abile a fare mercato con due sole cessioni, ma importanti: quella di Marquinhos al PSG e quella di Maarten Stekelenburg al Fulham. Con questi soldi, più qualche altro milione da operazioni minori (Tachtsidis al Genoa, Piscitella al Pescara…), la Roma ha rinforzato e migliorato la rosa, acquistando Maicon, Benatia e Jedvaj per la difesa e Strootman per il centrocampo. I prossimi passi saranno Morgan De Sacntis, che non costerà tanto, e Gervinho dall’Arsenal, che Rudi Garcia ha richiesto. Per l’ivoriano è in programma un investimento più oneroso: la Roma spera di rosicchiare qualcosa nella trattativa con i Gunners, che però difficilmente accetteranno meno di 7 milioni di euro, con i soliti bonus da mettere in preventivo. Insomma, per completare il calciomercato in entrata e mantenere il saldo in parità ci vuole un’altra cessione: Osvaldo resta la possibilità principale, e la contestazione dei tifosi in questo senso è caduta quasi a fagiolo. Però la vendita del centravanti si sta complicando, e soprattutto non solo per fattori esterni: al rifiuto del giocatore per le destinazioni proposte si è aggiunta la reazione della squadra, favorevole alla permanenza. Per questo la dirigenza potrebbe decidere di ritirare Osvaldo dal calciomercato e puntare sulla cessione di Daniele De Rossi, che frutterebbe una decina di milioni più il grosso risparmio sul monte ingaggi (circa 6 milioni di euro fino al 2017). Rudi Garcia ha sempre parlato di De Rossi come di un giocatore importante per la sua Roma, anche se finora ha lavorato senza di lui. Se le trattative per Osvaldo resteranno bloccate la dirigenza può anche decidere di cambiare strategia. 

(clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato della Roma di oggi, 22 luglio 2013)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori