EUROLEGA/ Olympiakos-Siena 75-55 (quarti di finale): sintesi e video highlights (gara 3)

- La Redazione

Il video di Olympiakos-Siena 75-55. Il risultato di gara 3 dei quarti di finale di Eurolega affossa la Montepaschi, che esce dominata dal terzo confronto coi greci. Gara 4 diventa decisiva

pianigianiR400
Simone Pianigiani (Infophoto)

Gara-3 amarissima per i nostri colori. Nella terza sfida dei quarti di finale di Eurolega, l’Olympiakos ha dominato la MontePaschi Siena, infliggendole una pesante sconfitta col punteggio di 75-55. Siena ha retto solo nel primo quarto, concluso in svantaggio di soli 2 punti (14-12). I successivi tre parziali hanno scavato il solco, sino al massimo vantaggio finale. Più che le percentuali al tiro, la differenza l’hanno fatta le voci rimbalzi ed assist, in cui gli uomini di Pianigiani sono stati surclassati. Se nella percentuale dall’arco, ad esempio, si registra una sostanziale parità di precisione (7/20 loro, 5/12 i nostri), la tragedia greca s’è consumata nel pitturato e dintorni. A rimbalzo non c’è stata partita: 49 per l’Olympiacos (9 per Hines), solo 29 per i senesi (Andersen 5). Indice di un’intensità sicuramente maggiore da parte degli ellenici. Più fluidi anche in attacco, dove la buona circolazione, unita ai numerosi contropiedi in campo aperto, hanno fruttato 23 assistenze vincenti (6 a capa per Spanoulis e Law), contro le sole 10 della Mens Sana. Che non sia stata una vittoria di percentuali lo dimostra anche il dato dei tiri liberi: solo 12/21 per l’Olympiakos, contro il quasi perfetto 8/9 di Siena. Ma anche solo il fatto che i greci abbiamo raccolto il doppio dei viaggi in lunetta testimonia il maggior tasso di attacco al canestro. Insomma, una serata da dimenticare in fretta, in vista della prossima e decisiva gara-4. Dove non si potrà più sbagliare: se Sienadovesse perdere, sarebbe eliminata dall’Eurolega. Tra gli highlights, segnaliamo la bimane rovesciata di Papanikolaou, nella rilassata atmosfera dell’ultimo periodo. Top scorer: per l’Olympiakos Hines (15), Sloukas (11), Law (10), per Siena McCalebb (15), Andersen (12) e Ress (8).

Nel dopopartita, Simone Pianigiani, allenatore di Siena, si mostra preoccupato in vista di gara-4: “Thorton e Moss non stavano bene, quando li ho tolti, inconsciamente abbiamo mollato. Siamo arrivati a questo punto logori, mente loro sono al top”. Sulla partita che verrà: “Venerdì possiamo giocare una partita diversa, più tecnica, migliorando la circolazione della palla”. Infine, un appunto sul diverbio in campo con Bo McCalebb, che la tv greca ha spacciato per ‘proseguito fisicamente negli spogliatoi’: “Abbiamo discusso, di solito non succede perchè basta uno sguardo per capirsi”. Per gara-4, ancora in Grecia (eventuale gara-5 a Siena), serve l’impresa: forse, proprio per questo, vale la pena essere fiduciosi.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori