DIRETTA / Sassari Varese (risultato finale 87-91): la Openjobmetis vince anche in Sardegna! (Serie A1)

- Claudio Franceschini

Diretta Sassari Varese, risultato finale 87-91: con 27 punti del solito Stanley Okoye la Openjobmetis prosegue nel suo ottimo momento ed espugna anche il Palaserradimigni, playoff più vicini

Avramovic_Varese_esultanza_lapresse_2018
Video Varese Brescia (LaPresse)

DIRETTA SASSARI VARESE (RISULTATO FINALE 87-91)

Sassari Varese 87-91: non si ferma il grande momento della Openjobmetis, che espugna anche il PalaSerradimigni e infila la sesta vittoria nel girone di ritorno avvicinando i playoff. Nel quarto periodo la Dinamo fa partita pari, ma la Openjobmetis aveva preso in precedenza un vantaggio importante e la maturità della squadra di Attilio Caja è stata dimostrata dalla gestione dei momenti. Stanley Okoye torna a superare i 20 punti come già fatto contro Avellino, questa volta gli va dietro anche un Cameron Wells che da qualche tempo non riusciva a produrre gare offensive di livello; la Dinamo però trova Achille Polonara e Rok Stipcevic insieme a Joshua Bostic, che infila la tripla del -4 proprio quando sembrava che Varese potesse condurla in porto (Tyler Cain aveva appena artigliato il dodicesimo rimbalzo della sua partita). A quel punto però il Banco di Sardegna ha dovuto aprire la tattica del fallo sistematico, mandando in lunetta Cain: 2/2 per il centro e nuovo +6, a mettere due possessi di distanza importanti per le squadre. Ancora Bostic però si è rivelato un rebus complicatissimo per la squadra lombarda e dalla lunetta ha messo il nuovo -4 raggiungendo i 21 punti. Sassari ha la palla per rientrare ma Stipcevic sbaglia, e diventa eroe Aleksa Avramovic nel bene nel male: rimbalzo su errore di Stipcevic ma solo 1/2 dalla lunetta, poi altro recupero ma schiacciata incredibilmente sbagliata. Varese non voleva chiuderla (0/2 di Cain dalla lunetta) ma lo ha comunque fatto: recupero di uno Stanley Okoye da 27 punti, 3 rimbalzi, 2 assist e 7 falli subiti (anche 4 palle perse) per 30 di valutazione, e adesso i playoff sono una realtà che si può andare a prendere. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI VARESE (62-68, 30′)

Sassari Varese 62-68: totale ribaltone della Dinamo nel terzo quarto. La Openjobmetis, come spesso accaduto in questa stagione (e non solo) non tiene il ritmo appena uscita dagli spogliatoi: Stanley Okoye torna a segnare soltanto nell’ultimo minuto, la sua tripla con tanto di fallo di Joshua Bostic (il terzo) vale i nuovo +4 dopo che Achille Polonara e Rok Stipcevic, cioè i due grandi ex, avevano rintuzzato tutto lo svantaggio fino a toccare il 62-62 con la schiacciata dell’ala della nazionale. A quel punto Varese ha avuto una reazione di orgoglio, sentendo di non poter perdere una partita dominata per due quarti e qualcosa in più: il decimo rimbalzo di Tyler Cain è arrivato in attacco (cinque offensivi per il centro) e ha portato a due tiri liberi sfruttati per il +6 esterno e il raggiungimento della doppia doppia per lo stesso Cain. Subito dopo palla recuperata da Giancarlo Ferrero sulla brutta gestione di Stipcevic (12 punti con 4/6 dal campo) ma la Openjobmetis non ha avuto il tempo per allungare ulteriormente: ripresa l’inerzia dagli uomini di Attilio Caja, ma il quarto periodo sarà come una sorta di overtime raddoppiato visto che ormai il Banco di Sardegna è totalmente in partita. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sassari Varese non sarà trasmessa in diretta tv, non essendo una delle gare del turno che sono state scelte in questo senso; tuttavia gli appassionati potranno seguire questa partita in diretta streaming video, come sempre usufruendo della piattaforma Eurosport Player che è diventata la casa del grande basket e che permetterà di seguire questa gara, così come tutte le altre, pagando una quota per abbonarsi al servizio e utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Il sito www.legabasket.it fornirà informazioni utili sulla sfida, ad esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

DIRETTA SASSARI VARESE (39-52, 20′)

Sassari Varese 39-52: nel secondo quarto della partita al PalaSerradimigni, la Openjobmetis prosegue nella sua rimonta. A Stanley Okoye, ormai vero e proprio go-to-guy della squadra lombarda, si aggiunge Cameron Wells che raggiunge la doppia cifra; Tyler Larson assiste, Tyler Cain vola a rimbalzo e i biancorossi scavano un vantaggio che arriva anche ai 14 punti (26-40). A quel punto si scuote l’ex Achille Polonara: insieme a Joshua Bostic il lungo rintuzza per quanto può impedendo a Varese di scappare, ma Darko Planinic perde un pallone sanguinoso e Cain punisce con un nuovo viaggio in lunetta. Nel finale botta e risposta Wells-Bostic: la Dinamo rimane in linea di galleggiamento ma l’allungo della Openjobmetis è importante, vedremo se nel secondo tempo arriverà la riscossa del Banco di Sardegna che sta tirando con il 60% dall’arco ma paga le scarse conclusioni dall’area e, soprattutto, le percentuali altissime degli avversari. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI VARESE (22-27, 10′)

Varese avanti al termine del primo quarto del match con Sassari: al termine dei primi 10 minuti di match ecco che il tabellone è sul 22-27 per i lombardi, ma la sfida si è rivelata ben ricca di sorprese. Fino all’ultimo infatti la compagine sarda, oggi padrona di casa nella 32^ giornata di campionato, ha provato a tenere testa alla squadra di Caja, che però si è brillantemente portata avanti sul +5 negli ultimi istanti della prima frazione di gioco. Il match comunque si annuncia ben combattuto quando sta per avere inizio la seconda frazione: dopo tutto la partita è stata ben accesa fin dalle prime battute e appare difficile ora individue un vincitore già annunciato. Numeri alla mano vediamo che per Sassari finora si è messo in luce Polonara con 7 punti e un rimbalzo: per Varese ecco Okoye con 12 punti personali e un rimbalzo. (agg Michela Colombo)

DIRETTA SASSARI VARESE (0-0): PALLA A DUE!

Sassari Varese comincia: la partita di andata era stata un massacro per la Openjobmetis, che era reduce dalla sconfitta di misura contro Avellino e arrivava in fiducia all’appuntamento interno ma era stata spazzata via dal campo dalla Dinamo. Il primo quarto (16-27) aveva scavato una prima differenza; il terzo periodo (8-18) aveva definitivamente chiuso i conti dopo che la Openjobmetis aveva effettuato un timido tentativo di rientro. L’ex Achille Polonara aveva infilato 11 punti con 8 rimbalzi chiudendo con 22 di valutazione: era di fatto stato il migliore dei suoi anche se Scott Bamforth aveva piazzato 19 punti tirando con il 50% dal campo. Per quanto riguarda la Openjobmetis, 11 punti a testa per Stanley Okoye e Tyler Cain e statistiche complessive da 22 punti e 17 rimbalzi, ma il nigeriano aveva tirato 4/11 ed era stato il centro (4/5) a far registrare il dato migliore per valutazione (21). Arriverà oggi il riscatto di Varese contro una Dinamo che potrebbe anche essere avvicinata in chiave playoff? Stiamo per scoprirlo insieme, adesso infatti diamo subito la parola al campo e ci mettiamo comodi perchè, finalmente, al PalaSerradimigni si alza la palla a due su Sassari Varese! (agg. di Claudio Franceschini)

IL NUOVO OKOYE

Sassari Varese avrà sicuramente un grande protagonista: Stanley Okoye, autore di 26 punti e 8 rimbalzi nella vittoria della Openjobmetis contro Avellino, è risultato MVP del 22^ turno di campionato con 36 di valutazione. Una trasformazione pazzesca quella del nigeriano: quando in estate la società ha annunciato che sarebbe stato lui l’ala titolare della squadra, tanti tifosi di Varese hanno storto il naso. Lo ricordavano infatti nel 2014-2015: 5,4 punti di media senza mai entrare in quintetto, appena 12 triple tentate (4 realizzate) in tutto il campionato, 3,9 rimbalzi e 0,7 assist. Le cifre attuali? I minuti sono più che raddoppiati ma intanto sono triplicati i punti (15,3); i rimbalzi sono diventati 8,0 e la percentuale dall’arco il 42,1%, in più anche 1,5 assist per gara. Come è possibile una trasformazione simile? Okoye l’ha spiegata dando grande merito ad Attilio Caja che gli ha dato la giusta fiducia per essere un elemento importante della squadra, e agli allenamenti in cui si provano a ripetere le situazioni della partita. “Lo facciamo dall’inizio della stagione, ed è anche merito dei compagni che mi cercano con continuità” ha detto Okoye, che entra in questa partita come decimo miglior realizzatore del campionato di Serie A1 e addirittura quinto miglior rimbalzista, il numero 1 tra gli esterni. Con un’ala così, Varese può sognare i playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Sassari Varese sarà diretta dalla terna arbitrale composta da Maurizio Biggi, Guido Giovannetti e Alessandro Vicino; al PalaSerradimigni si gioca alle ore 19:00 di domenica 25 marzo e il contesto è la 23^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2017-2018. Momento della verità per entrambe, ma soprattutto per la Openjobmetis: dopo aver battuto Avellino – quinta grande vittoria nel girone di ritorno – le possibilità di arrivare ai playoff sono aumentate ma bisogna ridurre le distanze dalle squadre che precedono, e perchè sia così bisogna necessariamente piazzare qualche ulteriore colpo in trasferta. Farlo a Sassari sarebbe l’ideale, non solo per il valore della squadra isolana e per la difficoltà del campo ma anche e soprattutto perchè la Dinamo è proprio una delle squadre sulle quali Varese sta facendo la corsa, e dunque vincere significherebbe dimezzare lo svantaggio potendo avere tutt’altro sguardo sulle sette partite che resteranno poi per chiudere la stagione.

IL CONTESTO

Varese è passata in poco tempo da una situazione semi-disperata, con l’ultimo posto in classifica e un calendario terribile davanti a sè, a una in cui i playoff sono una realtà concreta: si deve tutto allo straordinario approccio del girone di ritorno, nel quale la Openjobmetis ha messo in fila Venezia, Milano, Cantù e Brescia rendendo quello che era un periodo di fuoco e potenzialmente devastante in negativo in una grande occasione per risalire la china e prendere punti pesanti rispetto alla concorrenza. Chiuso ormai il discorso salvezza (ci sono quattro partite di vantaggio su Pesaro e Capo d’Orlando), i lombardi adesso testano le loro ambizioni in chiave post season, una realtà che non conoscono dal 2013 quando raggiunsero la semifinale; domenica scorsa è arrivata un’altra vittoria di grande livello contro Avellino, ma Varese deve trovare maggiore ritmo fuori casa perchè al ritorno ha già perso a Pistoia e Trento, due campi sui quali – visto il momento – avrebbe potuto prendere punti importanti.

La Dinamo è reduce da due vittorie consecutive nelle quali ha segnato più di 100 punti: sono stati 102 contro Cremona, 103 nella trasferta di Capo d’Orlando. Sassari corre per i playoff, obiettivo che ha sempre centrato negli ultimi anni e che rimane minimo, se così vogliamo dire; dopo lo scudetto del 2015 si è capito abbastanza in fretta che ripetersi sarebbe stato molto complicato, ma il Banco di Sardegna ha ormai raggiunto un livello per il quale arrivare in semifinale è una possibilità concreta di tutte le stagioni. Chiaramente servirà maggiore qualità nelle partite esterne: prima di vincere in Sicilia, Sassari non conosceva una vittoria fuori casa da metà dicembre (a Brescia) e questo chiaramente ha contribuito a frenare la corsa della squadra isolana verso le prime otto della classe (oltre che impedirle di giocare la Final Eight di Coppa Italia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori