Formula 1/ Test Barcellona, Raikkonen rompe il motore. Mattiacci: Ferrari, crediamo nel duro lavoro (13 maggio)

- La Redazione

La Formula 1 torna in pista con due giorni di test a Barcellona, dove si è svolto il quinto gran premio stagionale. Per la Ferrari girerà solo  Raikkonen, per la Mercedes entrambi i piloti

raikkonen_curva
Kimi Raikkonen (Infophoto)

Non è un periodo facile per la Ferrari, e il motore rotto sulla vettura di Kimi Raikkonen in questa prima giornata dei test a Barcellona non fa altro che confermare questa tendenza. Una situazione non facile per il nuovo team principal della scuderia di Maranello, Marco Mattiacci, che ha parlato così fra la gara di Montmelò e questo nuovo appuntamento sul circuito catalano: “Ad oggi siamo tutti consapevoli della situazione nella quale ci troviamo e che si necessita di un immediato cambio di marcia; siamo allo stesso tempo persone concrete, crediamo nel duro lavoro e ci diamo obiettivi sfidanti. Mi piace parlare con i fatti, abbiamo due piloti estremamente motivati e combattivi, e un gruppo di lavoro coeso che ha pienamente condiviso e supportato l’idea di aprire e costruire un nuovo ciclo vincente”, ha aggiunto il dirigente Ferrari sul sito della scuderia di Maranello. A distanza di un mese dal suo insediamento, avvenuto dopo le dimissioni di Stefano Domenicali dall’incarico di team principal, per Mattiacci continua il lavoro di analisi e valutazione del team e delle sue metodologie di lavoro. Sono chiare – si legge ancora sul sito – le correzioni tecniche sulle quali gli ingegneri della Scuderia stanno lavorando, con metodo e senza isterismi, sia per il breve periodo che per impostare i programmi di sviluppo per le gare future. Le due giornate di test sul circuito del Montmelò, da programma, devono essere utili per proseguire con il piano di aggiornamenti, unitamente al lavoro “dietro le quinte” a Maranello, sperando che il doppio impegno di tutta la squadra possa presto pagare due volte. Certo, la rottura del propulsore e anche il maltempo non aiutano un team che ha grande bisogno di recuperare terreno dalle rivali.

Pioggia a Barcellona, e il mattino della prima giornata di test della Formula 1 non sta dunque riservando molte indicazioni utili. Infatti finora si è riusciti a girare solamente con le gomme da bagnato (full wet): nemmeno le intermedie sono sufficienti in queste condizioni, dunque anche l’utilità delle prove si riduce. A questo si aggiungano le numerose interruzioni con bandiere rosse dovute a guasti o errori, dovuti spesso proprio all’asfalto bagnato. Per tutti questi motivi si è deciso di anticipare la pausa a mezzogiorno, sperando poi che nel pomeriggio il meteo porti novità positive. Ricordiamo comunque l’elenco completo dei piloti che partecipano a questa giornata: per la Mercedes c’è il vincitore di domenica Lewis Hamilton, mentre la Red Bull ha optato per il collaudatore Sebastien Buemi e la Ferrari schiera Kimi Raikkonen. Ecco poi Felipe Massa (Williams), Jenson Button (McLaren), Charles Pic (collaudatore Lotus), Nico Hulkenberg (Force India), Jean-Eric Vergne (Toro Rosso), Giedo Van der Garde (collaudatore Sauber), Max Chilton (Marussia) e Kamui Kobayashi (Caterham). Al termine delle prime due ore di prove, il miglior tempo è stato fatto registrare dalla Williams di Felipe Massa in , cioè circa venti secondi peggio di quanto si girava nel weekend su pista asciutta. Da segnalare che una delle bandiere rosse è stata dovuta a un problema sulla di Kimi Raikkonen, e probabilmente si è trattato di una rottura del motore, visto il fumo che usciva dalla Ferrari. Continua l’anno difficilissimo per la scuderia di Maranello.

Dopo il quinto Gran Premio del mondiale 2014 la Formula 1 torna in pista per due giorni di test, che si svolgeranno martedì 13 e mercoledì 14 maggio sempre sul circuito di Barcellona in Catalogna. Saranno al lavoro tutte le squadre: Sauber e la Toro Rosso si concentreranno sullo sviluppo delle gomme Pirelli, così come Force India e McLaren nella giornata di mercoledì’ 14. Per la Ferrari si cimenterà solo Kimi Raikkonen, mentre la Mercedes ha comunicato che martedì 13 sarà al volante Lewis Hamilton, e mercoledì toccherà a Nico Rosberg. Dopo cinque gare la classifica piloti è comandata da Hamilton che ha raggiunto quota 100 punti con la quarta vittoria consecutiva; alle sue spalle il compagno Rosberg con 97 punti, poi il ferrarista Alonso a 49 e il campione in carica Vettel a 4 quota 45. Il prossimo Gran Premio è in programma a Monte Carlo domenica 25 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori