INTER-NAPOLI/ Gianluca Rossi: dal Napoli mi aspetto di tutto, ma credo vinceranno i neroazzurri (esclusiva)

- int. Gianluca Rossi

Inter-Napoli, il grande match di questa giornata di campionato potrebbe rivelarsi una partita ricca di gol e molto interessante. Ne parla nell’intervista in esclusiva GIANLUCA ROSSI

Cambiasso_Milito_R400_ott10
Cambiasso e Milito (Foto: ANSA)

E’ il match clou di questa giornata di campionato. Inter–Napoli (clicca qui per la diretta di Inter-Napoli live – no video) è una sfida di grande interesse, tra due squadre che sono uscite con il morale a mille dall’ultimo turno di Champions League. La formazione nerazzurra sta raccogliendo i frutti di questo inizio di gestione di Claudio Ranieri. Quella partenopea sta dimostrando di aver raggiunto una maturità che la scorsa stagione non aveva. Una sfida che ha già il sapore dello scudetto, anche se forse è ancora presto per avere risposte definitive. Per parlare di questo match tanto importante abbiamo sentito, in esclusiva per IlSussidiario.net, Gianluca Rossi, noto giornalista sportivo di Tele Lombardia.

Come vede questo match tra Inter e Napoli, il solito pareggio annunciato?
No, tutti pensano che alla fine sarà un pareggio, uno 0-0 magari. Io penso invece che potrebbe essere una partita ricca di gol, un 3-2, per esempio. Ho l’impressione che possa essere un match piacevole, divertente.
Nell’Inter potrebbero rientrare Maicon e Stankovic, potrebbe farcela a riprendere Pazzini. Nel Napoli c’è l’incertezza Cavani.
Sono tutti dubbi che saranno sciolti prima della partita. Io non so sinceramente se questi calciatori giocheranno. Certo se ci fossero Maicon e Stankovic non sarebbe una brutta cosa. Bisognerebbe vedere, poi, se Maicon avrà veramente voglia di giocare.
Che tipo di Napoli si aspetta, avrà la forza mentale di venire a vincere a San Siro e fare una grande partita?
Da questo Napoli mi aspetto di tutto quest’anno. Penso che possa fare anche l’impresa e venire a vincere a San Siro. Il Napoli potrebbe veramente aggiudicarsi lo scudetto o lottare fino all’ultimo per il titolo. Anche se certo vincere a San Siro non è mai facile. E ci sono mille motivi perché l’Inter possa far bene domani.
Quali?E’ la prima di Ranieri in casa, la squadra è motivata e sta entrando in forma. Ha mille stimoli in più, cosa che prima con la presenza di Gasperini non aveva. Mi sembra un Inter in ripresa, quindi in grado di vincere con il Napoli e di fare una buona stagione.
Tutta colpa di Gasperini quindi?

Devo dire che Gasperini era un allenatore troppo convinto delle sue idee, quasi fanatico, ossessionato dall’idea di far giocare la squadra solo in un determinato modo. Sì, un integralista del calcio in tutti i sensi che ha fatto molto male all’Inter.
Sembra invece che lei abbia fiducia in Ranieri…
Ranieri mi sembra un allenatore dotato di buon senso, un allenatore tra i migliori in Italia, che non stravolge tutti i ruoli tattici di una squadra. Credo che abbia dato sicurezza a un Inter che non partiva così male in campionato da tanto tempo.
Un Inter quindi in grado di vincere lo scudetto ?
Questo si vedrà col tempo. Per il resto non sono così convinto che il Milan che tutti danno grande favorito possa vincere veramente lo scudetto. Questo può essere un campionato veramente sorprendente in cui ad imporsi possono essere anche Napoli e Juventus.
Una battuta sulle vittorie di Champions League di Inter e Napoli.
Positive, molto positive, ma credo che quest’anno sarà difficile per le squadre italiane fare cose eccezionali in Champions League: L’obiettivo massimo potrebbero essere i quarti di finale.
E l’Inter?L’Inter forse potrebbe essere alla fine di un ciclo. Certo c’è bisogno di ricambi, di acquisti importanti per tornare a vincere come prima.

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori