CALCIOMERCATO/ Inter, Alberti (ag. FIFA): Alvarez? Ha la qualità di Pirlo, e non bisogna… (esclusiva)

- int. Josè Alberti

In esclusiva a Ilsussidiario.net, il noto agente Fifa Josè Alberti ha parlato di Ricardo Alvarez, giocatore argentino dei nerazzurri per il quale si comincia anche a parlare di cessione

alvarez_interR400
Ricky Alvarez, autore del cross del 2-2 (Infophoto)

Due estati fa l’Inter ha perfezionato l’acquisto dal Velez Sarsfield di Ricardo Gabriel Alvarez, trequartista argentino classe 1988, pagato circa 12 milioni di euro nella sessione di calciomercato estivo di un anno fa. Un prezzo importante per un giovane che in Argentina ha mostrato cose positive mentre in Italia ha alternato belle prestazioni a partite davvero di poco valore. Nelle prime uscite stagionali, il tecnico dell’Inter Stramaccioni non ha puntato su Alvarez come titolare anche perché l’argentino è rientrato da un problema fisico. Alvarez ha avuto spazio in qualche scampolo di partita, ma ciò che preoccupa i tifosi dell’Inter è la difficile collocazione tattica del giocatore, troppo lento per giocare sulle corsie esterne. In questi giorni tra l’altro si parla anche di una possibile cessione del giocatore verso il Malaga, società spagnola che vorrebbe puntare sulla sua rivalutazione a tempo pieno. L’Inter ci sta pensando, Alvarez non è nella lista degli incedibili, ma Stramaccioni prima di metterlo sul calciomercato vorrà pensarci bene. Josè Alberti, agente fifa e importante mediatore di calciomercato, esperto di talenti argentini, in esclusiva a Ilsussidiario.net, difende Alvarez: “In Argentina ha sempre fatto la differenza, ha qualità importanti, è un giocatore molto tecnico. Il problema è che il calcio di oggi richiede corsa, sacrificio, devi saper marcare, tornare, picchiare in mezzo al campo. Alvarez non è questo tipo di giocatore, lui ha un sinistro favoloso ma ha bisogno intorno di giocatori bravi nel correre“. Un’analisi precisa quella di Josè Alberti, che spera di vedere più spesso all’opera Alvarez nell’Inter di Stramaccioni. Non sarà affatto facile ma Alberti prova a dare un consiglio al giovane tecnico nerazzurro: “E’ un allenatore molto giovane alle prese con un club storico. Bisogna lasciarlo lavorare, però su Alvarez posso dirgli che ha la qualità di Pirlo, per questo potrebbe anche essere impiegato nel ruolo di regista. In fondo neanche Pirlo è bravo a contrastare e non è velocissimo. Ha molta più esperienza ma questo dipende anche dall’età“. Lungi dal voler cavalcare un paragone tra Alvarez e Pirlo, sembra comunque interessante sottolineare l’ipotesi di Josè Alberti. Sin qui Alvarez ha mostrato un discreto bagaglio tecnico e predisposizioni fisiche piuttosto scarse. Chissà che spostato in una posizione diversa, e spalleggiato da elementi più atletici, come potrebbero essere Guarin e Gargano, il suo potenziale tecnico non possa giovarne ed esplodere, regalando all’Inter una opzione in più. Magari proprio quel centrocampista di qualità che si dice manchi ancora alla rosa nerazzurra. L’Inter pensa ancora di aver…

…trovato in Alvarez una risorsa importante anche in ottica futura. Forse sul ragazzo pesano anche le aspetttive figlie di un investimento di calciomercato importante come quello fatto dall’Inter. Vedremo se l’argentino saprà alzare il proprio rendimento o se alla fine l’Inter cederà alle opportunità di calciomercato, sacrificandolo nei vociferati scambi con Arsenal e Porto.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori