CALCIOMERCATO/ Inter, Cauet: Blanc dopo Ranieri? La Francia vuole confermarlo (esclusiva)

Circa le voci rimbalzate oggi e che vorrebbero Laurent Blanc come prossimo allenatore dell’Inter, Benoit Cauet si dimostra poco convinto: “La Federazione vuole trattenerlo”.

10.02.2012 - La Redazione
Ranieri_R400
Claudio Ranieri: la sua avventura all'Inter è finita (Infophoto)

Il nuovo tormentone, in casa Inter, non riguarda più la cessione di Sneijder o la – improbabile – acquisizione di Tevez; al centro delle discussioni attorno ad Appiano Gentile c’è il nome dell’allenatoe che eventualmente succederà a Claudio Ranieri. Dovuto, questo, anche alle inattese dimissioni di Fabio Capello da manager dell’Inghilterra. Il nome del tecnico goriziano è stato più volte accostato all’Inter: ecco perchè, una volta liberato dai suoi impegni britannici, il totoallenatore è ripartito vortiginosamente. Il nome nuovo è quello di Laurenc Blanc, attuale commissario tecnico della Francia; in un periodo in cui vanno di moda gli ex calciatori sulle panchine della loro squadra (Guardiola, Conte, prima ancora Leonardo e Ferrara) il nome di Blanc, al centro della difesa dell’Inter dal 1999 al 2001, suscita ovviamente le attenzioni di tutti: i tifosi, in particolare, non l’hanno dimenticato, grazie alle sue doti di calciatore e all’impegno e alla dedizione che ha sempre dimostrato nei due anni a Milano. Voci fondate, o semplici boutades? Un altro nerazzurro, il francese Benoit Cauet (all’Inter dal 1997 al 2001), che conosce bene Blanc avendo condiviso, oltre alla nazionalità, anche due stagioni all’Inter, non sembra credere troppo nella cosa: “Da quel che mi risulta dalla Francia” ha raccontato in esclusiva a ilsussidiario.net “la Federazione Francese vorrebbe trattenere Blanc e prolungare il suo contratto come allenatore della Francia. Sulla stampa italiana è uscito questo nome, ma credo che onestamente sia presto per parlare del futuro”. Già, anche perchè sulla panchina dell’Inter ci sarebbe attualmente Claudio Ranieri, e Moratti avrebbe anche ufficialmente smentito ogni voce riguardante un cambio in panchina (riferendosi in particolare alle voci su Capello). Cauet è dello stesso avviso: “Ranieri sta facendo quello che gli è stato chiesto, sta compiendo un certo percorso, e penso che l’Inter continuerà con lui”. Insomma, da più parti il cambio di panchina imminente viene smentito; vedremo più in là se ci sarà un’altra estate turbolenta ad Appiano Gentile, dopo l’ultima passata tra l’addio di Leonardo, il rifiuto di Bielsa e l’ingaggio finale di Gaperini. Intanto l’Inter deve concludere un campionato che la vede nuovamente in difficoltà dopo le sette vittorie consecutive che sembravano aver raddrizzato una situazione storta. A Cauet abbiamo chiesto quale sia il vero obiettivo stagionale dell’Inter, se lo scudetto sia ancora possibile: 

“In questo momento l’Inter deve concentrarsi sul rientrare nella corsa al terzo posto; già quello è difficile, Lazio e Udinese stanno facendo molto bene e non sarà facile”. Tutto finito per lo scudetto? “La Juve sta andando fortissimo, il Milan è lì, credo che per lo scudetto non ci sia niente da fare. Poi certo: magari domenica l’Inter vince e poi le vince tutte 5-0 e allora le cose cambiano, ma onestamente penso sia davvero dura”.

 

(Claudio Franceschini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori