PROBABILI FORMAZIONI/ Inter-Udinese, notizie alla vigilia (Serie A, 38esima giornata)

L’Inter affronterà l’Udinese domenica sera alle ore 20.45. Allo stadio San Siro i nerazzurri padroni di casa ospiteranno la compagine di Francesco Guidolin, in corsa per un posto in Europa

18.05.2013 - La Redazione
alvarez_stramaccioni
Andrea Stramaccioni, allenatore Inter (Foto Infophoto)

Una splendida sfida in programma per l’ultima di San Siro della stagione 2012-2013. Al Meazza i padroni di casa dell’Inter ospiteranno l’Udinese di Francesco Guidolin. La squadra allenata da Andrea Stramaccioni, ormai tagliata fuori dai giochi dopo l’addio all’Europa League, giocherà per l’onore, e per lasciare un bel ricordo ai propri tifosi approfittando dell’ultima gara casalinga. Situazione completamente opposta fra le fila friulane. La squadra di Guidolin è infatti ancora in corsa per un posto in Europa League; l’ex Coppa Uefa è già stata conquistata visto che anche in caso di successo della Roma l’Udinese arriverà nelle prime sei, ma i bianconeri puntano a concludere il campionato al quinto posto, evitando di conseguenza i preliminari di agosto. Sarà quindi una splendida partita, fra due formazioni che giocheranno sicuramente a viso aperto.

Con 54 punti in 37 giornate si concluderà domenica sera una delle stagioni peggiori dell’Inter degli ultimi anni. Dopo aver veleggiato ai piani alti della classifica a fine 2012, la compagine meneghina ha iniziato una lenta ma continua discesa, complice anche gli infortuni in massa che hanno falcidiato la squadra meneghina. L’ultimo, quello di Antonio Cassano (miglior assistman dell’Inter con 8 passaggi vincenti), che si è fratturato la mano cadendo in allenamento e che dovrebbe di conseguenza dare forfeit per la gara di domenica. Mancherà naturalmente anche Milito, il secondo miglior goleador della squadra con 9 reti, mentre potrebbe recuperare Palacio, l’attuale cannoniere nerazzurro con 12 centri. Per quanto riguarda le statistiche di squadra, buoni i dati relativi al possesso palla (27,38 minuti di media), alla percentuale di passaggi riusciti (68,4% a gara, quarta miglior squadra in Italia) e alla supremazia territoriale (11,53). Stramaccioni dovrà fare a meno di Cassano, come dicevamo in apertura. Alvarez, Rocchi e Guarin sarà il tridente d’attacco mentre in difesa spazio al Primavera Pasa al fianco di Juan Jesus.

L’Udinese si presenterà a San Siro forte del suo quinto posto in classifica con 63 punti totalizzati da agosto ad oggi. Per l’ennesima volta il club friulano allenato abilmente da Francesco Guidolin giocherà in Europa la prossima stagione ma i verdetti non sono definitivamente stabiliti. I bianconeri si trovano infatti a due lunghezze di vantaggio sulla Lazio, e in caso di successo dei capitolini, questi ultimi potrebbero scavalcarli, obbligandoli a dei “fastidiosi” preliminari durante il mese di agosto. Obiettivo dell’Udinese è quindi quello di espugnare San Siro per mettere al sicuro il quinto piazzamento. Una squadra guidata come da copione dal suo marcatore e capitano, l’intramontabile Totò Di Natale, arrivato a quota 22 reti, secondo miglior goleador in assoluto della Serie A dietro al solo Cavani (leader con 28 centri). Positiva anche la stagione del talento colombiano Muriel, arrivato in doppia cifra (10 gol), alla sua prima con la maglia bianconera. Per quanto riguarda i dati di squadra, interessante è l’indice di pericolosità, pari al 46%, che permette alla stessa squadra friulana di occupare il nono posto assoluto in Italia, ed è un chiaro indizio della spiccata vena offensiva della formazione di Udine. Per la sfida di domani sera Guidolin spera nel recupero di Di Natale, non ancora al 100%. In caso di forfeit del capitano bianconero è pronto Zielinski. Rientrato in gruppo Muriel: partirà dal primo minuto.

 

Handanovic; Nagatomo, Pasa, Juan Jesus, Alvaro Pereira; Kuzmanovic, Kovacic, Cambiasso; Guarin, R. Alvarez; Rocchi. All. Stramaccioni

A disp: Carrizo, Belec, Ranocchia, Schelotto, Spendlhofer, Colombi, Benassi, Garritano, Palacio, Forte

Squalificati:

Indisponibili: Cassano, Chivu, Jonathan, Obi, Mudingayi, Milito, Castellazzi, Stankovic, Mbaye, Gargano, Samuel, Silvestre, Zanetti

 

Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Pinzi, Gabriel Silva; Pereyra, Muriel; Di Natale. All. Guidolin

A disp: Padelli, Pawlowski, Angella, Heurtaux, Ranegie, Campos Toro, Merkel, Badu, Pasquale, Faraoni, Zielinski, Maicosuel, D. Rodriguez

Squalificati:

Indisponibili: A. Lazzari

 

Arbitro: Mazzoleni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori