Calciomercato Inter/ Schelotto nel mirino del Rubin

Ezequiel Schelotto è entrato nel mirino del Rubin Kazan: il laterale italo-argentino dell’Inter non sa ancora dove giocherà la prossima stagione, su di lui c’è anche il Chievo

08.08.2013 - La Redazione
schelotto_mani
Ezequiel Schelotto, ex della partita (Infophoto)

Anche il Rubin Kazan vuole Ezequiel Schelotto. Il Galgo non è stato convocato per il ritiro di Pinzolo da Walter Mazzarri, dunque si era capito fin da quel momento che non avrebbe fatto parte dell’Inter di questa stagione. E’ ufficialmente sul mercato, dopo appena sei mesi di avventura in nerazzurro. Attenzione: il contratto in scadenza nel fa comunque capire che la società voglia comunque dargli un’altra occasione più avanti, dopo che il giocatore italo-argentino sarà maturato in qualche società minore. Il Chievo potrebbe essere una di queste; la società scaligera ha dato il benservito a Luciano, e potrebbe ora avvalersi del Galgo come sostituto. Tuttavia la trattativa è complicata dal fatto che per trasferirsi in Veneto Schelotto avrebbe bisogno che l’Inter gli pagasse una parte dell’ingaggio, cosa che naturalmente la società non vuole fare. Ecco allora spuntare il Rubin Kazan, un compromesso che tutto sommato ci potrebbe stare, perchè potrebbe garantire un posto importante al laterale, giocando anche in Europa League (se supererà il turno preliminare, ritorno questa sera, e poi i playoff). Restano da capire due cose: la prima, se il Rubin Kazan abbia davvero intenzione di presentare un’offerta all’Inter, visto che al momento si parla di voci e di interessamenti senza che ci sia nulla di concreto; la seconda, se Schelotto voglia effettivamente trasferirsi in Russia, in un ambiente radicalmente diverso rispetto ad Argentina e Italia. Una cosa è certa: il Galgo non giocherà nell’Inter la prossima stagione, si cerca una sistemazione che possa mettere d’accordo tutti.

clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato dell’Inter di oggi, 8 agosto 2013



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori