Calciomercato Inter/ News, Caravello (ag.FIFA): Mazzarri, conferma giusta. In estate senatori e nuovi big (esclusiva)

- int. Danilo Caravello

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Danilo Caravello parla del calciomercato dell’Inter e in particolare della conferma di Walter Mazzarri sulla panchina nerazzurra

mazzarri_nagatomo
Walter Mazzarri (sinistra), 52 anni, allenatore dell'Inter (INFOPHOTO)

L’Inter ha già preso Nemanja Vidic, voluto fortemente dal presidente Thohir ma anche dal tecnico Walter Mazzarri. A proposito dell’allenatore, Piero Ausilio lo ha confermato anche per la prossima stagione e quindi l’Inter punterà ancora sul progetto del tecnico toscano. Il direttore sportivo ha anche parlato di attaccanti e in particolare del possibile arrivo di un giocatore importante. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Danilo Caravello ha parlato del calciomercato dell’Inter.

Vidic-Inter, applausi e critiche: lei da che parte sta? Dalla parte degli applausi perché Vidic è sicuramente un grande giocatore, anche se non è giovanissimo darà sicuramente in aiuto all’Inter in termini tecnici e di leadership.

Però Thohir aveva parlato di una squadra giovane… Credo che sia meglio fare un mix tra giovani e giocatori con esperienza. Solo così si potrà puntare al giusto equilibrio in campo, l’eccessiva inesperienza si paga ad alti livelli.

Ausilio ha confermato Mazzarri. Giusto così? Ritengo Mazzarri un grande allenatore ed è giusto che l’Inter continui a puntare su di lui anche per la prossima stagione. 

Eppure non punta molto sui giovani… Viene sempre etichettato in questo modo, io credo che Mazzarri non si opporrebbe al progetto giovani e giocatori esperti, dipende però da che giovani vengono acquistati.

Dopo l’acquisto di Hernanes crede che l’Inter potrà puntare su grandi giocatori in estate? Credo di sì tra l’altro lo ha anche dichiarato la società, anche se certamente ci sarà sempre un occhio al bilancio.

Molti senatori verso l’addio. Giusto così? Credo di sì, anzi, io li avrei ceduti proprio dopo la conquista del Triplete visto che c’erano tante offerte per loro. Una società non può pensare solo alla gratitudine, a volte bisogna preferire una programmazione più cinica.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori