CALCIOMERCATO/ Juventus, il punto sul mercato al 10 gennaio: sfumato Torres si sogna Forlan

Anche dopo l’acquisto di Luca Toni, continua ad impazzare il toto-nomi per il sostituto di Fabio Quagliarella

10.01.2011 - La Redazione
Forlan_R375_13mag10
Forlan (Foto:Ansa)

Anche dopo l’acquisto di Luca Toni, continua ad impazzare il toto-nomi per il sostituto di Fabio Quagliarella. Brutte notizie per i tifosi juventini arrivano da Liverpool, dove Fernando Torres ha rincuorato i suoi supporter. Una fumata nera sembrerebbe arrivare anche dal Villareal, con Giuseppe Rossi avviato al rinnovo del contratto. Marotta allora continua a lavorare su Diego Forlan, Klass Jan Huntelaar, Lisandro Lopez, Adrian Mutu e Valeri Bojinov, col primo in pole position sugli altri.

TORRES – Dopo le insistenti voci di mercato sul suo conto, lo spagnolo del Liverpool ha parlato ai media per rassicurare i tifosi dei rossi del Merseyside. «Non lascerò il club a gennaio. Anzi, a fine stagione discuterò del rinnovo. I tifosi devono stare vicini alla squadra ora più che mai. Hodgson? A mio parere, la società doveva concedergli più tempo». Flebili quindi anche le speranze per un trasferimento a giugno.

CALCIOMERCATO JUVENTUS: CONTINUA A LEGGERE CLICCANDO SULLA FRECCIA >> 

 

ROSSI – Messaggio ambiguo dal procuratore di Giuseppe Rossi, Federico Pastorello. Il talento del Villarreal fa gola tanto a Marotta quanto alla Fiorentina, che cerca un rimpiazzo epr Mutu. «Il ragazzo penserà a cambiare squadra solo se e quando si presenterà uno tra i primi cinque-sei top team», ha spiegato l’agente del giocatore al Corriere dello Sport. Un messaggio positivo verso Torino?

 

FORLAN – Il bomber dell’Atletico pone alla dirigenza juventina un problema: il costo. 14 milioni sembrano troppi per la Vecchia Signora, anche se a giugno, con Salihamidzic e Legrottaglie in scadenza di contratto, potrebbe arrivare la liquidità necessaria all’affare.

 

BOJINOV – A spingere per un ritorno in bianconero del giovane attaccante bulgaro è soprattutto Pavel Nedved. Oltre all’amicizia tra i due, però, altri fattori avvicinano Bojinov alla Juve: la giovane età, il costo moderato e la difficile coesistenza tra il giocatore e Hernan Crespo, ingombrante compagno di reparto al Parma.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori