PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Bologna, ultime novità (decima giornata Serie A)

La Juventus torna in campo dopo le accese polemiche di Catania. I bianconeri proveranno a superare il Bologna allo Stadium, per arrivare nel migliore dei modi al derby d’Italia

31.10.2012 - La Redazione
quagliarella_pirlo
Quagliarella e Pirlo (Infophoto)

Dopo le accesissime polemiche post Catania la Juventus torna in campo. Alle ore 20.45, allo Juventus Stadium di Torino, i bianconeri ospiteranno il Bologna di Andrea Pioli. Antonio Conte vuole ottenere la vittoria in modo da lasciare a debita distanza gli inseguitori ed in particolare l’Inter ,che sabato sera volerà a Torino. I rossoblu proveranno ad ottenere il colpaccio, cercando di far terminare l’imbattibilità dei campioni d’Italia; lo scorso anno i felsinei hanno pareggiato entrambe le partite contro la Juventus, sempre con il risultato di 1-1.

Nessuna conferenza stampa ieri a Torino e di conseguenza nessuna indicazione certa sulla formazione che oggi scenderà in campo: la Juventus ha così deciso a seguito dei fatti di Catania, a causa degli attacchi verbali subiti. Antonio Conte dovrebbe comunque optare per un moderato turnover con Gigi Buffon fra i pali, difesa classica formata dal trio Barzagli-Bonucci e Chiellini. A centrocampo possibili novità con Marchisio e Vidal indisponibili. Spazio quindi al solito Pirlo in cabina di regia affiancato da Pogba e da Giaccherini (quest’ultimo in ballottaggio con Padoin ma favorito). Sugli esterni, invece, dovrebbero giocare Isla e Asamoah, per dare fiato a Lichtsteiner che ha molti minuti nelle gambe: sabato c’è l’Inter, in questo caso verrà testata la preparazione di Isla e verrà risparmiato Caceres, che potrebbe tornare utile. Infine, in attacco dovrebbe vedersi dal primo minuto Bendtner, confermato dopo il discreto impatto contro il Catania: le sue quotazioni sono in rialzo, di fianco al danese spazio probabilmente a Quagliarella. Vucinic è troppo importante: verrà risparmiato per l’Inter, Conte spera di non doverne usufruire come successo contro il Nordsjaelland.

La panchina sarà formata da Storari, Rubinho, Lucio, De Ceglie, Caceres, Lichtsteiner, Marrone, Padoin, Pepe, Matri, Vucinic e uno tra Quagliarella e Giovinco. Come al solito la coperta è corta in difesa: Lucio è l’unico centrale di ruolo, per il resto Marrone studia da difensore ma non lo è ancora completamente, e Caceres ci si può adattare ma Conte preferisce utilizzarlo come esterno.

Vidal è squalificato, mentre Marchisio ha una leggera distorsione alla caviglia: niente di grave, ma viene risparmiato per l’Inter.

L’allenatore del Bologna Stefano Pioli, nella conferenza stampa di ieri ha spiegato: “Stiamo lavorando su diverse angolazioni e situazioni ed è evidente che l’impatto sulla gara con l’Inter sia stato positivo. Credo ancora che ci manchi poco per arrivare ai risultato con continuità, dobbiamo imparare a portare a termine le partite con la stessa mentalità con cui le iniziamo. A Torino serve una prestazione importante, in cui ogni pallone può essere quello decisivo. L’unico pensiero mio e del mio staff è lavorare tutti insieme per crescere in costanza e continuità”. Il tecnico rossoblu ha accarezzato l’idea di tornare alla difesa a 3, utilizzata stabilmente la scorsa stagione: chiaro lo scopo di infoltire maggiormente il centrocampo per contrastare i dirimpettai bianconeri. Alla fine però vince la strada della continuità: dunque lo schema sarà il consueto 4-3-1-2 con Agliardi fra i pali, l’ex Motta sulla destra e Morleo sulla corsia mancina; a centro difesa spazio ad Antonsson e Cherubin. Centrocampo formato da Kone, Pazienza e Guarente. Infine la coppia d’attacco composta da Gilardino e da Manolo Gabbiadini, il cui cartellino appartiene per metà alla Juventus.

In panchina andranno: Stojanovic, Lombardi, Radakovic, Sorensen, Carvalho, Garics, Abero, Pulzetti, Krhin, Riverola, Pasquato e Paponi. Ci sono due giocatori che hanno militato nella Juventus e sono ancora legati ad essa: Sorensen è in comproprietà (buona stagione nel flop di Delneri), stessa formula per Pasquato, i cui diritti sportivi appartengono però all’Udinese che l’ha girato in prestito al Bologna.

Assenti Portanova e Diamanti squalificati, nonché Perez, Curci, Natali, Acquafresca, Gimenez.

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Isla, Giaccherini, Pirlo, Pogba Asamoah; Quagliarella, Bendtner. All. Alessio (Conte squalificato)

A disp.: Storari, Rubinho, Lucio, De Ceglie, Caceres, Lichtsteiner, Marrone, Padoin, Pepe, Matri,Vucinic, Giovinco

Squalificati: Vidal

Indisponibili: Marchisio

 Agliardi, Motta, Antonsson, Cherubin, Morleo; Kone, Pazienza, Gaurente; Taider; Gabbiadini, Gilardino. All. Pioli

A disp.: Stojanovic, Lombardi, Radakovic, Sorensen, Carvalho, Garics, Abero, Pulzetti, Krhin, Riverola, Pasquato, Paponi

Squalificati: Portanova, Diamanti

Indisponibili: Perez, Curci, Natali, Acquafresca, Gimenez

 

Arbitro: Romeo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori