PROBABILI FORMAZIONI/ Bologna-Juventus, notizie alla vigilia (serie A, 29esima giornata)

Le probabili formazioni alla vigilia di Bologna-Juventus, partita della ventinovesima giornata di serie A. Al Dall’Ara sarà un buon banco di prova per i campioni d’Italia contro gli emiliani

15.03.2013 - La Redazione
gilardino_barzagli
Gilardino e Barzagli nella partita d'andata (Infophoto)

Domani sera allo stadio Dall’Ara è in programma un anticipo molto interessante della ventinovesima giornata del campionato di serie A, Bologna-Juventus. I bianconeri vogliono consolidare sempre di più la loro fuga in vetta alla classifica, per avvicinare ulteriormente la conquista di quello scudetto che comunque sembra già essere stato ipotecato dalla formazione di Conte. Non sarà però una partita facile, perché il Bologna è reduce da tre vittorie consecutive che hanno portato i rossoblu in una tranquilla posizione. Il punto di forza della formazione emiliana è senza dubbio l’attacco, il migliore della serie A fuori dalle squadre che lottano per l’Europa. Presumibilmente dunque potremo assistere a una bella partita, tra due squadre che – fatte ovviamente le debite proporzione – stanno marciando bene verso i rispettivi obiettivi. Eccovi ora le notizie sulle due squadre e sulle probabili formazioni alla vigilia della partita.

L’ottimo momento del Bologna ha reso giustizia ad una formazione che certamente ha le possibilità di andare oltre una semplice salvezza. Le statistiche di squadra dei felsinei oscillano tra i due decimi posti per il numero di tiri in porta e per la pericolosità degli attacchi e il diciassettesimo posto per la percentuale di passaggi riusciti. Anche così si conferma che il punto di forza per Pioli è in attacco. Per quanto riguarda le probabili formazioni, non si annunciano particolari novità e dunque in avanti ci sarà Gilardino punta centrale, spalleggiato da Diamanti come trequartista e poi da Kone e Gabbiadini che agiranno più larghi sulle due fasce. L’unico dubbio è quello tra Garics e Motta come terzino destro, con l’austriaco favorito.

Il dominio juventino sul campionato è certificato come meglio non si potrebbe dal primato in tutte le statistiche. La Juventus è prima per possesso palla, numero di palloni giocati e di tiri in porta, per le percentuali di passaggi riusciti e di pericolosità degli attacchi e per supremazia territoriale. Numeri che parlano chiaro sulla forza della squadra che è rimasta a rappresentarci in Champions League. Sulla formazione c’è da segnalare il fatto che in attacco dovrebbe tornare titolare la coppia formata da Vucinic e Giovinco, anche se i dubbi più importanti per Conte sono proprio nel reparto offensivo, dunque Quagliarella e Matri non hanno perso le speranze di giocare già dal primo minuto.

 

Curci; Garics, Antonsson, Cherubin, Morleo; Perez, Taider; Kone, Diamanti, Gabbiadini; Gilardino. All. Pioli.

A disp.: Agliardi, Stojanovic, Naldo, Carvalho, Motta, Abero, Krhin, Pazienza, Guarente, Pasquato, Christodoulopolos, Moscardelli.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Sorensen.

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic, Giovinco. All. Conte.

A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Peluso, Marrone, Pogba, Giaccherini, Isla, De Ceglie, Anelka, Quagliarella, Matri.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Pepe, Bendtner.

 

Arbitro: Bergonzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori