Calciomercato Juventus/ Pezzuto (ag. FIFA): l’esterno? Soluzione interna! E Ibarbo…(esclusiva)

- int. Gianpaolo Pezzuto

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Gianpaolo Pezzuto valuta il calciomercato della Juventus dalla cessione di Emanuele Giaccherini in avanti: si cerca sempre un esterno

ibarbo_isla
Mauricio Isla, esterno d'attacco della Juventus (Foto Infophoto)

Antonio Conte ha chiesto almeno un rinforzo di fascia, e questo è il dato di partenza per il calciomercato della Juventus. Dopodochè la mappa dei dirigenti bianconeri si ramifica in direzioni diverse. Stando alle ultime indiscrezioni di calciomercato sono essenzialmente due: Parma e Cagliari. Dei Ducali interessano Nicola Sansone, azzurrino classe 1991, e Jonathan Biabiany, francese classe 1988. Quest’ultimo è più rodato in serie A ma costa di più, anche perchè resta in compartecipazione con la Sampdoria, mentre per Sansone si potrebbe imbastire uno scambio. Del Cagliari invece interessa Victor Ibarbo, anche se una trattativa più concreta è frenata dalle richieste dei sardi che per il liberare il colombiano vorrebbero almeno 12 milioni di euro. Per ottenerli la Juventus torna alle “solite”: cedere qualcuno laddove possibile, ovvero in attacco. Quasi inutile ormai citare Alessandro Matri e Fabio Quagliarella, che però fino all’ultimo cercheranno una sistemazione all’altezza. Per parlare del calciomercato della Juventus ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Gianpaolo Pezzuto.

In quella posizione potrebbero essere impiegati due giocatori, Fabio Quagliarella o Mirko Vucinic, soprattutto il secondo potrebbe esprimersi bene come esterno d’attacco. Anche se sarebbero richieste mansioni difensive un pò pesanti per entrambi. 
Si parla molto di Ibarbo, crede sia il giocatore giusto per la Juventus? Come giocatore non si discute, si tratta di un elemento di primo livello che con Conte farebbe un altro salto di qualità. Ma c’è un problema tattico.
In che senso? Ibarbo non è un esterno d’attacco ma un perfetto centravanti, molto veloce ed esplosivo. Lo vedrei meno bene sull’esterno. La Juventus però ha fatto un grave errore, aveva in casa il giocatore che sta cercando.
Cioé? Emanuele Giaccherini, era l’esterno perfetto per Conte, che anche per questo non lo voleva cedere. E’ anche vero che l’incasso per Giaccherini ha rimediato alla spesa per Tevez, ma dal punto di vista tecnico è stata una perdita grave.
Tevez-Llorente, la coppia per ora non segna… Devono adattarsi al calcio di Conte, ma aldilà di tutto io credo che avranno problemi all’inizio, e non è un caso direi.
Perché? In questi due anni di Conte alla Juventus, i centrocampisti hanno sempre segnato maggiormente ed ingranato prima. Ripeto, non sarà un caso se Tevez e Llorente faticheranno inizialmente.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori