CALCIOMERCATO/ Milan, anche Flamini in partenza?

- La Redazione

Arrivato al Milan nel 2008 dopo quattro stagioni all’Arsenal, il centrocampista francese Mathieu Flamini non è mai riuscito a trovare un posto da titolare. Per lui si parla di una cessione.

flamini_azione_R375X255_24MAR10
Flamini autore ieri del gol (Foto Ansa)

Arrivato al Milan nel 2008 dopo quattro stagioni all’Arsenal, il centrocampista francese Mathieu Flamini non è mai riuscito a trovare un posto da titolare. Lo scorso anno il tecnico brasiliano Leonardo ha cercato di impiegarlo più spesso ma alla fine si è dovuto arrendere al grande rientro di Massimo Ambrosini. Anche con Allegri le cose non vanno meglio per il francese, prima Boateng e dopo Gattuso hanno rispedito in panchina Flamini.

Il tecnico rossonero non sembra convinto dalle qualità dell’ex Gunners tanto che a giugno potrebbe anche chiedere la cessione del giocatore. Flamini con la maglia del Milan ha collezionato circa 90 presenze andando in gol solo in due circostanze. Le sue qualità maggiori ovviamente non sono quelle di goleador bensì di sradica palloni a centrocampo. Un compito che il francese faceva benissimo all’Arsenal quando con Fabregas formava una grande coppia di centrocampisti. In Inghilterra ricordano bene le sue prestazioni tanto che molte società della Premier League sognano un suo ritorno.

Il Milan potrebbe dare il via libera alla cessione del giocatore anche se si dovranno valutare i tanti giocatori in scadenza di contratto, tra cui Pirlo e Ambrosini. In caso di cessioni di entrambi Flamini potrebbe anche restare, ma Allegri pretenderebbe comunque un altro rinforzo per il centrocampo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori