CALCIOMERCATO/ Milan, Balotelli: “Manchester non mi piace. Milan? Parliamone”

- La Redazione

Il Milan potrebbe essere la prima scelta di Mario Balotelli qualora decidesse di lasciare Manchester. In Inghilterra il ragazzo ha detto di non trovarsi più bene.

balotelli_city_azione_R400_8nov10
Balotelli (Ansa)

In casa rossonera torna di moda il tormentone Mario Balotelli. L’ex interista, attualmente al Manchester City, è da tempo un sogno nel cassetto della dirigenza di via Turati, che vorrebbe ricostituire in maglia rossonera la coppia Ibra-Balotelli. Il ragazzo bresciano, in Inghilterra dalla scorsa estate, non ha lasciato in patria la fama di “bad boy” che lo contraddistingueva qui da noi, rendendosi protagonista anche alla corte di Roberto Mancini di episodi “bizzarri” fuori e dentro dal campo. L’ultimo, in amichevole (colpo di tacco – fuori – a porta vuota), gli è costata una ramanzina d’eccezione. Nel match di ieri pomeriggio contro l’Inter di Gasperini il ragazzo ha ritrovato il gol ma non la serenità, tanto che ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “Non sto bene a Manchester, non mi piace la città. Con il mister e coi compagni sto bene, ma non si può avere tutto. Se mi manca Milano? No, mi manca casa mia, Brescia non Milano. Mi mancano la mia famiglia e i miei amici, ma posso pensare a questa esperienza come una crescita a livello personale”. E’ la prima volta che Balotelli dichiara in maniera così plateale la propria insofferenza verso l’avventura inglese: queste parole aprono spiragli verso un possibile ritorno in Italia del ragazzo, soprattutto perchè Super Mario ha subito aggiunto: “Se rimango al City fino a fine contratto? Questo non lo so, adesso sono qui, poi vedremo. Il Milan? E’ una grande società, un giorno se ne potrà parlare”. Un’apertura di tutto rispetto verso la causa rossonera, che ha scosso non poco l’ambiente dei citiziens.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO MILAN

Mister Mancini si è affrettato a dire che Balotelli non è e non sarà in vendita, ma resta evidente come la volontà del giocatore cominci a manifestarsi in tutta la propria chiarezza. Difficilmente Super Mario lascerà Manchester quest’estate ma la prossima, soprattutto se il City non dovesse riuscire a vincere trofei importanti, potrebbe essere il momento giusto per il ritorno a Milano. Con il procuratore Mino Raiola a tessere la tela dell’operazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori