CALCIOMERCATO/ Milan, ag. Gattuso: ripensamento? Difficile e su Maxi Lopez… (esclusiva)

- La Redazione

Archiviata la stagione senza titoli, per il Milan è già tempo di calciomercato. L’intervista, in esclusiva per ilSussidiario.net, ad Andrea D’Amico sul futuro di Maxi Lopez e Gattuso.  

gattusoR400
Gattuso (infophoto)

Chiuso il campionato è subito iniziato il calciomercato in casa Milan. Un inizio con il botto, considerando l’intrigo Ibrahimovic e le numerose grane interne che l’amministratore delegato Galliani sarà costretto ad affrontare nelle prossime settimane. Gli addii, importanti e numerosi, hanno scosso l’ultima settimana dalle parti di Via Turati. La società rossonera ha detto addio a Nesta, Inzaghi, Seedorf e Gattuso in un sol colpo, con grande rimpianto e molta sofferenza, ma con la consapevolezza di dover guardare avanti e cercare i pilastri di un nuovo ciclo. Ripartire da zero o quasi, anche se le dichiarazioni di Galliani al termine della sfida con il Novara e gli importanti precedenti di Costacurta e Maldini, hanno lasciato aperto uno spiraglio al ripensamento. Alla possibilità di un ultimo anno da vivere ancora insieme: a strisce rossonere. Gattuso non ha mai nascosto il suo amore per il Milan ed ha già ribadito che il suo non è un addio, ma un arrivederci. Una decisione presa dopo aver maturato la consapevolezza di non poter essere più d’aiuto alla squadra di Allegri. Sorge così spontanea la domanda: e se fosse il Milan a chiedere un prolungamento, come reagirebbe Gattuso? Il richiamo del diavolo porterebbe ad un inaspettato retrofont? Abbiamo sottoposto questo quesito al procuratore del Ringhio rossonero, Andrea D’Amico, contattato in esclusiva da IlSussidiario.net. “ Al momento non esiste un’ipotesi di questo tipo ed è abbastanza difficile commentare. Adesso mi incontrerò a Firenze con lui e valuteremo il da farsi. Senza rinnovo andrà sicuramente all’estero? Non lo so, affronteremo ogni discorso la prossima settimana, quando ci incontreremo”. L’ipotesi è però difficile ed ogni indicazione porta al divorzio. Stessa sorte toccata anche ad Inzaghi, il cui erede, teoricamente, potrebbe essere già in casa: Maxi Lopez. L’attaccante argentino è in prestito dal Catania ed il Milan, nonostante un accordo già raggiunto con gli etnei, pare stia tentennando sul riscatto. Su questo punto lo stesso D’Amico si mostra piuttosto chiaro: “Il Milan ha un’opzione che scade intorno al 21-22 giugno, entro quel termine si saprà cosa dovremo fare. La volontà del giocatore? Maxi si trova molto bene a Milano e vorrebbe ovviamente rimanere con la maglia del Milan. Avete già affrontato il discorso con il Milan?

No, per ora non abbiamo ancora incontrato nessuno della società rossonera. Quali sono i problemi del riscatto? Onestamente non lo so. Personalmente credo che quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene. Vedremo. La decisione, comunque, spetterà ai dirigenti del Milan”. Problemi che, con ogni probabilità, sono di natura economica. Il prezzo del riscatto orbita intorno ai nove milioni di euro e la volontà di Galliani sarebbe quella di far calare il prezzo. Difficilmente il Catania vorrà stare a sentire da quell’orecchio, soprattutto considerando le richieste di numerosi club esteri per El Galina.

 

(Massimiliano de Cesare)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori