AC MILAN/ Cavasin: Boateng, a centrocampo o davanti? Nel derby meglio…(esclusiva)

- int. Alberto Cavasin

Dubbi sul ruolo di Boateng: contro Parma e Barcellona il ghanese ha offerto prestazioni positive, per il derby si riparla di arretramento a centrocapo. Ne parliamo con mister Alberto Cavasin

boateng_urlo
Kevin Prince Boateng (Infophoto)

La vittoria contro il Barcellona ha caricato a mille l’ambiente Milan che ora dovrà affrontare domenica sera il derby contro l’Inter. Un altro match difficile per la squadra di Massimiliano Allegri, che cercherà di aumentare il vantaggio sui cugini nerazzurri che sono dietro di un punto. Il terzo posto del Milan, attualmente in coabitazione con la Lazio di Petkovic, è l’obiettivo principale dei rossoneri che non vogliono perdere la possibilità di giocare in Champions League nella prossima stagione. Verso la stracittadina Allegri ha qualche dubbio di formazione: vorrebbe schierare il tridente d’attacco “verde”, El Shaarawy-Balotelli-Niang, ma contro il Barcellona un sontuoso Boateng ha giostrato sulla linea d’attacco al posto del giovane francese. Che fare con il Boa? Confermarlo in attacco o arretrarlo nella linea dei centrocampisti? Di certo il ghanese dovrebbe giocare titolare, le ultime indiscrezioni parlano di un Boateng centrocampista per cercare di beffare la difesa nerazzurra con inserimenti importanti. In questo senso sarà decisivo il lavoro di Balotelli, che potrebbe aprire varchi per il ghanese, un po’ come faceva Zlatan Ibrahimovic. Per parlare di Boateng e anche di Balotelli, abbiamo intervistato Alberto Cavasin, in esclusiva a Ilsussidiario.net.

Quanto conta in vista del derby aver battuto il Barcellona? Conta tantissimo soprattutto perché mentalmente ti senti molto gasato e le energie che hai perso nel match ritornano immediatamente.

Contro i blaugrana si è visto un Boateng sontuoso nel ruolo di attaccante, è d’accordo? Sì, mi è piaciuto molto il ghanese non solo per aver interpretato bene il ruolo di attaccante, ma anche per lo spirito di sacrificio che ha mostrato.

Può essere il nuovo ruolo del ghanese? Può essere un’alternativa, trovo che Allegri sia stato bravo a mettere Boateng in quel ruolo, può essere una scoperta interessante.

Nel derby però il giocatore potrebbe tornare a centrocampo. E’ giusto? Io credo che da centrocampista possa essere maggiormente pericoloso, perché oltre ad offrire una copertura alla linea mediana potrebbe essere letale negli inserimenti e questo non va certo trascurato. 

Boateng potrebbe sfruttare i movimenti di Balotelli, esattamente come succedeva con Ibrahimovic?

Più o meno sì, diciamo che Boateng potrebbe dialogare con tutti i tre attaccanti e questo permetterebbe al giocatore di andare spesso al tiro.

Nel derby ci sarà Balotelli. E’ sorpreso dalla continuità del giocatore a livello realizzativo? Non sono sorpreso, perché è arrivato carico e con tanta voglia di fare bene. Poi ha dalla sua una squadra offensiva che lo aiuta molto. Per questo penso che possa continuare su questa scia del gol.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori