MotoGP/Jorge Lorenzo: a Silverstone voglio una gara migliore del Mugello

- La Redazione

Jorge Lorenzo, l’unico porta bandiera del team Fiat Yamaha, sulla pista di Silverstone vuole riscattare la mezza delusione del Mugello

Lorenzo-prew-Silverstone_R375

Il leader del campionato, Jorge Lorenzo, sarà l’unico rappresentante della Yamaha in Inghilterra in seguito all’infortunio di Valentino Rossi al Mugello. Silverstone ospita le MotoGP 4-tempi per la prima volta dopo 24 anni, e i piloti e le squadre sono in attesa di scoprire la pista, modificata per l’occasione. Lorenzo ha avuto un avvio di stagione sorprendente, con due vittorie e due secondi posti, e il suo vantaggio in campionato su Dani Pedrosa è di 25 punti. Il 23enne ha un forte seguito in Gran Bretagna, dopo aver vinto nel 2006 nella classe 250, ed è intenzionato a conquistare la sua prima vittoria nella classe regina sul suolo britannico dopo esser caduto mentre era in testa al GP di Donington, lo scorso anno.

Jorge Lorenzo:

“Dopo il Mugello arriviamo a Silverstone, una pista che nessuno di noi conosce! Giovedì farò qualche giro in scooter; non lo faccio sempre ma credo che sia importante perché ho visto la pista solo sulla PlayStation! Il mio obiettivo è ancora una volta salire sul podio, ma sono rimasto deluso dal risultato del Mugello e voglio fare una gara migliore in Inghilterra. Sono felice per il mio vantaggio in classifica, ma voglio continuare a migliorare e questo fine settimana cercheremo di trovare più trazione per la mia M1. La settimana scorsa sono andato all’Isola di Man per vedere il TT ed è stata un’esperienza incredibile. Ho anche fatto un giro, ma molto lentamente! Mercoledì andrò al Lord’s Cricket Ground per una conferenza stampa e sarà la prima volta che vedrò una partita di cricket, visto che in Spagna non è molto praticato. Penso che sarà interessante scoprire questo sport, e magari anche giocarlo! Infine, vorrei inviare di nuovo i miei migliori auguri a Valentino. Sono contento che si stia riprendendo bene e ci mancherà molto nelle prossime settimane”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori